Tra Lucchese e Cuneo finisce 0-0, gara priva di emozioni

Anselmo Mazzateo

Il match tra la Lucchese ed il Cuneo riserva pochissime emozioni e nessun gol. Il classico risultato ad occhiali chiude il match; per il Cuneo l’appuntamento altcon la vittoria è ancora una volta rimandato. Nel primo tempo le occasioni sono dalla parte dei toscani, al 24' Arrigoni calcia da lontano impegnando Stancampiano, un minuto più tardi il colpo di testa di Russu si stampa sulla traversa e al 32' il colpo di testa di Cecchini finisce a lato. Il Cuneo si fa vedere solo nel finale con un tiro di Zamparo che non sorprende Albertoni. Ripresa soporifera fino al 30’ quando il Cuneo reclama per un fallo di mano di al 32', quando sul cross da destra di Zappella, Gerbaudo colpisce di testa e la palla va a sbattere sul braccio di Bertoncini. Pronta la risposta della Lucchese due minuti dopo con un sinistro di Shekiladze che Stancampiano blocca. Brivido nel finale per i biancorossi, quando al 37’ l'ex Fanucchi non trova il colpo vincente sul cross basso di Shekiladze.
Nel finale di tempo squillo biancorosso: ci prova Zamparo, ma Albertoni è attento. Nella ripresa non succede praticamente nulla per mezz'ora, poi il Cuneo batte un colpo al minuto 30', ma il colpo di testa di Cecchini finisce a lato. Al 32' risponde la Lucchese: Shekiladze batte a rete col mancino da ottima posizione, blocca Stancampiano. Ancora un brivido nell'area biancorossa al 37’, Shekiladze fugge a sinistra e serve Fanucchi verso il centro, ma l'ex di giornata cicca la deviazione vincente.
LUCCHESE-CUNEO 0-0
LUCCHESE: Albertoni, Cecchini, Arrigoni, Capuano, Mingazzini (1’ st Shekiladze, 45’ st Parker), Fanucchi, Espeche, Bortolussi (18’ st Del Sante), Bertoncini, Russu, Buratto (18’ st Nolè). All.: Lopez.
CUNEO: Stancampiano, Zappella, Di Filippo, Zigrossi, Conrotto, Sarzi Puttini, Rosso, Gerbaudo, Bruschi (13’ st Schiavi), Zamparo (33’ st Galuppini), Dell'Agnello. All.: Viali.
ARBITRO: Provesi di Treviglio
18 febbraio 2018

Contro la Pistoiese sotto di tre reti, il Cuneo acciuffa il pari al 49’ della ripresa

Il sorriso di Gerbaudo dopo il 3-3 (cuneo.it)E’ un Cuneo che fa e disfa tutto da solo come sempre dall’inizio della stagione, contro una Pistoiese che parte forte e sfrutta gli errori dei padroni di casa capaci di subire tre reti nei primi venticinque minuti di partita. Apre Vironi al 9’ di sinistro e lo stesso Vironi al 17’ si ripete per il 2-0 che tramortisce il Cuneo ed esalta la Pistoiese brava nel portarsi sul 3-0 grazie al gran gol di Ferrari. Gli arancioni però commettono la grave ingenuità di restare in dieci cinque minuti dopo quando lo stesso Ferrari a palla lontana colpisce al volto Dell’Agnello venendo punito dal rosso diretto. E’ la scossa che aiuta il Cuneo a ridestarsi tornando in partita al 36’ grazie ad un’azione solitaria di Bruschi conclusa in rete. Prima dell’intervallo i biancorossi hanno l’opportunità di accorciare ulteriormente le distanze, ma il calcio di rigore concesso dal direttore di gara viene incredibilmente sbagliato da Galuppini. Su tre rigori calciati in stagione, il Cuneo, con tre tiratori diversi, ha sempre sbagliato. Nella ripresa la Pistoiese contro un Cuneo a trazione anteriore, fallisce la rete del possibile 4-1 e vede i biancorossi trovare la via della rate con Cristini. Zaccagno blinda la porta toscana, ma al primo minuto di recupero l’arbitro concede il secondo rigore di giornata al Cuneo, dal dischetto questa volta va Gerbaudo e la maledizione degli undici metri è scacciata. 3-3 il risultato finale, rimonta al cardiopalma per il Cuneo, ma i rammarichi restano.

