Finisce 0-0 con il Renate. Ora testa all'ultima di campionato e poi allo spareggio con il Mantova per rimanere in Lega Pro

Anselmo Mazzateo

Un pareggio a reti inviolate conclude la poco esaltante stagione del Cuneo tra le mura amiche del Paschiero. Aritmeticamente la squadra di patron Rosso sarà costretta a conquistare la salvezza attraverso la disputa dei play out contro il Mantova. Partenza sprint per i padroni di casa, che già al 1' impegnano Moschin con altun sinistro di Cavalli che sulla battuta successiva del calcio d’angolo scheggia la traversa. Ci provano poi Ruggiero, Chinellato, Corradi, ma la difesa del Renate controlla la situazione e Moschin non corre altri grossi pericoli. Nella ripresa è D’Iglio con una giocata delle sue a cercare gloria, ma Moschin si salva. Poi Anghileri del Renate al 20’ costringe Tunno a deviare sul palo il suo tiro, che poco dopo interviene smanacciando un tiro di Napoli. Finisce così 0-0 con i biancorossi che dovranno fare punti nell’ultima giornata per difendere il vantaggio in classifica dal Mantova.
CUNEO - RENATE 0-0
CUNEO (4-3-3): Tunno; Barale (13′st Cristofoli), Conrotto, Rinaldi, Bonomo; D′Iglio, Cavalli, Gatto; Ruggiero (22′st Beltrame), Chinellato, Corradi (38′st Corsini). A disp.: Cammarota, Campana, Toscano, Ottobre, Scapinello. All.: Fraschetti.
RENATE (3-5-2): Moschin; Teso, Malgrati, Riva; Anghileri (32′st Sciacca), Valagussa (35′st Graziano), Pavan, Scaccabarozzi, Chimenti; Ekuban (11′st Florian), Napoli. A disp.: Castelli, Solini, Di Gennaro, Ntow, Buongiorno, Curcio, Romano′, Galli, Iovine. All.: Colella.
ARBITRO: Piccinini di Forlì.
AMMONITI Bonomo, Conrotto, D′Iglio, Chinellato, Pavan, Valagussa
30 aprile 2016

 

La squadra di Fraschetti perde 2-1 e finisce la gara in otto uomini: espulsi Franchino, Gorzegno e Quitadamo

Antonello Vischeri

E’ un botta e risposta nel primo tempo tra Pordenone e Cuneo con i padroni di casa che partono subito pressando i biancorossi e vanno al 1’ vicinissimi al gol: Strizzolo scende e traversa per Berrettoni, ma il suo tiro è deviato in angolo da un difensore cuneese. Il gol è solo rinviato: all’8’ è Strizzolo questa volta innescato da Berrtettoni, a liberarsi molto bene dei difensori del Cuneo e a battere il portiere Tunno. Il vantaggio dura l’arco di 120’’ ed è D’Iglio a pareggiare con un tiro altnell’angolino dove Tomei non può arrivare. Padroni di casa ancora in avanti e un diagonale di Strizzolo che al 19’ incoccia il palo. Il Pordenone crea, ma il Cuneo si difende ed il primo tempo si chiude così sull’1-1. Ad inizio ripresa prima doccia gelata per la squadra di Fraschetti, al 3’ Filippini viene atterrato in area e l’arbitro Panarese decreta il rigore, dal dischetto batte Stefani ma Tunno è bravissimo ad intuire e a parare. Al 21’ viene annullato un gol a Mandorlini per una posizione di fuorigioco del ramarro e al 26’ arriva un’altra tegola per il Cuneo, Franchino già ammonito viene nuovamente sanzionato col cartellino giallo per un fallo su Strizzzolo e di conseguenza espulso: Cuneo in dieci uomini. I padroni di casa forzano i ritmi e passano in vantaggio al 39’, palla di Pederzoli per Berrettoni, che mette in mezzo per il tocco sottomisura di Mandorlini che segna il gol del 2-1. Al 45’ viene espulso anche Gorzegno per doppia ammonizione e al 47' anche Quitadamo raggiunge in anticipo gli spogliatoi per un rosso diretto, così il Cuneo chiude in otto la partita.
PORDENONE – CUNEO 2-1
PORDENONE (4-3-2-1): Tomei; Boniotti (35’ st Martignago), Stefani, Ingegneri, Martin; Mandorlini, Pederzoli, Pasa; Berrettoni, Filippini (25′ st Beltrame S.); Strizzolo. A disp.: De Toni, Marchi, Castelletto, De Agostini, Talin, Ramadani, Cattaneo, Valente, Cosner, Buratto. All. Tedino.
CUNEO (4-5-1): Tunno; Franchino, Conrotto, Rinaldi, Gorzegno; D’Iglio, Corradi (28′ st Quitadamo), Cavalli, Gatto, Beltrame Paolo (16′ st Scapinello); Chinellato. A disp.: Cammarota, Stendardo, Barale, Conomo, Corsini, Ottobre, Cristofoli. All. Fraschetti.
ARBITRO: Panarese di Lecce
MARCATORI: 8’ pt Strizzolo, 10’ pt D’Iglio, 39’ st Mandorlini
AMMONITI: Franchino, Conrotto, Gorzegno, Conrotto, Cavalli
ESPULSI: 26’ st Franchino, 45’ st Gorzegno, 47' st Quitadamo
NOTE: 3′ st Tunno para un rigore a Stefani
24 aprile 2016

