La squadra di iacolino battuta al 90’ dal Sudtirol da un gol di Tulli. Il guardalinee segnala il fuorigioco dell’attaccante, ma l’arbitro convalida tra le proteste dei piemontesi

Gianni Brusolin

Sotto una fitta nevicata il Cuneo disputa una gara di contenimento contro il Sudtirol, pur giocando in inferiorità numerica il secondo tempo per l’espulsione diretta di Rinaldi, ma proprio allo scadere subisce la rete di Tulli, contestatissima dai giocatori biancorossi, ma convalidata dall’arbitro Bichisecchi, malgrado il suo altcollaboratore di linea avesse sbandierato l’offside dell’attaccante altoatesino. La neve che è caduta intensa per tutta la partita ha condizionato il match rendendo il campo molto pesante, al limite della praticabilità. Il Sud Tirol non si lascia spaventare dalle avversità atmosferiche e al 3’ ci prova su punizione, ma Tunno è attento e para. Al 16’ Gatto perde l’equilibrio in area dopo un contatto con un avversario, ma l’arbitro fa proseguire ritenendo l’intervento non punibile con un penalty. Ancora Tunno al lavoro al 26’ su un tentativo dalla distanza di Madlen, poi in chiusura di tempo Cavalli conclude a rete, non impensierendo Coser. La ripresa vede ancora il Sudtirol proporsi in attacco con Girasole, ma il suo tiro scheggia la traversa, poi al 6’ l’espulsione di Rinaldi per un intervento scomposto su Spagnoli. Cuneo in inferiorità numerica, ma non per questo intimorito; infatti i biancorossi tengono con autorevolezza il campo fino al 90’, quando accade l’episodio che decide il match: al 45’ la palla dopo un batti e ribatti arriva a Tulli che la mette in rete, il guardalinee segnala il fuorigioco, ma l'arbitro dopo una consultazione con il suo collaboratore decide diversamente e convalida la rete del Sud Tirol.
SUD TIROL - CUNEO 1-0
SUD TIROL (3-5-2): Coser; Mladen, Tagliani, Bassoli (36’ pt Brugger); Tait, Girasole, Furlan, Cia (10’st Kirilov), Fink (34’st Lima); Spagnoli, Tulli. A disp.: Miori, Gavazzi, Sarzi, Melchiori, Bertoni. All.: Stroppa
CUNEO (3-5-2): Tunno; Quitadamo, Rinaldi, Conrotto; Franchino, Gatto, Cavalli, D’Iglio (1’ st Cristofoli), Bonomo (1’st Ruggiero); Chinellato, Corradi (38’st Gorzegno). A disp.: Cammarota, Barale, Ottobre, Scapinello, Corsini. All.: Iacolino.
ARBITRO: Bichisecchi di Livorno.
MARCATORE: st 45’ Tulli
AMMONITI: Corradi, Furlan, Spagnoli,  Conrotto, Tunno, Tagliani, Chinellato
ESPULSO: 6’ st Rinaldi
5 marzo 2016

 

La squadra di Iacolino batte la Pro Patria 2-1 sotto una copiosa nevicata, doppietta di Chinellato e gol di Montini

Anselmo Mazzateo

Torna alla vittoria il Cuneo grazie ad una doppietta di Chinellato, superando così tra le mura amiche del Paschiero la Pro Patria per 2-1. Cuneo arrembante già al 4’ con Chinellato, sotto la neve che cade sul Paschiero, ma il portiere ospite riesce in qualche modo a sbrogliare la situazione. Dopo un tentativo di Franchino al 18’alt arriva il gol al 23’ su calcio di rigore concesso dall’arbitro per un fallo di mani in area di D’Alessandro, a realizzarlo Chinellato con un tiro alla destra del portiere. Nella ripresa la Pro Patria inizia subito in forcing cercando il pareggio, ci prova Santana ma Tunno riesce a deviare in angolo, poi Bonomo riesce a respingere sulla linea un tiro dei bustocchi destinato in rete. Scampato il pericolo la squadra di Iacolino reagisce e al 19’ Bonomo pesca sul secondo palo Chinellato che però spedisce a lato, un minuto dopo è Quintadamo a lanciare Chinellato e questa volta il bomber non tradisce, elude la marcatura e batte La Gorga. Al 29’ però la Pro Patria accorcia le distanze con Montini che sfrutta un malinteso difensivo, palla nell’angolino dove Tunno non può arrivare. La possibilità di un insperato pareggio dà nuove forze alla Pro Patria che ci prova ancora copn Zaro al 41’ e con 48’ con Santana su punizione. Finale un po’ in apprensione per i padroni di casa, ma tre punti sostanzialmente meritati, che ridanno ossigeno alla classifica del Cuneo.
CUNEO - PRO PATRIA 2-1
CUNEO (4-3-1-2): Tunno; Franchino (16’st Barale), Conrotto, Quitadamo, Bonomo; Gatto, Cavalli, Corradi; D’Iglio; Scapinello (30’st Ruggiero), Chinellato (39’st Cristofoli). A disp.: Cammarota, Gorzegno, Campana, Ottobre, Corsini. All.: Iacolino.
PRO PATRIA (3-5-2): La Gorga; Zaro, Pisani, Possenti; Petdji (25’st Vettraino), Coppola (1’st Marra), Sampietro, D’Alessandro, Taino; Santana, Ravasi (12’st Montini). A disp.: Demalija, Ferri, Simone Vernocchi, Guercilena, Marco Vernocchi. All.: Pala.
ARBITRO: Paterna di Teramo.
MARCATORI: 23’ pt Chinellato (rig.), 21’st  Chinellato, 29’ st Montini
27 febbraio 2016

