I biancorossi si scagliano contro l’arbitro dopo la sconfitta per 2-1. Ezio Rossi: “Abbiamo perso per colpa sua”

MONTICHIARI – CUNEO 2-1

MONTICHIARI (4-4-2): Gambardella; Verdi, Antoniacci, Bettenzana, Filippini; Zanola, Muchetti, Sogliuzzo (35’st Ruta), Saleri; Mastroianni (29’st Murano), Florian. A disp.: Polizzi, Zambelli, Severgnini, Talato, Di Nardo. All.: Ottoni.
CUNEO (4-4-1-1): Pascarella; Passerò, Sentinelli, Ferri, Cintoi (1’st Donida); Cristini, Lodi, Longhi, Garavelli (25’st Fantini); Di Quinzio (29’st Personè); Varricchio. A disp.: La Mantia, Morabito Garrone, Borretaz. All.: Rossi.
ARBITRO: Olivieri di Palermo.
MARCATORI: pt 37’ Mastroianni (M), st 38’ Varricchio (C), 44’ Saleri (M).
ESPULSI: 20’ st Sentinelli per doppia ammonizione, ed Ezio Rossi che cerca di sedare gli animi.

Sono furiosi giocatori e dirigenti del Cuneo dopo la sconfitta subita a Montichiari dai biancorossi, non per il risultato o per la prestazione,ma per l’arbitraggio che ha condizionato pesantemente la gara, dominata a lunghi tratti dalla formazione di Ezio Rossi, non vedendo un evidente fallo di mano nel controllo del pallone che ha portato Saleri a segnare la rete del definitivo 2-1 nella ripresa. Non ci sta Ezio Rossi che in sala stampa si scaglia contro la direzione di gara del signor Oliveri di Palermo, altamente insufficiente: “Questa è una partita decisa dall’arbitro, abbiamo perso per colpa sua”. Ma il risultato non cambia e il Cuneo perde 2-1 cedendo il passo al Casale che torna solitario al secondo posto, mentre i cunEzio Rossi, espulsoeesi rimangono a quota 20 occupando la terza piazza. Al 2’ è Lodi a cercare la rete del vantaggio, ma il suo colpo di testa termina di poco a lato. E’ l’inizio di un monologo cuneese che viene interrotto solo al 37’ quando Florian salta Passerò e serve in mezzo l’accorrente Mastroianni che di testa anticipa Pascarella e segna l’1-0. Varricchio ci prova subito dopo, ma il suo tiro si scontra col corpo di Filippini che salva la sua porta. Nella ripresa cambia poco, con il Cuneo alla ricerca del pareggio e il Montichiari che cerca di sfruttare le azioni di contropiede. Al 15’ rigore dubbio per il Cuneo, ma l’arbitro ammonisce Varricchio per simulazione, passano pochi secondi e Sentinelli viene espulso per doppia ammonizione seguito a ruota da Ezio R ossi che viene allontanato per aver cercato di stemperare gli animi in campo. L’inresso di Fantini dopo una nuova occasione di Varricchio spinge il Cuneo verso il pareggio che arriva al 38’ proprio grazie alla combinazione dei due attaccanti con Fantini che serve Varricchio il cui tiro supera l’estremo difensore di casa. Al 42’ Fantini veine fermato dall’arbitro per un dubbio fuorigioco e due minuti dopo arriva la doccia fredda per i padroni di casa con la rete del Montichiari ad opera di Saleri. L’attaccante bresciano si aggiusta il pallone con la mano, prima di superare Pascarella per il 2-1 che chiude la partita.

30 ottobre 2011

Con una rete dell’attaccante i cuneesi battono il Santarcangelo e raggiungono il Casale in classifica a-3 dal Treviso capolista

CUNEO - SANTARCANGELO 1-0

CUNEO (4-4-2): Pascarella; Cintoi, Sentinelli, Ferri, Donida; Galfrè (45’ st Morabito), Cristini, Lodi, Gentile (36’ st Passerò); Fantini (12’ st Di Quinzio), Varricchio. A disp.: La Mantia, Borettaz, Garavelli, Personè. All.: Rossi.
SANTARCANGELO (3-4-1-2): Nardi; Arrigoni, Obeng, Caidi (4’ st Scotto); Baldinini, Schiavini (23’ st Bazzi), Del Pivo, Locatelli; Zavalloni; Ferri (19’ st Tonelli), Graziani. A disp.: Bicchiarelli, Bacchiocchi, Fabbri, Gavoci. All.: Angelini.
ARBITRO: Losito di Pesaro.
MARCATORI: 42’ pt Cristini.
AMMONITI: Varricchio (C), Locatelli, Schiavini (S).

