“Non voglio che nessuno si illuda, la Juventus arriva da due settimi posti consecutivi”

Il pareggio in terra siciliana porta il tecnico Antonio Conte a ripetere un concetto a lui chiaro, cercando così di evitare subito un iniziale scoramento da parte dei tifosi, per una squadra da cui tutti si aspettano di più rispetto agli anni passati. E l’ex allenatore del Siena non si lascia sfuggire l’occasione: “Non smetterò mai di ripeterlo, noi dobbiamo lavorare e lavorare ancora. Questo deve essere il nostro verbo preferitoAntonio Conte (juventus.com). Un pareggio come questo ci ricorda che la strada da percorrere è ancora lunga. Non dimentichiamoci che la Juventus da due stagioni arriva settima in campionato”.
Almeno il primo posto però è salvo.
“Noi non dobbiamo guardare la classifica, ma pensare solo a lavorare, sennò richiamo di illuderci e questo non farebbe bene a nessuno. Non voglio che nessuno faccia voli pindarici, noi dobbiamo crescere ancora molto”.
Ha schierato la squadra in modo nuovo,con un 4-1-4-1 che non ha portato gli effetti sperati.
“Io ho una serie di giocatori all’interno della rosa, e di domenica in domenica decido come sfruttare le loro caratteristiche. Possiamo giocare con diversi moduli, oggi ho scelto questo e nella ripresa siamo tornati ad uno schieramento a noi più usuale forse, ma sono contento della prestazione dei ragazzi”.
In difesa però si è visto un Chiellini in scarsa forma, soprattutto sul gol di Bergessio ha parecchie colpe.
“Non credo, è stato bravo l’attaccante a muoversi per tempo cogliendo di sorpresa un po’ tutti. Sicuramente in settimana analizzeremo la partita per capire gli eventuali errori commessi”.

25 settembre 2011


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it