La Juve esce vittoriosa dal ‘Barbera’ di Palermo e sorpassa il Milan battuto dalla Fiorentina. Gol di Bonucci e Quagliarella

PALERMO - JUVENTUS 0-2

PALERMO (3-5-2): Viviano; Munoz, Milanovic, Labrin; Pisano, Migliaccio (28' s.t. Bacinovic), Barreto, Della Rocca, Acquah (19' s.t. Budan); Ilicic (37' s.t. Vazquez), Miccoli. A disp.: Tzorvas, Kosnic, Alvarez, Zahavi. All.: Mutti.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; Caceres, Vidal (37' s.t. Pepe), Pirlo, Marchisio, Estigarribia; Quagliarella (32' s.t. Del Piero), Vucinic (22' st Matri). A disp.: Storari, Lichtsteiner, Giaccherini, Borriello. All.: Conte.
ARBITRO: Brighi.
MARCATORI:11’ st  Bonucci, 24’ st  Quagliarella
AMMONITO: Marchisio

Antonello Vischeri

E’ una Juventus che non conosce ostacoli, quella che questa sera è balzata prepotentemente al comando della classifica di serie A superando il MilanFabio Quagliarella sconfitto in casa dalla Fiorentina. E a sette turni dalla fine non è cosa da poco. I ragazzi di Conte conquistano la quarta vittoria consecutiva con una gara che li ha visti sempre all’attacco del fortino rosanero eretto da Mutti, nel primo tempo abbastanza efficace mentre una volta scardinato è stato più facile per gli avanti bianconeri arrivare al secondo gol, quello della sicurezza.
Fin dall’inizio il pallino del gioco è in mano bianconera, al 9’ Quagliarella crossa al centro per Vucinic che pressato da Munoz non riesce ad agganciare l’invitante pallone. Viviano si fa trovare pronto in tutte le occasioni in cui è chiamato in causa come al 10’ su tiro di Vucinic e gli avanti bianconeri peccano di imprecisione come quando Quagliarella al 13’ messo a tu per tu con il portiere su servizio di Estigarribia tira a lato o come al 16’ quando Vucinic non riesce a sfruttare una indecisione nel rinvio tra Viviano e Munoz. Anche Pirlo tenta parecchie volte la via della rete, anche con tiri da lontano come al 32’ ma Viviano fa buona guardia. NeI secondo tempo la situazione viene sbloccata all’11’ da Bonucci che spizza la palla in rete su calcio d’angolo battuto magistralmente da Pirlo, sovrastando nello stacco Della Rocca. Il Palermo a questo punto non ha più nulla da perdere ed  esce dal bunker cercando di riequilibrare la gara, al 19’ grande occasione per Migliaccio che si inserisce molto bene in area ma manca il colpo di testa e al 23’ quando Miccoli salta Chiellini e fa partire un traversone che lambisce il palo lungo di Buffon. La Juventus controlla comunque bene le avanzate dei siciliani affidate per lo più a Miccoli, rispondendo colpo su colpo. Il gol della sicurezza arriva al 24’ ed è di Quagliarella che sfrutta alla perfezione una palla difesa molto bene e servitagli da Matri, l’attaccante con un tiro a giro la mette nell’angolino dove Viviano non può arrivare.
L’uovo di Pasqua ha riservato quindi la gradita sorpresa del primato in classifica ai bianconeri. Conti era stato esplicito in conferenza stampa: “Il Milan ha in mano il suo destino, noi cercheremo di sfruttare eventuali passi falsi …”. E’ bastata una gara.

7 aprile 2012


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it