Battuto il Parma 2-0 con reti di Lichtsteiner e Pirlo, decisive alcune valutazioni dei giudici di porta

JUVENTUS-PARMA 2-0
JUVENTUS (3-5-2): Storari; Bonucci, Marrone, Barzagli; Lichtsteiner (33’ st Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic (34’ st Matri), Giovinco (42’ st De Ceglie). A disp.: Leali, Branescu, Chiellini, Masi, Pogba, Giaccherini, Boakye, Quagliarella. All. Carrera.
PARMA: (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi (37’ st Pellè), Acquah (13’ st Ninis), Valdes, Parolo, Gobbi; Pabon (13’ st Belfodil), Biabiany. A disp.: Pavarini, Bajza, Benalouane, Fideleff, Morrone, Modesto, Musacci. All. Donadoni.
ARBITRO: Romeo
MARCATORI: 9’ st Lichtsteiner, 13’ st Pirlo

AMMONITI: Biabiany, Giovinco, Acquah, Mirante, Lucarelli, Paletta, Valdes

Antonello Vischeri

Fulmini e saette sulla Juventus, ma questa volta in senso meteorologico. Neanche un nubifragio, che ha messo a dura prova il terreno della JuventusLichtsteiner abbracciato da Asamoah dopo l'1-0 (gazzetta.it) Stadium, ha fermato la corsa della Juventus verso la prima vittoria in campionato. Non è stata una bellissima Juventus, soprattutto nella prima mezz’ora di gara dove il Parma ha cercato di sfruttare la velocità delle sue punte, soprattutto Biabiany, ma senza impensierire mai   Storari, è stato infatti da parte dei ducali più che altro un predominio territoriale. Il primo pericolo portato dai bianconeri verso la porta difesa da Mirante è di Vucinic al 18’, Pirlo batte la punizione, il montenegrino alza di testa ma la palla sorvola la traversa. Per la prima mezz’ora Juve più compassata e senza grandi invenzioni e Parma più brillante e reattivo, ma a poco a poco, come un diesel, la Juventus prende campo e incomincia a costringere i ducali nella propria area. Al 31’ Vidal conclude debolmente dopo una bella azione, iniziata da Giovinco, che ha coinvolto tutto l’arco d’attacco della Juventus. Al 34’ il primo episodio in cui ha parte attiva il giudice di linea, Vucinic tocca in profondità per Lichtsteiner, partito in posizione di fuorigioco, Mirante esce in maniera scomposta, sembra non toccare il terzino juventino, che però cade in area, l’assistente di porta vede un fallo del portiere e consiglia il rigore all’arbitro Romeo. Dal dischetto si presenta Vidal, ma Mirante intuisce il tiro e intercetta. Il primo tempo si chiude con un tiro telefonato di Giovinco parato senza problemi da Mirante. Nel secondo tempo i bianconeri scendono in campo più determinati , cambiando soprattutto ritmo alla gara ed i frutti non tardano ad arrivare. Al 6’ Asamoah, grande prova la sua, mette al centro un bel pallone sul quale Vidal giunge con un leggero ritardo. Due minuti dopo ancora Vidal per Vucinic anticipato da Mirante in angolo ed il gol arriva al 9’. Azione travolgente sulla sinistra di Asamoah, il ghanese mette al centro un preciso cross e Lichtsteiner  incrociando dalla destra spedisce in rete il pallone. Ancora l’assistente di porta protagonista al 13’: fallo di Lucarelli su Vidal, batte Pirlo, Mirante para sulla linea e per il giudice di porta la palla ha oltrepassato la linea;  2 – 0 per i bianconeri. I parmensi ora riescono raramente ad uscire pericolosamente dalla propria area e si affidano principalmente a Biabiany, come al 19’. Alla mezz’ora il Parma cerca di spingere al massimo per riequilibrare la partita, al 33’ bella proiezione di Valdes ma Bonucci ci mette una pezza, 33’ ancora Biabiany ma Storari è attento e mette in angolo. Ultima fiammata dei ducali al 42’ ad opera di Gobbi, ma Storari non si fa sorprendere. Una partita portata in porto senza grandi affanni con una unica nota stonata, l’infortunio alla caviglia patito nei minuti finali da Giovinco.

25 agosto 2012


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it