Sconfitta di misura 1-0 dal Lumezzane, la squadra di Fraschetti vede sempre più vicini i play out

Leonida Garberi

Sprofonda sempre giù in classifica il Cuneo, che torna da Lumezzane sconfitto 1-0; il baratro dei playout è sempre più vicino. Avvio di studio delle due formazioni che cercano il gol con tiri dalla distanza. Al primo acuto arriva il gol per i padroni di casa, al 33’ Sarao scatta sul filo del fuorigioco, salta Tunno in uscita e mette la palla in rete. La reazione cuneese è affidata ad un tentativo di Corradi che dal limite impegna il portiere Furlan, ma sono i padroni di casa ad andare vicini al raddoppio proprio in chiusura di tempo, ancora con Sarao. Sfortunata la squadra di Fraschetti ad inizio ripresa quando Chinellato, dopo un bel fraseggio tra Scapinello e Corradi, scheggia l’incrocio dei pali e al 24’ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Beltrame è Conrotto a mancare il tap in da pochi passi. Il Lumezzane controlla gli attacchi del Cuneo affidandosi a veloci contropiedi ed in uno di questi Barbuti su cross dalla destra di Bacioterracino, manda la palla a lato di pochissimo. Arriva così un’altra sconfitta per il Cuneo che sprofonda sempre più in classifica.
LUMEZZANE – CUNEO 1-0
LUMEZZANE: Furlan, Rapisarda, Russu, Mantovani, Belotti, Nossa, Varas (46’st Mancosu), Calamai, Sarao (30’st Barbuti), Russini (39’st Tagliavacche), Bacioterracino. A disp: Pasotti, Magnani, Monticone, Pippa, Cruz, Valotti. All: Filippini
CUNEO: Tunno, Quitadamo (23’st Gorzegno), Franchino, Cavalli, Conrotto, Rinaldi, Beltrame (34’st Cristofoli), Gtto, Chinellato, Corradi, Scapinello (16’st Bonomo). A disp: Cammarota, Barale, D’Iglio, Ottobre, Corsini, Ruggiero. All: Fraschetti
MARCATORI: 33’pt Sarao
AMMONITI Quitadamo, Sarao, Rapisarda, Varas, Russu
9 aprile 2016

 

Contro il Padova finisce 1-1, apre le marcatureil solito Chinellato, poi pareggia il patavino Neto Pereira

Anselmo Mazzateo

Il pareggio 1-1 del Cuneo contro Padova, inchioda il Cuneo nel limbo della zona spareggi per evitare la retrocessione. Non è bastata la rete del solito Chinellato per ridare il sorriso alla squadra di Fraschetti, Neto Pereira alla mezz’ora della ripresa ha stroncato i sogni dei biancorossi. Il Cuneo parte bene con Bonomo che va al tiro impegnando Favaro che si salva con l’aiuto di Baldassin. Il portiere di casa, Tunno non è da meno e al 7’ salva su Neto Pereira e al 25’ su Mazzocco. Nella altripresa il Cuneo passa in vantaggio al 13’ Corradi lancia Chinellato che evitato Da Silva batte Favaro con un preciso diagonale. Occasioni non sfruttate dal Padova con Favalli e Mazzocco poi nuovamente Cuneo con Corradi al 23’ alla ricerca del raddoppio. Il Padova comunque è vivo e pareggia al 33’ il neo entrato Cunico lancia Neto Pereira che mette a sedere Tunno e firma il gol del pareggio. Cuneo ancora alla ricerca del gol vittoria ma né Chinellato al 35’, né Beltrame un minuto dopo, né il tandem Scapinello-D’Iglio scattati in contropiede al 49’ riescono nell’impresa.
CUNEO - PADOVA 1-1
CUNEO (4-3-3): Tunno; Quitadamo, Conrotto, Rinaldi, Franchino; Gatto, Cavalli, Corradi (41’st Scapinello); Ruggiero (29’st D’Iglio), Chinellato, Bonomo (8’st Beltrame). A disp.: Cammarota, Campana, Barale, Mondino, Ottobre, Corsini, Cristofoli. All.: Fraschetti.
PADOVA (4-4-2): Favaro; Bucolo (31’st Cunico), Sbraga, Da Silva, Favalli; Ilari (15’st Petrilli), Mazzocco, Baldassin, Finocchio; Neto Pereira, Altinier (15’st Sparacello). A disp.: Petkovic, Dell’Andrea, Turea, Bearzotti, Bottalico. All.: Pillon.
ARBITRO: Maggioni di Lecco.
MARCATORI: 13’ st Chinellato, 33’ st Neto Pereira
AMMONITI: Conrotto, Quitadamo, Cavalli, Favalli, Baldassin, Neto Pereira
3 aprile 2016

