Finisce 0-0 contro la Lucchese

Leonida Garberi

Brutta partita tra Alessandria e Lucchese, ne esce un soporifero 0-0. Toscani con tutti glòi uomini dietro la linea del pallone e grigi, in giornata no, in difficoltà alta superare la linea Maginot. Nel primo tempo ci prova Sestu con tre iniziative al 22’, al 26’ e al 38’ ma Albertoni non si fa sorprendere. Anche Nicco ci prova al 40’ ma il portiere ospite si rifugia in angolo. Nella ripresa non succede praticamente nulla salvo al 49’ quando una velenosa punizione di Arrigoni al 49’ mette paura alla squadra di Marcolini.  
ALESSANDRIA – LUCCHESE 0-0
ALESSANDRIA: Vannucchi, Sciacca (40’ st Fischnaller), Sestu, Nicco (40’ st Gatto), Marconi (29’ st Chinellato), Piccolo, Giosa, Gonzalez (20’ st Russini), Bellazzini, Gazzi, Barlocco. A disp.: Pop, Lovric, Ranieri, Gjura, Fissore, Usel, Ragni, Kadi. All. Marcolini
LUCCHESE: Albertoni, Tavanti, Arrigoni, Dell’Amico (45’ st Mingazzini), Fanucchi (42’ st Parker), Baroni, Nolé (26’ st Bortolussi), Espeche, Damiani, Bertoncini, Buratto. A disp.: Di Masi, Palumbo, Razzanelli, Mugelli, Russo. All. Lopez
ARBITRO: Di Cairano di Ariano Irpino
AMMONITI: Damiani, Albertoni
30 marzo 2018

 

Finisce 3-1 al Nespoli di Olbia: doppietta di Marconi e gol di Gonzalez. Momentaneo pareggio dei sardi firmato da Cotali

Leonida Garberi

L’Alessandria torna alla vittoria andando a vincere a Olbia con un netto 3-1 che posiziona la squadra di Marcolini al quinto posto in classifica: Primo tempo altequilibrato rotto al 42’ da un gol di Marconi che insacca, in mischia, di testa (di mano?) una palla spizzata da Fishnaller su servizio dalla bandierina di Gonzalez. Nella ripresa l’Olbia raggiunge il pareggio all’8’ con Cotali di testa su azione partita dal corner. Dopo un tentativo pericoloso di Ragatzu, i grigi passano in vantaggio al 18’, discesa di Barlocco, cross rasoterra per Gonzalez che di piatto insacca. Un minuto dopo è Aresti a respingere un colpo di testa di Marconi, ma il portiere dei sardi nulla può fare al 30’ quando Marconi sigla di testa la sua personale doppietta su cross di Celjak.
OLBIA-ALESSANDRIA 1-3
OLBIA: Aresti, Pinna, Dametto, Iotti, Murgia (31′ st Choe Song), Vallocchia (20’st Geroni), Ragatzu, Senesi (42’ st Silenzi), Muroni (42’ st Biancu), Feola, Cotali. A disp.: Van der Want, Manca, Pisano, Da Cunha, Delvecchio. All. Mereu.
ALESSANDRIA: Vannucchi, Ranieri (1’ st Bellazzini), Sciacca (15’ st Celjak), Marconi (36’ st Chinellato), Fischnaller (9’ st Sestu), Piccolo, Giosa, Gonzalez, Gazzi, Gatto (36’ st Nicco), Barlocco. A disp.: Pop, Lovric, Gjura, Usel, Ragni, Kadi. All. Marcolini
ARBITRO: Fontani di Siena
MARCATORI: 42′ pt Marconi, 8’ st Cotali, 18’ st Gonzalez, 30’ st Marconi
AMMONITI: Ragatzu
24 marzo 2015

 

Solo un pareggio 2-2 contro il Giana Erminio, ma i grigi non capitalizzano altre tre nitide palle gol