Vittoria fondamentale per il Cuneo che con i tre punti conquistati in casa contro il Santarcangelo sale al secondo posto in classifica raggiungendo il Casale, portandosi a meno tre punti dalla capolista Treviso. Vittoria ottenuta grazie alla rete di Cristini arrivata nel finale del primo tempo, con una ripresa in cui i biancorossi hanno saputo gestire il vantaggio, senza soffrire più di tanto.
Fin dalle prime battute si vede un Cuneo determinato con Fantini deciso a fL'autore del gol Cristini (campionicn.it)are la differenza andando al tiro già dopo pochi secondi e ripetendosi cinque minuti più tardi in versione assist-man per Galfrè che però calcia debolmente fra le braccia del portiere. Al 19’ altra occasione di marca cuneese: sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Gentile a provarci da fuori area, ma l’estremo romagnolo Nardi è pronto a bloccare il pallone.  Pascarella viene chiamato in causa per la prima volta al 37’ su una conclusione di Graziani, su cui l’estremo si fa trovare pronto. Ma di lì a poco il Cuneo passa: 42’ Lodi calcia un angolo dalla destra , il portiere si lascia sfuggire il pallone e Cristini è il più lesto di tutti ad avventarsi sulla sfera spingendola in rete. Dopo l’intervallo il Cuneo riparte a testa bassa e già nei primi minuti potrebbero arrivare al 2-0 quando Galfrè riceve un pallone invitante dalla sinistra, fa da sponda per Cristini su cui Nardi non riesce a giocare d’anticipo sfiorando solo il pallone in uscita, ma l’attaccante a colpo sicuro manda alto sulla traversa per la disperazione dei tifosi presenti al Paschiero. Gli ospiti si rendono pericolosi con Scotto, ma su entrambe le conclusione Pascarella è reattivo e riesce a parare, Rossi nel finale manda in campo Passerò e l’ex granata a quattro minuti dal termine dalla destra serve Varricchio in area, ma il colpo di testa dell’ex padovano non è preciso e termina a lato.

Risultati: Alessandria-Mantova 1-1, Bellaria-Renate 1-1, Casale-Treviso 0-1, Cuneo-Santarcangelo 1-0, Giacomense-Valenzana 0-0 Poggibonsi-Savona rinv., Pro Patria-Sambonifacese 4-0, Rimini-San Marino 2-1, Entella-Borgo Buggiano 4-0.
Classifica: Treviso 23, Casale 20, Cuneo 20, Santarcangelo 19, Rimini 19, Entella 14, Mantova 14, Bellaria 14, Giacomense 13, Savona 13, Borgo a Buggiano 12, Poggibonsi 12, Montichiari 12, Renate 12, Sambonifacese 10, San Marino 8, Alessandria 7, Valenzana 7, Lecco 4, Pro Patria 3.

26 ottobre 2011

Termina 3-3 lo scontro fra le formazioni dei due Rossi. Cuneesi rimontati due volte dagli orafi che strappano un punto importante

VALENZANA – CUNEO 3-3

VALENZANA (4-4-2): Stillo; Berselli (41’ st Pagan), Della Maggiora, Lorusso, Blondett; Prandi, Allegrini, Righini, Franciosi; Miracoli, Chiazzolino. A disp.: Serena, Manfredi, Crescente, Laezza, Uggeri, Capellini. All. Roberto Rossi.
CUNEO (4-3-1-2): Negretti (35’ pt Pascarella); Passerò, Sentinelli, Carretto (32’ pt Ferri), Donida; Cristini, Longhi, Gentile (39’ st Galfrè); Di Quinzio; Fantini, Varricchio. A disp.: Morabito, Lodi, Beretta, Personè. All.: Ezio Rossi.
ARBITRO: Soricaro di Barletta.
MARCATORI: 7’ pt Di Quinzio, 11’ pt Sentinelli (C), 19’ pt Prandi; 21’ st Righini (V), 30’ st Varricchio (C), 40’ st rig. Miracoli (V).
AMMONITI: Miracoli e Della Maggiora (V).