 

Pareggio in trasferta per 1-1 per il Cuneo contro il Pro Piacenza.

Anselmo Mazzateo

Il cambio di guardia sulla panchina del Cuneo Fraschetti al posto dell’esonerato Iacolino, non ha portato l’effetto sperato, solamente un pareggio per 1-1 contro il Pro Piacenza. La sfida tra le due squadre pericolanti ha visto il Cuneo in vantaggio fino a dieci minuti dalla fine, proporre una prestazione discontinua a conferma che i problemi c’erano e sono rimasti. Gara senza grossi squilli, al 6’ Corradi mette al centro un cross per Ruggiero, ma Fumagalli risponde presente, poi dopo una gara equilibrata al 41’ arriva il gol dei piemontesi, Franchino mette in mezzo per Beltrame che uccella Fumagalli.  Il Pro Piacenza accusa il colpo e rischia il ko prima del fischio dell’arbitro che manda negli spogliato per il the caldo sui tiri di Rinaldi e Cavalli. Pro Piacenza rigenerato nella ripresa, Alessandro nei minuti iniziali chiama Tunno alla respinta,  poi al 23’ il Cuneo si ripresenta in zona gol con Rinaldi, palla alta. Il gol del pareggio del Pro Piacenza arriva al 33’ sugli sviluppi di un corner, Sali fa da sponda per Speziale che costringe Tunno ad un altro intervento super, il portiere però non trattiene la palla e nulla può fare sul tap-in successivo di Sall. Rischia tanto il Cuneo al 45’, Franchino nel tentativo di liberare colpisce il palo della sua porta.
PRO PIACENZA-CUNEO 1-1
PRO PIACENZA: Fumagalli, Calandra (28’ st Cardin), Ruffini, Maietti (1’ st Rantier), Sall, Bini, Barba, Carrus (18’ st Spezialet), Orlando, Alessandro, Aspas. A disp.: Bertozzi, Piana, Gomis, Schiavini, Cassani. All. Viali
CUNEO: Tunno, Franchino, Gorzegno, Cavalli, Quitadamo, Rinaldi, Beltrame (18’ st Corsini), D'Iglio, Chinellato (32’ st Cristofoli), Corradi (42’ st Bonomo), Ruggiero. A disp.: Cammarota, Campana, Toscano, Barale, Mondino, Ottobre, Scapinello. All. Fraschetti
ARBITRO: Di Ruberto di Nocera Inferiore
MARCATORI: 41’ pt Beltrame, 34’ st Sall)
AMMONITI: Calandra, Alessandro, Gorzegno, Chinellato
24 marzo 2016.

 

