La squadra di Ezio Rossi batte 4-1 la Sambonifacese e ottiene i primi tre punti in campionato, ma che fatica

 

Antonello Vischeri

 

CUNEO – SAMBONIFACESE 4-1

 

CUNEO (4-4-2): Pascarella, Passerò, Cintoi, Sentinelli, Longhi, Ferri, Garavelli, Lodi (1' st Di Quinzio), Ingari (15’ st Varricchio), Gentile (35' st Cristini), Fantini; All.: Rossi.

SAMBONIFACESE (4-5-1): Bonato, Caraceni, Ruggeri, Dal Degan, Orfei, Carlini, Montagnani (25' st Zanetti), Creati, Brighenti, Tecchio (36' st Finotto), Marianeschi (6' st Caldana); All.: Carnovelli.

ARBITRO: Ghersini di Genova

MARCATORI: 9' pt Brighenti, 12' st Varricchio, 25' e 27' st Garavelli, 42' st Fantini.

 

Enrico FantiniSi risveglia il Cuneo di Ezio Rossi che alla terza giornata coglie la prima vittoria stagionale e smuove decisamente la classifica salendo a quattro punti dopo il pareggio ottenuto nella prima giornata contro il Borgo a Buggiano che aveva fatto da anticamera alla sconfitta patita domenica scorsa contro la Giacomense. Al Paschiero arriva la Sambonifacese, anche lei in acque agitate dopo le due sconfitte patite nelle precedenti giornate. Proprio per questo il tecnico ospite schiera la sua squadra con un modulo accorto, con Brighenti unica punta e un centrocampo molto più folto con l’innesto di Carlini. Il Cuneo risponde con la formazione che si può definire base per Rossi, con il tecnico che chiede ai suo ragazzi di dimostrare sul campo la loro forza per iniziare a scalare la classifica come da ambizioni ferragostane.

DOCCIA FREDDA – L’inizio però non è dei migliori con il Cuneo che si trova subito a dover inseguire: è il nono minuto quando Brighenti da fuori area fulmina Pascarella con un destro che non lascia scampo al portiere di casa. Ezio Rossi inizia a vedere rosso e chiede ai suoi maggiore concentrazione e una circolazione migliore del pallone, ma una grande mano gliela dà l’arbitro che espelle al 15’ Carlini per un presunto fallo di reazione che in pochi vedono a dir la verità, ma che lascia la Sambonifacese in dieci uomini per più di un’ora di gioco. Il primo tempo passa con il Cuneo che cerca la rete del pareggio, senza trovarla.

GOLEADA – La ripresa ha però tutto un altro gusto per i padroni di casa che dopo dodici minuti dal fischio d’inizio riescono a pareggiare grazie al neo entrato Varricchio che segna l’1-1 e dà il via alla rimonta del Cuneo che sembra non arrestarsi più. Al 25’ e al 27’ è Garavelli a mettere a segno una doppietta che porta il risultato sul 3-1, prima che al 42’ Fantini chiuda i conti con il suo timbro personale. Arrivano così i primi tre punti stagionali che rimostrano serenità all’interno di un gruppo che stava iniziando a soffrire il fatto di dover dimostrare a tutti i costi le sue qualità. Da adesso si può ripartire con rinnovata fiducia e convinzione verso io traguardi ambiziosi posti dalla società.

 

18 settembre 2011

La squadra di Ezio Rossi domina, ma perde 2-0 contro la Giacomense

 

GIACOMENSE – CUNEO 2-0

 

GIACOMENSE (4-3-3): Pavanello; Minardi, Sirri (1’ st Mandorlini), De March, Parenti; Vagnati, Caciagli, Tanaglia; Scaioli, Staffolani (26’ st Dalrio), Paci (28’ st Ferrara).

A disp.: Poluzzi, Gorini, Nobili, Lamenza. All.: Gadda.
CUNEO (4-3-1-2): Pascarella; Cintoi (25’ st Passerò), Sentinelli, Ferri, Donida; Cristini, Longhi, Gentile (11’ st Lodi); Garavelli; Fantini, Ingari (19’ st Varricchio).

A disp.: Negretti, Carretto, Galfrè, Di Quinzio. All.: Rossi.
ARBITRO: Aversano di Treviso.
MARCATORI: 7’ pt Paci, 50’ st rig. Vagnati.
ESPULSO: 28’ st Caciagli (G)

 

Risultato non del tutto veritiero per il Cuneo che contro la Giacomense va incontro alla prima sconfitta stagionale, frutto anche di gambe ancora imballate e di poco precisione sotto porta. I padroni di casa vanno in vantaggio dopo sette minuti con Paci che trafigge Pascarella sfruttando una disattenzione difensiva del Cuneo. Da quel momento il gioco passa in mano alla squadra di Ezio Rossi, che però con Fantini e Ingari è imprecisa nell’andare a rete. Nella ripresa il leit motiv della partita non cambia e i biancorossi hanno l’opportunità di chiudere i padroni di casa guidati da Gadda nella propria metà campo dopo l’espulsione di Caciagli per un fallo da dietro, ma il Cuneo non è in giornata. Al quinto minuto di recupero arriva anche la rete che spegne le residue speranze di arrivare al secondo pareggio in due gare di campionato, con Vagnati che dagli undici metri realizza il tiro dal dischetto concesso per un fallo di Longhi su Dalrio.

I cuneesi si fanno rimontare nel finale dal Borgo a Buggiano

CUNEO - BORGO A BUGGIANO  1-1

CUNEO (4-3-2-1) Pascarella; Passerò, Carretto, Cintoi, Morabito (25’ st Ferri); Cristini, Longhi, Gentile; Garavelli (17’ st Di Quinzio): Fantini ( 38’ Varricchio), Ingari. A disp.: Negretti, Donida, Borettaz, Galfrè. All.: Rossi

BORGO A BUGGIANO (4-4-2) Grandi; Tafi, Castaldo, Settepassi, Crociani; Di Martino (17’ st Re), Corsi, Maretti, Lorenzini (1’ st Ricupa); Paganelli, Di Crescenzo (1’ st Stella). A disp.: Strambi, Checchi, Mugelli, Gialdini.  All.: Colonnello

Arbitro: Tardino di Milano

Marcatori: 15’ pt Ingari (rig.), 41’ st Paganelli (rig.)

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it