Finisce 1-1 l’amichevole di Ginevra tra i lusitani ed i bianconeri, le reti di Cardoso e Krasic nei minuti finali . Matri sbaglia un penalty.

JUVENTUS-BENFICA 1-1

JUVENTUS: Buffon (1’ st Storari ); Lichtsteiner, Marrone (19’ st Masi), Bonucci; Padoin (37’ st Untersee), Vidal (37’ st Pazienza), Pirlo (33’ st Pogba), Marchisio (30’ pt Giaccherini), Asamoah (28’ st Ziegler); Giovinco (28’ st Krasic), Matri (12’ st Quagliarella). A disp.: Leali, Rugani, Boakye. All.: Conte
BENFICA: Artur; Maxi Pereira, Luisao, Garay, Melgarejo (33’ st Luisinho); Javi Garcia, Witsel, Perez (11’ st Nolito), Martins (11’ st Rodrigo Mora); Gaitan (6’ pt  Bruno Cesar, 21’ st Ola John), Michel (1’ st Cardoso). A disp.: Paulo Lopes,  Saviola, Kardec. All.: Jesus
ARBITRO: Studer
MARCATORI: 43’ st Cardoso, 47’ st Krasic
AMMONITI: Maxi Pereira, Vidal, Luisao

Antonello Vischeri

In una giornata non certamente positiva e felice per la società bianconera, che rischia di perdere il suo allenatore, il suo vice allenatore per un periodoalt piuttosto lungo per il calcio scommesse, mentre la società dichiara il silenzio stampa, la squadra scende sul prato del Stade de Genève per affrontare il Benfica. Per l’occasione i bianconeri possono fare affidamento sulla pattuglia di giocatori reduci dall’Europeo per la prima volta e Conte li manda in campo fin dal primo minuto, a centrocampo giostrano Pirlo con a fianco Vidal e Marchisio. La partita è equilibrata, il Benfica che ha più minutaggio nelle gambe pressa molto e al 10’ si rende pericoloso con Michel ma Buffon si oppone con una bella parata. La risposta juventina è affidata a Matri che però davanti al portiere non riesce a concludere. Ancora il Benfica pericoloso al 17’ con conclusione dalla distanza di Bruno Cesar,  Giovinco si fa notare per alcune belle giocate, ma il primo tempo finisce  sullo 0-0. Buona comunque la prestazione della difesa e del centrocampo, in evidenza Asamoah, Vidal, Pirlo e Giovinco. Ad inizio ripresa la Juventus avrebbe l’occasione per andare in vantaggio, al 3’ lancio di Pirlo per Matri, il portiere Artur esce sull’attaccante al limite dell’area ma non trova la palla, Matri viene  strattonato in area da Maxi Pereira e l’arbitro decreta il penalty. Matri batte dagli 11 metri ma Artur si oppone con bravura. La partita è molto fisica e il Benfica è molto bravo palkla al piede nel fraseggio di prima e al 7’ Cardozo impegna severamente Storari di testa. La Juventus appare un po’ in difficoltà ma la difesa dei lusitani non appare comunque impeccabile ma ancora Matri, in giornata evidentemente poco briillanter non riesce ad approfittarne. Al 10’ si registra un fallo di mano di padoin in area ma l’arbitro vista la poca distanza giudica l’interbvento non punibile e al 18’ si va vedere nuovamente Giovinco, con un tiro appena sopra la traversa . Replica immediata del Benfica  con Mora al 20’  che si incunea in area ma Storari sventa la minaccia. Mentre Conte incomincia ad avvicendare i giocatori, Pirlo al 32’ sale in cattedra con una punizione che lambisce il palo. Sul finire della gara mentre dal cielo piove a catinelle sul campo ecco i lampi che schiodano il risultato dallo 0-0. Al 43’ Cardozo, perso da Masi, di testa su cross perfetto proveniente dalla sinistra di Luisinho batte Storari, ma a pochi secondi dalla fine dei due minuti di ricupero concessi dall’arbitro Studer, Krasic, ancora lui, raccoglie un cross di Untersee, che caparbiamente aveva difeso la palla sulla destra, e appostato sul secondo palo in scivolata insacca. Finisce quindi 1-1 il primo match stagionale di prestigio per i bianconeri, tappa di avvicinamento alla Supercoppa di Pechino.

1 agosto 2012


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it