 

Il Mantova si impone con un rotondo 2-0, a segno Samb e Marchi

Giorgio Siffoitti

Mantova ritrova l’entusiasmo grazie all’ingresso in società dell’ex presidente Lori come consigliere dell’attuale presidente e batte il Cuneo con un rotondo 2-0. La partita viene sbloccata al 7’, palla profonda per Samb, con la difesa del Cuneo in ritardo nella chiusura, Tunno resta a metà strada e l'attaccante senegalese di testa, lo supera. La reazione del Cuneo è in un tiro di Cavalli che al 15’ impegna Pane. La partita è viva al 18’ sinistro di Marchi ma Tunno si salva in angolo, poi al 22’ nuovamente Cuneo con una punizione insidiosa di Cavalli messa in angolo da Pane. Il portiere del Cuneo Tunno è prodigioso in alcuni interventi su Samb, Marchi e Gonzi e tiene in partita la sua squadra fino all’intervallo. Nella ripresa al 15’  nuovo rischio per il Cuneo, ma ancora Tunno para in mischia un tiro di Carini, ma il Mantova raddoppia al 22’ cross di Gonzi da destra e tocco vincente di Marchi. Il Mantova approfitta di un Cuneo ormai allo sbando e sfiora il tris nei minuti conclusivi un paio di volte con conclusioni di Marchi.
MANTOVA – CUNEO 2-0
MANTOVA: Pane, Lo Bue, Sereni (35’ st Longo), Perpetuini, Carini, Scrosta, Gonzi (25’ st Di Santantonio), Raggio Garibaldi, Marchi, Caridi (15’ st Masiello), Samb. A disp.:  Bonato, Trainotti, Scalise, Del Bar, Longo, Beretta, Tripoli, Ruopolo. All.:  Javorcic
CUNEO: Tunno, Franchino, Bonomo, Cavalli, Conrotto, Rinaldi (45’ st Quitadamo), Beltrame (7’ st D’Iglio), Gatto, Cristofoli, Corradi, Ruggiero (31’ st Scapinello). A disp.: Cammarota, Barale, Ottobre, Multari, Corsini. All.: Iacolino
ARBITRO: Pietropaolo di Modena
MARCATORI: 7’ pt Samb, 22’ st Marchi
AMMONITI: Sereni, Perpetuini
Mantova ritrova l’entusiasmo grazie all’ingresso in società dell’ex presidente Lori come consigliere dell’attuale presidente e batte il Cuneo con un rotondo 2-0. La partita viene sbloccata al 7’, palla profonda per Samb, con la difesa del Cuneo in ritardo nella chiusura, Tunno resta a metà strada e l'attaccante senegalese di alttesta, lo supera. La reazione del Cuneo è in un tiro di Cavalli che al 15’ impegna Pane. La partita è viva al 18’ sinistro di Marchi ma Tunno si salva in angolo, poi al 22’ nuovamente Cuneo con una punizione insidiosa di Cavalli messa in angolo da Pane. Il portiere del Cuneo Tunno è prodigioso in alcuni interventi su Samb, Marchi e Gonzi e tiene in partita la sua squadra fino all’intervallo. Nella ripresa al 15’  nuovo rischio per il Cuneo, ma ancora Tunno para in mischia un tiro di Carini, ma il Mantova raddoppia al 22’ cross di Gonzi da destra e tocco vincente di Marchi. Il Mantova approfitta di un Cuneo ormai allo sbando e sfiora il tris nei minuti conclusivi un paio di volte con conclusioni di Marchi.
21 febbraio 2016

 

Un doppio Chinellato annulla le reti di Candido e Momentè, al Paschiero finisce 2-2