Partita infinta e dalle mille emozioni quella tra Valenzana e Cuneo, con gli orafi capaci di rimontare per due volte gli ospiti, riuscendo così a fermare la corsa del Cuneo verso la testa della classifica e muovendo al contempo la classifica che è sempre brutta da vedere, ma che dopo due pareggi di fila sembra poter tornare a sorridere visto il valore delle avversarie affrontate.
Parte subito forte il Cuneo che conferma in porta Negretti con Pascarella ormai retrocesso a dodicesimo dopo l’avvio di campionato da titolare e al 7’ i biancorossi passano subito in vantaggio con Di Quinzio che è bravo nel battere Stillo, anche in questo caso solo panchina per il rientrante portiere titolare Serena, sAndrea Passerò (cuneocalcio.it)egnando l’1-0. Segnata la prima rete sembra mettersi veramente bene per il Cuneo che al 11’ con Sentinelli passa ancora: un batti e ribatti in area è risolto nel migliore dei modi dal cuneese che segna il 2-0. La Valenzana reagisce a accorcia le distante con un gran destro al volo dal limite dell’area che al 19’ riapre la partita. Poi la dea bendata volta le spalle al Cuneo e arrivano così due infortuni che costringono Ezio Rossi a cambiare la squadra già nel primo tempo con gli ingressi prima di Ferri per l’infortunato Carretto che salterà con ogni probabilità il turno infrasettimanale di campionato e poi di Pascarella chiamato a sostituire Negretti messo ko da una botta alla testa. La ripresa si apre con un Cuneo che sembra poter gestire il vantaggio, ma una punizione di Righini al 21’ riporta il risultato in parità, con il pallone che si infila nel sette alla sinistra di Pascarella che può solo limitarsi a guardare la sfera entrare in rete. Il Cuneo riparte alla ricerca del nuovo vantaggio, e lo ottiene al 30’ con Passerò che serve in mezzo Varricchio bravo a superare Stillo con un preciso interno sinistro. Sembrerebbe il gol vittoria visto che la Valenzana non riesce più a rendersi pericolosa, ma al 40’ ecco l’episodio che stravolge la partita con il rigore assegnato ai padroni di casa. Miracoli dal dischetto non sbaglia e fissa il punteggio sul 3-3, con la squadra orafa di Roberto Rossi brava nel chiudersi in difesa nei minuti finali, rendendo vano l’assalto del Cuneo che anche questa volta deve accontentarsi di un solo punto.

23 ottobre 2011

2-1 sul san Marino: nel primo tempo biancorossi avanti 2-0 con Lodi e Sentinelli, poi nella ripresa il calo e la rete di Lapadula che riapre i giochi

CUNEO-SAN MARINO  2-1

CUNEO (4-3-1-2): Negretti, Passerò, Cintoi, Sentinelli, Longhi, Ferri, Di Quinzio (21' st Donida), Cristini, Varricchio, Lodi (39' st Carretto), Fantini (32' st Galfrè). A disp. Pascarella, Gentile, Beretta, Personè. All. Rossi. 
SAN MARINO (4-2-3-1): Migani, Pelagatti, De Santis (1' st Crivello), Amantini, Fogacci, Del Duca (25' st Casolla), Sorbera, Loiodice, Chiaretti, Lapadula, Villanova (18' st Pieri). A disp. Russo, Ferrero, Vitaioli, Pigini. All. Petrone.
ARBITRO: Colarossi di Roma.
MARCATORI: 17' pt Lodi (C), 27' pt Sentinelli (C), 33' st Lapadula (S).
ESPULSO: 20’ st Cintoi

E’ un Ezio Rossi in vena di sorpresa quello che si presenta al Paschiero di Cuneo per affrontare alla guida dei biancorossi il San Marino. Il tecnico del Cuneo difatti lascia fuori Gentile e anche Pascarella per scelta tecnica, dando fiducia fra i pali a Negretti e nel primo tempo i fatti gli danno ampiamente ragione visto che il Cuneo chiude la prima frazione di gioco in vantaggio per 2-0.
Al 15’ prima occasione per gli ospiti con Chiaretti che impegna Negretti, bravo a deviare in angolo in tuffo. Tre minuti dopo arriva la rete del vantaggio con Cristini bravo ad arpionare una palla vagante sulla destra e a servire in mezzo l’accorrente Varricchio. Il colpo di testa dell’ex spezzino viene ribattuto da Migani, che nulla può però sul tiro di Lodi bravo a seguire l’azione. Al 27’ il Cuneo segna ancora questa volta su caEzio Rossi, tecnico del Cuneolcio d’angolo con Sentinelli bravo a saltare più in alto di tutti e ad insaccare alle spalle di Migani. Al 33’ ancora Cuneo con Fantini che però non trova la porta con il suo diagonale che finisce di poco a lato. Nel secondo tempo ecco eprò il Cuneo che non ti aspetti, bravo al 16’ ad impegnare l’estremo del San Marino con Varricchio di testa, ma che poi crolla e fatica a tenere il risultato. Il San Marino capisce che i padroni di casa sono in difficoltà e inizia a spingere rendendosi pericoloso prima con Chiaretti che al 17’ colpisce di testa la traversa, poi ancora Chiaretti non riesce a deviare in rete un cross basso di Lapadula, al 20’ arriva anche l’espulsione per doppia ammonizione di Cintoi che lascia il Cuneo in dieci costringendo i suoi compagni a chiudersi in area. Al 33’ arriva la rete del San Marino direttamen te su calcio di punizione con Lapadula che è bravo a trovare l’angolino basso su cui Negretti non può arrivare.  Al 37’ San Marino vicino al pareggio: Chiaretti di testa trova a due passi dalla linea di porta la respinta di Senbtinelli, poco dopo ancora San Marino con Casolla, ma il suo colpo di testa finisce alto. Trema ancora il Cuneo, ma riesce a conquistare tre importantissimi punti che gli consentono di mantenere inalterata la distanza dal Treviso e avvicinarsi alla seconda piazza occupata dal Casale che ora dista un solo punto.