CUNEO – PISTOIESE 3-3
CUNEO (4-4-2) Stancampiano; Puttini (1' st Testoni), Zigrossi (38' st D'Agostino), Conrotto, Di Filippo (1' st Zamparo); Gerbaudo, Bruschi, Rosso, Zappella (29' st Cristini); Dell'Agnello, Galuppini (43' st Testa). A disp.: Moschin, Baschirotto, Boni, Genovese, Secondo, Pellini, Maresca. All.: Viali.
PISTOIESE (4-4-2) Zaccagno; Priola, Nossa (43' st Zullo), Terigi, Regoli; Minardi (23' st Nardini), Hamlili, Luperini, Picchi (23' st Papini); Vrioni (14' st De Cenco), Ferrari. A disp.: Biagini, Surraco, Tartaglione, Zappa, Sanna, Dosio, Cauterucci, Cerretelli. All.: Indiani.
ARBITRO Bitonti di Bologna.
MARCATORI: 10’ e 17 pt Vrioni, 24’ pt Ferrari, 37’ pt Bruschi; 35’ st Cristini, 49’ st Gerbaudo rig..
AMMONITI: Priola, Conrotto, Zaccagno, Zullo e De Cenco.
ESPULSI: 28’ pt Ferrari, 47’ st Gazzoli e Pucciarelli (dalla panchina)

Una rete dell’ex granata di testa decide nel primo tempo la gara, la squadra di Viali non trova la via del gol

altUn buon Cuneo cade a Pisa con il minimo scarto, riuscendo comunque ad impensierire i padroni di casa in lotta per la promozione in serie B, se non dalla porta principale con la promozione diretta, dai playoff. Decide una rete di testa di Maikol Negro, cresciuto nel vivaio del Torino, al 17’ del primo tempo. Ma il Cuneo non era affatto dispiaciuto fino a quel momento che al 4’ con Boni aveva impensierito la retroguardia toscana di testa e sempre con Boni al 14’ aveva nuovamente dato grattacapi al Pisa capace di rispondere solamente con Masucci. Negro rompe l’equilibrio e Gucher poco dopo sfiora il 2-0 fermato solo dalla base del palo. La risposta del Cuneo è affidata a Gerbaudo, ma il suo tiro da fuori sfiora solamente l’incrocio dei pali, mentre al 35’ Galuppini, servito da Dell’Agnello, non riesce a trasformare in rete la più evidente occasione da rete del primo tempo creata dal Cuneo. Nella ripresa il Pisa controlla, senza che il Cuneo riesce a rimettere in discussione il risultato.

PISA - CUNEO 1-0
PISA (4-2-3-1): Voltolini; Filippini, Carillo, Ingrosso, Birindelli (38′st Di Quinzio); Gucher, Izzillo (11′st De Vitis); Sainz Maza (22′st Mannini), Masucci (22′st Ferrante), Giannone; Negro (11′st Lisi). A disp.: Campani, Lisuzzo, Sabotic, Maltese, Setola, Cagnano, Eusepi. All.: Pazienza.
CUNEO (3–5-2): Stancampiano; Conrotto, Zigrossi (27′st Pellini), Boni; Sarzi Puttini (37′st Testoni), Rosso, Cristini (14′st Bruschi), Gerbaudo, Zappella; Galuppini (27′st Zamparo), Dell′Agnello. A disp.: Moschin, Baschirotto, Genovese, Secondo, D′Agostino, Maresca. All.: Viali.
ARBITRO: Matteo Marcenaro di Genova.
MARCATORE: pt 17′ Negro.
AMMONITO: Rosso.