Leonida Garberi

Per come si erano messe le cose nella prima frazione di gara l’Alessandria avrebbe potuto vincere tranquillamente questa partita contro lo Giana Erminio; invece è finita 2-2 ed i lombardi si sono confermati squadra ostica per i Grigi. Al 6’ l’Alessandria è già in vantaggio, splendida azione di Nicco che dalla trequarti pesca Sestu libero in area che salta Tagliento e insacca di destro. Al 10’ il raddoppio, taglio di Marconi per Gonzalez che, si trova a tu per tu con Tagliento e lo batte con un rasoterra nell'angolino basso alla sua destra. La squadra di Marcolini va in scioltezza, al 19’ Marconi si divora il 3-0 a tu per tu con Tagliento, calciando alto di poco sopra la traversaun pallone servitogli da Sestu in contropiede. Reazione del Giana al 20’ con Bruno che calcia a botta sicura, ma Giosa respinge sulla linea ed un minuto dopo ancora Bruno colpisce in pieno la traversa. Altro salvataggio sulla linea di un difensore del Giana su tiro di Marconi al 40’, poi finisce il primo tempo con i grigi meritatamente in avanti 2-0. Con più cinismo sotto porta il bottino avrebbe potuto essere ben più cospicuo. Nella ripresa il Giana Erminio dimezza le distanze al 17’, un doppio rimpallo permette a Chiarello di segnare dal dischetto. Il Giana va ad un passo dal pareggio al 21’ poi sul capovolgimento di fronte Gatto serve Gonzalez che di sinistro, dal limite calcia sotto l'angolino, ma Tagliento è strepitoso e alza in corner. Al 28’ Gonzalez serve Sestu ma Tagliento si salva con l’aiuto del palo, poi quando la partita si avviava ai titoli di coda ecco al 43’ il pari firmato Capano su assist di Bruno.
ALESSANDRIA – GIANA ERMINIO 2-2
ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Ranieri (22′ st Gazzi), Sestu, Nicco (37’ st  Bellazzini), Marconi (34’ st Chinellato), Piccolo, Giosa, Gonzalez (37’ st Fischnaller), Gatto, Barlocco. A disp.: Pop, Lovric, Sciacca, Fissore, Russini, Ragni, Kadi. All. Marcolini
GIANA ERMINIO: Tagliento, Perico, Foglio (23’ st Seck), Chiarello, Iovine (38’ st Capano), Bruno, Perna (23’ st Gullit), Degeri (1’ st Greselin), Bonalumi, Marotta, Montesano. A disp.: Dudiez, Concina, Sosio. All. Albé
ARBITRO: De Remigis di Teramo
MARCATORI: 6′ pt Sestu, 10′ pt Gonzalez, 17’ st Charello, 43’ st Capano
AMMONITI: Fissore, Vannucchi, Marconi, Chiarello, Degeri, Gonzalez
18 marzo 2018

 