Leonida Garberi

Un pareggio in rimonta per la squadra di Iacolino, contro il Bassano, squadra di alta classifica. Il Bassano non perde tempo e si propone subito in avanti con Tunno chiamato in causa già all’11’ da Candido imbeccato da Falzerano. Il Cuneo replica al 19’  con una conclusione al volo di Corradi smanacciata da Costa sotto la traversa e messa in angolo. Il gol degli ospiti al 24’ Proietti pesca libero in area Candido che al volo batte Tunno. Il Bassano insiste e al 26' è Momentè a cercar altgloria, ma il suo destro si spegne sul fondo di un nulla a lato del palo. Cuneo sfortunato al 43’ quando Conrotto centra clamorosamente la traversa. La ripresa prende il via con il Cuneo alla ricerca del pareggio, ma è il Bassano a raddoppiare all’8’ cross teso di D’Ambrosio nel mezzo per l'inserimento di Momentè che di testa batte Tunno. Il Cuneo cerca di reagire e al 29’ dimezza lo svantaggio, cross di  Bonomo, spizza di testa Beltrame per Chinellato  che sempre di testa batte Costa. Nei minuti di recupero il pareggio, al 48’ lungo rilancio di Tunno, sponda di Rinaldi per Chinellato che, libero in posizione defilata, calcia al volo un diagonale a incrociare che frutta il definitivo 2-2.
CUNEO - BASSANO 2-2
CUNEO (4-4-2): Tunno; Quitadamo (42’st Corsini), Conrotto, Rinaldi, Bonomo; Ruggiero (24’st Scapinello), Gatto, Cavalli, Corradi; Chinellato, Cristofoli (10’st Beltrame). A disp.: Cammarota, Franchino, Barale, Campana, Ottobre. All.:  Iacolino
BASSANO (4-2-3-1): Costa; D’Ambrosio, Barison, Martinelli, Stevanin; Cenetti, Proietti; Falzerano (15’st Pietribiasi), Misuraca, Candido (33’st Piscitella); Momentè (27’st Fabbro). A disp.: Guadagnin, Toninelli, Soprano, Semenzato, Davì, Gargiulo, Laurenti, Voltan. All.: Sottili.
ARBITRO: Luciano di Lamezia Terme.
MARCATORI: 24’ pt Candido, 8’ st Momentè, 29’ st Chinellato, 48’ st Chinellato
AMMONITI: Chinellato, Costa, Candido, Piscitella, Pietribiasi
13 febbraio 2016

Il Pavia vince 2-0 con una doppietta del suo attaccante, Quitadamo colpisce l'incrocio dei pali

Giorgio Siffotti

Il Fortunati di Pavia non porta fortuna al Cuneo che esce battuto da una doppietta di Ferretti. La squadra di Iacolino potrebbe già sbloccare il risultato al 2’ ma Chinellato messo in azione da un lancio in profondità di Corradi non riesce a superare Facchin o al 4’ ma Cristofoli manca il bersaglio di un nulla. Cuneo sfortunato al 25’ sugli sviluppi di una punizione dal limite calciata da Corradi, Quitadamo colpisce l'incrocio dei pali. Dopo alcune occasioni favorevoli per il Cuneo, con Corradi  e Chinellato neutralizzate da Facchin, il Pavia si rende pericoloso al 41’ con Azzi che riesce a deviare in angolo il tiro del pavese. Sulla battuta dell’angolo arriva il primo gol per la squadra di Brini ed è di Ferretti. Nella ripresa la squadra di Iacolino mette pressione al portiere Facchin e all’8’ Marchi rischia l’autorete, al 15’è Ruggiero ad impegnare il portiere e al 21’ ci prova Chinellato con un destro in corsa sul quale nuovamente Facchin compie un miracolo. Poi ancora un’occasione per Ruggero al 22’ , poi il Pavia si fa vivo con un diagonale di Azzi che finisce a fil di palo. Al 38’ ancora Ferretti chiude la gara segnando il secondo gol e la sua personale doppietta, partendo sul filo del fuorigioco, per poi presentarsi davanti a Tunno, superandolo eludendo la sua uscita.
PAVIA - CUNEO 2-0
PAVIA (4-4-2): Facchin; Ghiringhelli, Malomo, Dermaku, Foglio; Grbac (18’st Manconi), Pirrone (26’st Muscat), Marchi (34’st Carraro), Azzi; Cesarini, Ferretti. A disposizione: Fiory, Marino, Kladrubsky, Anastasia, Bonanni. All.: Fabio Brini.
CUNEO (4-4-2): Tunno; Franchino, Quitadamo, Rinaldi, Bonomo; Ruggiero (45’st Ottobre), D’Iglio (41’st Barale), Gatto, Corradi; Chinellato (34’st Scapinello), Cristofoli. A disposizione: Cammarota, Campana, Corsini. All.: Salvatore Iacolino.
ARBITRO: Davide Andreini di Forlì.
MARCATORI: 42’ pt Ferretti, 38’ st Ferretti.
AMMONITI: Pirrone, D'Iglio
6 febbraio 2016

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it