Antonio Conte: “Con Galliani solo scambi di opinioni educate e rispettose” Sull’arbitraggio: “Due errori tecnici dello stesso peso”. Sul comportamento della squadra: “Abbiamo tenuto botta fino all’ultimo minuto”.

Antonello Vischeri

Una partita che farà sicuramente discutere quella di stasera giocata a S. Siro tra Milan e Juventus. In campo non sono mancate le baruffe tra iAntonio Conte giocatori soprattutto al rientro negli spogliatoi alla fine del primo e del secondo tempo. Nell’intervallo tra il primo ed il secondo tempo sembra che nel tunnel che conduce agli spogliatoi siano anche volate parole grosse tra l’ad rossonero Adriano Galliani, sceso negli spogliatoi furente e l’allenatore bianconero Conte: “No c’è stato solo uno scambio di opinioni – così Antonio Conte – educato e rispettoso. Dispiace perché stasera la cosa più bella è stata la gara, quello che è successo tutto intorno dice che dobbiamo darci una regolata tutti quanti che dobbiamo migliorare. La partita è stata maschia e dura ed io sono soddisfatto perché da parte nostra siamo tornati a essere protagonisti e a disputare partite di questo livello”. Interpellati sugli errori arbitrali che hanno condizionato la gara,  la risposta dell’allenatore bianconero è stata salomonica: “Si è trattato di due errori tecnici che hanno avuto lo stesso peso. Si è trattato di episodi, di errori tecnici, io però non voglio parlare di queste cose e vorrei parlare di calcio. Noi stasera abbiamo avuto un grande merito nel portare in porto questa gara perché abbiamo affrontato una squadra abituata a vincere in campionato ed in Champions League, mentre noi  in soli sei abbiamo fatto molti progressi e aver pareggiato questa partita va tutto a nostro merito, perché  abbiamo messo in campo valori tecnici, grinta e spessore”. Le scelte iniziali di Antonio Conte non hanno convinto i più, logico quindi attendersi dal tecnico bianconero delle spiegazioni circa il motivo della sua scelta: “Contro il Catania Quagliarella e Borriello mi erano piaciuti e poi Vucinic aveva un problemino ad un ginocchio e quindi non era al 100%, comunque i due attaccanti iniziali a me non sono dispiaciuti. Chi è subentrato si è comportato da grande calciatore e ci ha dato la forza per pareggiare”. Sul fatto che il Milan abbiamo condotto le danze per molto tempo, l’analisi di Conte è molto obiettiva: “La Juventus è stata timorosa per 60 minuti perché non è facile per tutti i giocatori esprimersi al meglio in una bolgia come era S. Siro stasera e affrontando oltre tutto una squadra di spessore, c’è sicuramente da migliorare ancora il nostro comportamento ma sono soddisfatto perché la squadra ha tenuto botta fino all’ultimo”.

25 febbraio 2012


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it