Al Paschiero s’impone la Reggiana 2-1, primo tempo dei padroni di casa deludente

Anselmo Mazzateo

Nuova battuta d’arresto per il Cuneo che cede opposto alla Reggiana tra le mura dello stadio Paschiero per 2-1 e conseguente nuovo scivolone verso le sabbie mobili della zona playout. L’inizio gara è pessimo per la squadra di Iacolino che al 5’ subisce il primo gol, Mignanelli serve Mogos che di testa batte Tunno, dopo otto altminuti al 13’ nuovo gol degli ospiti punizione dalla sinistra di Maltese e stacco vincente di Spanò. La reazione del Cuneo, fatta eccezione per una traversa colpita da Cavalli al 21’ direttamente da calcio d’angolo, è praticamente nulla. Nella ripresa la gara si riapre al 15’ Cavalli lancia Chinellato che batte Perilli fuori dai pali.  Si aspetta la rimonta dei cuneesi come già avvenuto in precedenti partite, ma il risultato non cambia più. Conrotto per doppia ammonizione al 43' deve lasciare il campo.
CUNEO - REGGIANA 1-2
CUNEO (4-3-3): Tunno; Quitadamo, Conrotto, Rinaldi, Gorzegno (23’st Bonomo); Gatto, Cavalli, D’Iglio (6’st Cristofoli); Ruggiero, Chinellato, Corradi (19’st Beltrame). A disp.: Cammarota, Franchino, Ottobre, Scapinello, Corsini. All.: Iacolino.
REGGIANA (3-5-2): Perilli; Spanò, Parola, Sabotic; Mogos, Bruccini, Danza (19’st Letizia), Maltese, Mignanelli; Siega, Arma. A disp.: Rossini, Panizzi, Tondini, Silenzi, Ceccarelli, Mecca, Rampi, Nolè. All.: Colombo.
ARBITRO: Ranaldi di Tivoli.
MARCATORI: 6’ pt Mogos, 13’ pt Spanò (rig.), 14’ st Chinellato
AMMONITI: Gatto, Corradi, Ruggiero, Beltrame, Mignanelli, Maltese.
ESPULSO 43’ st Conrotto
19 marzo 2016

I bergamaschi si impongono 2-0 grazie ad una doppietta di Girardi. Espulsi Banegas e Danti

Anselmo Mazzateo

Era uno scontro salvezza ed il Cuneo l’ha perso nettamente per 2-0. Nel primo tempo parte meglio la squadra di Iacolino e al 4’ ha una grande occasione per passare in vantaggio, dalla bandierina Corradi pesca Cristofoli che di testa impegna severamente Amadori, ma l’Albinoleffe non tarda a prendere possesso della gara, i padroni di casa protestano al 15’ per un fallo di mano di Conrotto in area e subito dopo Magli con una bella girata impegna Tunno che alza in corner. Tunno è ancora protagonista al 21’ Soncin smarca Danti in area, il suo tiro di sinistro è respinto alla grande dal portiere cuneese. Nella ripresa L’Albinoleffe sblocca la gara al 15’, Ferretti tira da fuori area Tunno respinta in maniera non perfetta e Girardi di testa riesce ad insaccare l’ 1-0. Al 22’ il Cuneo ha una ghiotta opportunità per rimettere in parità l’incontro, Ruggiero crossa dalla destra per la testa di Chinellato, ma Amadori con un grande intervento si oppone. L’Albinoleffe, in nove uomini poer l’espulsione di Banegas e Danti,  chiude i conti al 47’ ancora con Girardi che scatta in contropiede e insacca nella porta lasciata vuota da Tunno che era salito a dare man forte ai compagni.
ALBINOLEFFE-CUNEO 2-0
ALBINOLEFFE: Amadori, Ferretti, Cortinovis (15’ st Paris), Muchetti, Checcucci, Magli, Legras, Nichetti (33’ st Kanis), Girardi, Soncin (30’ st Banegas), Danti. A disp.: Cortinovis S., Gianola, Mandelli, Stronati. All.: Sesia.
CUNEO: Tunno, Franchino, Bonomo (31’ st Gorzegno), Cavalli, Conrotto, Quitadamo (36’ st Corsini), Ruggiero, Gatto, Cristofoli, Corradi, Scapinello (5’ st Chinellato). A disp.: Cammarota, Barale, Ottobre, D'Iglio. All.: Iacolino.
ARBITRO: Catona di Reggio Calabria
MARCATORI:5’ st  Girardi, 47’ st Girardi
AMMONITI: Cortinovis, Muchetti, Paris, Kanis
ESPULSI: 39' st Banegas, 51'st Danti
12 marzo 2016

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it