Conferenza stampa congiunta Agnelli – Conte. Il presidente della Juventus si schiera al fianco dell’allenatore bianconero

Antonello Vischeri

Si è da poco conclusa al media Center di Vinovo, la conferenza stampa congiunta di Andrea Agnelli presidente della Juventus ed Antonio Conte allenatoreAndrea Agnelli e Antonio Conte dei bianconeri. L’argomento come è facile da immaginare era l’avviso di garanzia ricevuto come indagato per associazione a delinquere finalizzata alla frode e sportiva da Antonio Conte in base agli sviluppi odierni dell’inchiesta ‘New Last Bet’ della procura di Cremona.
Andrea Agnelli ha preso per primo la parola: “Tutti quanti noi seguiamo i fatti di cronaca e quelli che in questi giorni sono fatti di cronaca giudiziaria sportiva.  Non posso nascondere che il quadro che si sta delineando, alla luce dell’attività della Procura di Cremona, sia estremamente preoccupante per il mondo del calcio. Lo seguiamo con apprensione e amarezza, ma allo stato dei fatti non mi pare che Conte faccia parte di questo quadro preoccupante. In primis perché il ruolo che sarebbe attribuito ad Antonio è vicino all’insignificante, in secondo luogo per l’onestà, l’integrità e la lealtà che ha sempre dimostrato durante tutta la sua carriera, da calciatore prima, da allenatore poi e da allenatore della Juventus in quest’ultimo anno durante questa cavalcata straordinaria di successi. Conosco Antonio da vent’anni e di conseguenza conosco i suoi valori di onestà, integrità e lealtà. E’ giusto – ha proseguito Andrea Agnelli - rispettare le indagini della magistratura ordinaria e della magistratura sportiva, perché si trovano di fronte a un quadro complesso, ma lo stesso rispetto va espresso alle persone che si trovano coinvolte in queste situazioni, ancora tutte da verificare. La Juventus e io personalmente siamo al fianco di Antonio Conte e di Leonardo Bonucci che ho appreso da agenzie di stampa mentre venivo a Vinovo essere anche lui coinvolto. Leonardo è con noi da due anni, sa reggere le pressioni e gli auguro di superare questo momento velocemente e di giocare uno splendido Europeo, con un’Italia ancora composta per un terzo da giocatori della Juventus. Concludo dicendo che Antonio è e sarà il nostro allenatore. Nella prossima stagione dovremo disputare la Champions League e sarà Antonio la persona che ci guiderà”. Il microfono è poi passato ad Antonio Conte, un Conte provato da questa esperienza e con gli occhi lucidi: “La mia storia calcistica sia da calciatore che da allenatore penso parli abbastanza chiaro. Ho sempre dimostrato integrità morale, onestà, correttezza, in tutte le situazioni, sia da calciatore che da tecnico. Lo si può chiedere ai miei ex compagni, come da calciatore, lo si può chiedere ai miei calciatori, o lo si può chiedere anche agli avversari chi è Antonio Conte, in campo: una persona che vuole assolutamente vincere e che va anche al di là delle sue possibilità per farlo. Io ho subito un’aggressione con tanto di bastoni davanti a mia figlia di due anni e a mia moglie e questo per la mia integrità morale e la mia correttezza. Questo per chi non mi conosce o fa finta di non conoscermi. Con il Siena ho vinto un campionato con tre giornate di anticipo, con sacrificio, sudore, lacrime e soddisfazione. Ribadisco l’assoluta estraneità, mia e dei miei calciatori a qualunque altro fatto. E’ stata un’annata straordinaria e nessuno la rovinerà. Sono stato indagato per associazione a delinquere e ho avuto una perquisizione in casa. Ho letto il provvedimento e le poche parole scritte. La prima domanda che mi sono posto è stata: come mai non sono stato chiamato dal pm di Cremona prima di essere perquisito e di divenire un indagato? Mi sarei aspettato di essere sentito, prima che venissero presi determinati provvedimenti”.
“Questo è tutto quello che ho da dirvi – ha concluso Conte – e con questo vi auguro buone vacanze, perchè le mie saranno buone vacanze sicuramente”.

28 maggio 2012

Fontefoto: Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it