 

Chinellato a segno al 38' della ripresa, regala il sogno salvezza diretta. Feralpisalò battutro 1-0

Luigi Manno

Vittoria importante del Cuneo contro il Feralpisalò e giochi riaperti in chiave salvezza. Ancora una volta è Chinellato al 38’ a togliere le castagne dal fuoco a Fraschetti & C. Poco gioco di entrambe le squadre nel primo tempo, anche se Tunno è severamente impegnato già al 5’ da un colpo di testa di Romero su punizione di Bertolucci. Il portiere dei locali si ripete al 34’, Romero scatta sul filo del fuorigioco, entra in area e calcia, ma Tunno  riesce a deviare di piede e al 36’,  disimpegno disastroso di Franchino che innesca Maracchi che s’invola ma viene ipnotizzato al momento del tiro da Tunno. Nella ripresa dopo un sostanziale equilibrio, al 29’ Chinellato approfitta di un buco di Allievi e dopo aver dribblato Caglioni spara fuori, poi al 30’ è Conrotto a girare in mischia tra le braccia di Caglioni e su ribaltamento di fronte ancora Tunno dice no al tiro di Quadri. La partita entra nel vivo: 34’ proteste del Feralpisalò per un atterramento in area di Bracaletti su tocco di Rinaldi e al 36’ arriva il gol di Chinellato che servito da Cavalli questa volta non sbaglia l’1-0. L’allenatore del Feralpisalò, Diana viene espulso per proteste ed il finale è rovente, ma il Cuneo resiste e si assicura la vittoria.
CUNEO - FERALPISALO’ 1-0
CUNEO (4-4-2): Tunno; Franchino, Conrotto, Rinaldi, Gorzegno; Beltrame (38’st D’Iglio), Gatto, Cavalli, Corradi (46’st Barale); Ruggiero (16’st Scapinello), Chinellato. A disp.: Cammarota, Corsini, Bonomo, Ottobre, Cristofoli. All.: Fraschetti.
FERALPISALO’ (4-3-3): Caglioni; Carboni, Ranellucci, Allievi, Bertolucci; Settembrini, Pinardi (29’st Quadri), Maracchi; Guerra, Romero (11’st Cesaretti), Tortori (16’st Bracaletti). A disp.: Bavena, Codromaz, Leonarduzzi, Ragnoli, Ceria. All.: Diana.
ARBITRO: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno.
MARCATORE: 36’ st Chinellato
AMMONITI: Tunno, Cavalli, Beltrame, Gatto, Scapinello, Bracaletti.
Espulsi: 36’st Diana (allenatore Feralpi), 45’st Ruggiero
16 gennaio 2016

 

Sconfitta di misura 1-0 dal Lumezzane, la squadra di Fraschetti vede sempre più vicini i play out