Risultati: Pro Patria – Valenzana 0-0; Casale – Renate 0-0; Rimini – Bellaria Igea Marina 2-1; Cuneo – San Marino 2-1; Santarcangelo – Montichiari 3-2; Lecco – Borgo Buggiano 1-1; Virtus Entella – Giacomense 2-0; Mantova – Savona 1-1; Alessandria – Treviso 1-4; Poggibonsi – Sambonifacese 1-1.
Classifica: Treviso 20; Casale 17; Cuneo e Santarcangelo 16; Rimini 15; Savona e Bellaria Igea Marina 13; Poggibonsi e Montichiari 12; Virtus Entella e Giacomense 11; Mantova 10; Borgo a Buggiano 9; Renate 8; San Marino e Sambonifacese 7; Pro Patria, Valenzana e Alessandria 5; Lecco 4.

16 ottobre 2011

Varricchio pareggia la rete di Fantini, l’arbitro annulla due gol e nel finale traversa ancora dell’ex Spezia. Ma il Bellaria vince 2-1

 

BELLARIA – CUNEO 2-1

BELLARIA (4-3-3): Venturi; Buda (39’ st Scarponi), Sonzogni, Fantini, Bamonte; Forte, Briglia, Mariani (29’ st Martinelli); Rolandone (23’ st Morena), De Cenco, Turchetta. A disp.: Renna, Fioretti, De Luca, Alberani. All.: Campedelli
CUNEO (4-3-1-2): Pascarella; Passerò, Sentinelli, Carretto, Donida (36’ st Lodi); Cristini, Longhi, Gentile (30’ st Personè); Di Quinzio; Fantini (23’ st Ingari), Varricchio. A dip.: Negretti, Cintoi, Ferri, Galfrè. All.: Rossi.
ARBITRO: Zappatore di Taranto.
MARCATORI: 11’ pt Fantini (B), 27’ pt Varricchio (C), 18’ st Mariani (B)
AMMONITI: Cristini e Donida(C), Rolandone (B).

Non si illudano i tifosi del Cuneo nel leggere che il primo marcatore della partita è un certo Enrico Fantini. Non si trattMassimiliano Varricchioa del capitano biancorosso, ma dell’omonimo che gioca nel Bellaria e che ha trovato di testa all’11’ del primo tempo la rete del vantaggio locale sugli sviluppi di una mischia in area. Lo stesso Fantini, sempre quello sbagliato per chi tifa Cuneo, raddoppia pochi minuti dopo, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Il Cuneo contro il Bellaria troverà alla fine la seconda sconfitta stagionale, ma è una sconfitta che fa meno male di quel che si possa pensare. Certo prendere i tre punti in romagna sarebbe stato meglio, ma la prestazione della squadra di Ezio Rossi rinfranca e lascia ben sperare per il futuro. Detto del vantaggio dei padroni di casa, al 27’ giunge il pareggio del Cuneo firmato da Massimiliano Varricchio che di testa indirizza in porta un bel cross di Di Quinzio. Raddoppia il Cuneo, ma anche in questo caso l’arbitro annulla per fuorigioco. Nella ripresa al 4’ va vicino alla rete Sentinelli, ma Venturi, portiere del Bellaria, si supera e devia in angolo. Al 13’ altro gol del Cuneo, questa volta con Longhi, e altro fuorigioco a rovinare la festa sul più bello. Pochi minuti dopo, al 18’ ecco la rete del vantaggio definitivo per il Bellaria con Mariani bravo a superare con un perfetto diagonale di destro Pascarella. Ultimo brivido al 47’ con Varricchio che di testa colpisce in pieno la traversa consegnando così i tre punti al Bellaria.

9 ottobre 2011

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it