Juve sesta vittoria
Ancora una vittoria per la Juventus Primavera, settimo risultato utile consecutivo. Gara convincente anche se la Sampdoria è stata superata solo dal gol di Zanandrea, ma la molo di gioco sviluppata dai ragazzi di Dal Canto avrebbe meritato qualche cosa di più. All’11’ prima occasione gol, destro di Olivieri parato dal portiere blucerchiato Krapikas, poi ci prova Caligara e alla mezz’ora Montaperto. Al 42’ ci prova Olivieri di testa ma Krapikas si fa trovare pronto, non però al 45’ quando sugli sviluppi di un calcio di punizione sulla palla si avventa Zanandrea, che è bravo a ribattere in rete con un tocco ravvicinato. Nella ripresa la Juve potrebbe raddoppiare con Olivieri ma Romei riesce a rendere innocuo il suo colpo di testa. La Juve non abbassa il baricentro e va al tiro con Montaperto e ancora con Olivieri al 21’ ma sul suo tiro Krapikas compie una grande parata. I bianconeri continuano a macinare gioco e a sfiorare il gol con Murator al 26’ e con l’attivissimo Olivieri. I blucerchiati riescono a portarsi in avanti solo al 38’ con un calcio di punizione dalla sinistra sugli sviluppi del quale Veips prova il colpo di testa sul secondo palo, senza inquadrare la porta.
JUVENTUS: Busti, Delli Carri, Tripaldelli, Zanandrea, Caligara, Vogliacco, Di Pardo, Muratore, Olivieri, Montaperto (39’ st Portanova), Kameraj. A disp.: Siano, Anzolin, Sane, Serrao, Merio, Meneghini, Capellini, Bandeira, Morrone, Campos, Morachioli. All.: Dal Canto.
SAMPDORIA: Krapikas, Romei, Doda, Gabbani, Veips, Oliana, Tessiore, Ejjaki, Cabral (30’ st Ferreira Curito), Gomes Ricciulli (38’ st Yayi Mpie), Cappelletti (18’ st Prelec). A disp.: Hutvagner, Fido, Pastor, Aramini, Scotti, Perrone, Piccardo. All.: Pavan.
MARCATORE: 45’ pt. Zanandrea
AMMONITI: Di Pardo, Gabbani
22 dicembre 2017

Torino stanco, il Napoli lo batte
Il Torino paga le fatiche della Coppa Italia dove si è qualificato ai quarti battendo il Genoa 2-0, e chiude l’anno 2017 con una sconfitta. I granata devono vincere per rimanere agganciati alle prime posizioni, mentre il Napoli deve assolutamente migliorare la sua classifica pena la retrocessione e pertanto se la gioca a viso aperto. I partenopei passano in vantaggio al 44’ sugli sviluppi di un calcio d'angolo Marie-Sainte insacca di destro, concretizzando il predominio del primo tempo. I granata iniziano con un buon approccio, ma il Napoli li stronca raddoppiando al 5’ con Zerbin su invito di Gaetano. Gli innesti di forze fresche operato da Coppitelli non produce nessun risultato: il match scivola via senza che i granata riescano ad impensierire Shaeper.
NAPOLI-TORINO 2-0
NAPOLI (4-3-3): Shaeper; Senese, Esposito, Scarf, Marie-Sainte; Otranto, Basit (39′ st Micillo), Mezzoni (44′ st Bartiromo); Russo, Gaetano, Zerbin (33′ st Palmieri). A disp.: D’Andrea, Maisto, Pizza, Calvano, Coglitore, Serrano, Sgarbi, D’Alessandro, Manzi. All.: Beoni
TORINO (4-3-1-2): Zanellati; Gilli, Ferigra, Buongiorno, Fiordaliso; Oukhadda (20′ st Filinsky), Celeghin (8′ st Rauti), D’Alena, Kone; Butic, Millico. A disp.: Coppola, Capone, Bedino, Samake, Oyewale, Munari, Leveque, Bianchi, Gemello, De Angelis. All.: Coppitelli
MARCATORI: 44′ pt Marie-Sainte, 5′ st Zerbin
AMMONITI: Basit, Zerbin, Marie-Sainte, Gilli, Senese, Micillo, Millico
23 dicembre 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it