Leonida Garberi

Sprofonda sempre giù in classifica il Cuneo, che torna da Lumezzane sconfitto 1-0; il baratro dei playout è sempre più vicino. Avvio di studio delle due formazioni che cercano il gol con tiri dalla distanza. Al primo acuto arriva il gol per i padroni di casa, al 33’ Sarao scatta sul filo del fuorigioco, salta Tunno in uscita e mette la palla in rete. La reazione cuneese è affidata ad un tentativo di Corradi che dal limite impegna il portiere Furlan, ma sono i padroni di casa ad andare vicini al raddoppio proprio in chiusura di tempo, ancora con Sarao. Sfortunata la squadra di Fraschetti ad inizio ripresa quando Chinellato, dopo un bel fraseggio tra Scapinello e Corradi, scheggia l’incrocio dei pali e al 24’ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Beltrame è Conrotto a mancare il tap in da pochi passi. Il Lumezzane controlla gli attacchi del Cuneo affidandosi a veloci contropiedi ed in uno di questi Barbuti su cross dalla destra di Bacioterracino, manda la palla a lato di pochissimo. Arriva così un’altra sconfitta per il Cuneo che sprofonda sempre più in classifica.
LUMEZZANE – CUNEO 1-0
LUMEZZANE: Furlan, Rapisarda, Russu, Mantovani, Belotti, Nossa, Varas (46’st Mancosu), Calamai, Sarao (30’st Barbuti), Russini (39’st Tagliavacche), Bacioterracino. A disp: Pasotti, Magnani, Monticone, Pippa, Cruz, Valotti. All: Filippini
CUNEO: Tunno, Quitadamo (23’st Gorzegno), Franchino, Cavalli, Conrotto, Rinaldi, Beltrame (34’st Cristofoli), Gtto, Chinellato, Corradi, Scapinello (16’st Bonomo). A disp: Cammarota, Barale, D’Iglio, Ottobre, Corsini, Ruggiero. All: Fraschetti
MARCATORI: 33’pt Sarao
AMMONITI Quitadamo, Sarao, Rapisarda, Varas, Russu
9 aprile 2016

 

Contro il Padova finisce 1-1, apre le marcatureil solito Chinellato, poi pareggia il patavino Neto Pereira

Anselmo Mazzateo

Il pareggio 1-1 del Cuneo contro Padova, inchioda il Cuneo nel limbo della zona spareggi per evitare la retrocessione. Non è bastata la rete del solito Chinellato per ridare il sorriso alla squadra di Fraschetti, Neto Pereira alla mezz’ora della ripresa ha stroncato i sogni dei biancorossi. Il Cuneo parte bene con Bonomo che va al tiro impegnando Favaro che si salva con l’aiuto di Baldassin. Il portiere di casa, Tunno non è da meno e al 7’ salva su Neto Pereira e al 25’ su Mazzocco. Nella altripresa il Cuneo passa in vantaggio al 13’ Corradi lancia Chinellato che evitato Da Silva batte Favaro con un preciso diagonale. Occasioni non sfruttate dal Padova con Favalli e Mazzocco poi nuovamente Cuneo con Corradi al 23’ alla ricerca del raddoppio. Il Padova comunque è vivo e pareggia al 33’ il neo entrato Cunico lancia Neto Pereira che mette a sedere Tunno e firma il gol del pareggio. Cuneo ancora alla ricerca del gol vittoria ma né Chinellato al 35’, né Beltrame un minuto dopo, né il tandem Scapinello-D’Iglio scattati in contropiede al 49’ riescono nell’impresa.
CUNEO - PADOVA 1-1
CUNEO (4-3-3): Tunno; Quitadamo, Conrotto, Rinaldi, Franchino; Gatto, Cavalli, Corradi (41’st Scapinello); Ruggiero (29’st D’Iglio), Chinellato, Bonomo (8’st Beltrame). A disp.: Cammarota, Campana, Barale, Mondino, Ottobre, Corsini, Cristofoli. All.: Fraschetti.
PADOVA (4-4-2): Favaro; Bucolo (31’st Cunico), Sbraga, Da Silva, Favalli; Ilari (15’st Petrilli), Mazzocco, Baldassin, Finocchio; Neto Pereira, Altinier (15’st Sparacello). A disp.: Petkovic, Dell’Andrea, Turea, Bearzotti, Bottalico. All.: Pillon.
ARBITRO: Maggioni di Lecco.
MARCATORI: 13’ st Chinellato, 33’ st Neto Pereira
AMMONITI: Conrotto, Quitadamo, Cavalli, Favalli, Baldassin, Neto Pereira
3 aprile 2016

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it