Contro il Pisa finisce 1-1. Alla rete di Gucher, risponde al 49’ Marconi

Leonida Garberi

All’ultimo respiro l’Alessandria raggiunge lo strameritato pareggio contro il Pisa. Ritmi alti e partita equilibrata con il Pisa pericolosissimo al 15’ con Ferrantealt che salta Piccolo e tira, ma Vannucchi, si distende e devia la sfera in angolo. Al 33’ il Pisa passa in vantaggio, punizione di Di Quinzio testa di Gucher che sorprende Vannucchi. Nella ripresa Marcolini potenzia l’attacco con l’ingresso di Fischnaller e Ranieri al posto di Russini e Gazzi, costringendo il Pisa a difendersi. Al 57° Sabotic sbaglia il retropassaggio e lasciando campo a Fischnaller ma Lisuzzo recupera in scivolata al 66°cross di Sestu per Bellanzini ma Petkovic si supera e salva in corner. Entra anche Gonzalez ed I grigi premono senza risparmiarsi, ma il Pisa si rende pericoloso nei contropiede ma Eusepi si fa murare da Vannucchi. All’ultimo respiro spunta la testa di Marconi su cross di Barlocco e la palla si insacca per l’1-1 finale.
PISA – ALESSANDRIA 1-1
PISA: Petkovic, Birindelli (25’ st Mannini), Lisuzzo, Sabotic, Filippini; De Vitis; Gucher (34’ st Maltese), Di Quinzio (16’ st Izzillo); Lisi, Ferrante (33’st Eusepi), Masucci. A disp.: Reinholds, Voltolini, Sainz Maza, Giannone, Setola,Cagnano, Negro, Balduini. All.: Pazienza
ALESSANDRIA: Vannucchi, Sciacca, Piccolo, Blanchard (42’ st Kadi), Barlocco, Nicco, Gazzi (1’ st Ranieri), Sestu, Bellazzini (33’ st Gonzalez), Russini (1’ st Fischnaller), Chinellato (25’ st Marconi). A disp.: Pop, Celjak, Lovric, Giosa, Ragni, Gatto. All.: Marcolini
ARBITRO: Pasciuta di Agrigento
MARCATORI: 33′ pt Gucher, 49’ st Marconi
AMMONITI: Sciacca, Nicco, De Vitis, Giosa
10 marzo 2018

 


Buona prova della squadra di Marcolini che regola il Prato 3-2. Partita condizionata da vento e eneve

Leonida Garberi

Il maltempo la fa da padrone sul campo del Prato: neve, vento e campo al limite dell’impraticabilità non impediscono però all’Alessandria di aggiudicarsi il altmatch 3-2 e di portarsi al quinto posto in classifica. Grigi già pericolosi al 1’, un tiro a giro di Gonzalez, corretto dal vento si infrange sulla parte alta della traversa per poi spegnersi sul fondo. Al 4’ l’Alessandria passa in vantaggio, azione di calcio d’angolo e Piccolo di testa insacca l’1-0. La squadra di Marcolini mantiene il pallino del gioco ed è ancora pericolosa con Gonzalez al 9’ e con Russini all’11’ e poi ancora al 20’ quando Sarr è strepitoso nel deviare un calcio di punizione di Gonzalez corretto dal vento. I padroni di casa però si rialzano e pareggiano al 28’ punizione di Gargiulo dalla trequarti, Carletti di testa anticipa Vannucchi in uscita scellerata. E’ nella ripresa che l’Alessandria mette il turbo grazie all’innesto di Sestu, al 12’ il neo entrato Sestu taglia per Nicco che fulmina Sarr in uscita. Il terzo gol è di Fiachnaller al 19’, ancora un lancio di Sestu, Coccolo e saltato e l’attaccante dei grigi con un bel diagonale infila Sarr. A nulla serve il secondo gol del Pontedera al 36’ di fantacci che dai venticinque metri batte Vannucchi. L’Alessandria sfiora il quarto gol con Bellazzini che su lancio di Sestu di testa non inquadra la porta spalancata davanti a sé.
PRATO – ALESSANDRIA 2-3
PRATO: Sarr, Semirara (1' st Coccolo), Martinelli, Ceccarelli, Gargiulo (25' st Colli), Carletti, Bertoli, Fantacci, Ghigotti (43' st Liurni), Orlando (25' st Akammadu), Casale. A disp.: Reggiani, Bonetto, Liurni, Cistana, Guglielmelli, Rozzi, Zucchetti. All.: Catalano
ALESSANDRIA: Vannucchi, Ranieri, Sciacca, Nicco, Fischnaller, Piccolo, Gonzalez (36' st Bellazzini), Russini (1'st Sestu), Gatto, Blanchard, Barlocco. A disp.: Pop, Lovric, Marconi, Giosa, Fissore, Ragni, Chinellato, Ahmed Kadi. All.: Marcolini
ARBITRO: Pashuku di Albano Laziale
MARCATORI: 4’ pt Piccolo, 28’ pt Carletti, 12’st Nicco, 29’ st Fischnaller, 36’ st Fantacci
AMMONITI: Seminara, Ghidotti
25 febbraio 2018


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it