 

La Giana Ermio blocca il Cuneo sull’1-1, al gol di Iovine risponde Dell’Agnello. Sanchez para un rigore

Anselmo Mazzateo

Il Cuneo ha un disperato bisogno di punti, ma contro la Giana Erminio non riesce ad andare oltre ad un pareggio: 1-1 il risultato finale del match giocatosi al Paschiero. I padroni di casa ci provano subito con una punizione di Pellini che sfiora il palo, poi al 10’ Sanchez il portiere del Giana si supera intercettando e mettendo in angolo un sinistro di Galuppini. Stancapiano deve intervenire al 40’ su una punizione di Bruno indirizzata all’incrocio dei pali, poi proprio allo scadere è salvifico l’intervento di Conrotto su Perna che stava per concludere a porta vuota. La partita si decide nella ripresa, il Cuneo cerca subito il gol, ma i tiri di Dell’Agnello al 2’, di Galuppini al 5’ non hanno fortuna. La Giana riprende il controllo della gara e prova a violare la porta di Stancapiano al 7’ con Iovine, al 17’ con Pinto; ci riesce al 19’ con Iovine che sfrutta alla perfezione il cross di Foglio. Al 25’ un fallo di mano di Iovine in area su punizione di Pellini costringe l’arbitro ad assegnare un rigore al Cuneo, ma dal dischetto Dell'Agnello si fa ipnotizzare da Sanchez che salva la sua porta. Il pareggio cuneese arriva al 45’ Zamparo fa da sponda in favore di Dell'Agnello che con un destro potente gonfia la rete.
CUNEO - GIANA ERMINIO 1-1
CUNEO (3-4-3): Stancampiano; Conrotto, Di Filippo, Boni; Baschirotto (23′st Bruschi), Rosso (38′st D′Agostino), Pellini, Testoni; Galuppini (11′st Cristini), Zamparo, Dell′Agnello. A disp.: Moschin, Sarzi Puttini, Genovese, Zigrossi, Maresca. All.: Viali.
GIANA ERMINIO (4-4-2): Sanchez; Perico, Bonalumi, Montesano, Foglio; Iovine (47′st Okyere), Marotta, Pinto, Chiarello (33′st Degeri); Perna (43′st Capano), Bruno. A disp.: Taliento, Concina, Greselin, Rocchi, Sosio. All.: Albè.
ARBITRO: Zingarelli di Siena
MARCATORI: 19′st  Iovine, 45′ st Dell′Agnello
AMMONITI: Boni, Bruno, Bonalumi, Iovine
NOTE: Sanchez para un rigore a Dell’Agnello
28 gennaio 2018

 

Il Prato si impone 2-0. Segna Seminara al 21' su assist di Piscitella, nella ripresa raddoppia Piscitella

Brutta sconfitta per la squadra di William Viali che perde 2-0 contro il Prato. Era una sfida salvezza, quindi i tre punti in questa gara valevano doppio: ora il altCuneo è sempre quart’ultimo nella zona playout. Le reti dei padroni di casa portano la firma di Seminara che al 21’ del primo tempo di testa raccoglie un cross di Piscitella e deposita la palla alle spalle di Moschin. Del Cuneo si deve registrare un tentativo di Marco Cristini dal limite, alla mezz'ora di gioco. In avvio di ripresa Galuppini, poi Gerbaudo ed infine  Conrotto non riesco a concretizzare in rete, ad un passo dalla linea di porta ed il Cuneo prima si salva al 15’ su una punizione di Ceccarelli che termina sulla traversa, poi viene punito dal raddoppio al 25’ da Piscitella. In chiusura di tempo Zamparo e Bruschi potrebbero rendere meno amara questa trasferta ma mancano il tap in vincente su cross di Dell’Agnello.
PRATO - CUNEO 2-0
PRATO (3-4-2-1): Sarr; Ghidotti, Marzorati, Martinelli; Piscitella (36′st Demoleon), Colli, Fantacci, Seminara (36′st Badan), Ceccarelli, Liurni (23′st Akammadu), Orlando (45′st Rozzi). A disp.: Alastra, Cecchi, Giannini, Calzolai, De Simone, Gargiulo. All.: Catalano.
CUNEO (3-4-1-2): Moschin; Conrotto, Andrea Cristini (36′st Secondo), Boni (27′st Bruschi); Baschirotto,  Gerbaudo (27′st Pellini), Rosso, Testoni (12′st Sarzi Puttini); Marco Cristini (12′st Zamparo); Galuppini, Dell′Agnello. A disp.: Stancampiano, D′Agostino, Maresca. All.: Viali.
ARBITRO: Andreini di Forlì.
MARCATORI: 21′ pt Seminara, 25′ st Piscitella
AMMONITI: Gerbaudo, Gargiulo, Cristini.
21 gennaio 2018

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it