Per la gara contro l’Udinese ricuperano Buffon, Chiellini e Giovinco.

Antonello Vischeri

La Juventus è attesa domani allo stadio Friuli da una partita che sulla carta si presenta abbastanza complicata, sicuramente per la bravura dell’avversario,Massimo Carrera ma soprattutto perché l’Udinese è uscita con il morale sotto i tacchi dalla gara persa ai rigori contro il Braga e quindi vorrà subito rifarsi davanti alsuo pubblico. “L’Udinese non la scopriamo quest’anno – è il pensiero di Carrera – poi le squadre ferite nell’orgoglio sono le più pericolose e quindi se non andremo ad Udine con la testa giusta potrebbe metterci in difficolt”. La Juventus ricupera però i suoi infortunati, Buffon, Chiellini e Giovinco che per ammissione dello stesso allenatore stanno bene e quindi sono tornati in gruppo, mentre non sarà della partita Bendtner. “No, non penso che verrà a Udine con noi perché dovremo inserirlo gradualmente, perché è da dieci giorni che non si allena. Per fortuna c’è la sosta per la nazionale e dato che lui è squalificato avrà tutto il tempo per ricuperare e fare i test, poi come sempre sarà il campo a dare il giudizio circa il suo impiego. Noi sappiamo le qualità che ha questo giocatore e anche se non siamo riusciti ad arrivare ai top player che volevamo a causa della crisi, pensiamo che Bendtner potrà esserci utile. Avevamo visto le sue cassette e quindi può essere una valida alternativa al nostro gioco”. La Juventus è stata sicuramente una delle regine del mercato che si è chiuso ieri sera e gli operatori di mercato sono concordi nell’affermare che la squadra ne è uscita rafforzata: “Abbiamo fatto un ottimo mercato e la rosa è competitiva anche in chiave Champions League, ma i complimenti lasciamoli stare – sottolinea Carrera – è sempre il campo a dare l’ultima parola, noi dobbiamo essere sempre affamati e umili e sappiamo benissimo quanto dobbiamo lavorare per poter ancora crescere”. Il discorso di crescita apre di conseguenza una finestra sulla gara di ieri sera tra Chelsea e Atletico Madrid per la Supercoppa Europea ed è chiaro che alla prestazione del Chelsea Carrera era molto interessato, essendo la squadra inglese la prima  avversaria della Juventus in Champions: “ Il Chelsea ieri sera ha dimostrato di avere qualche problema in difesa, però ricordiamoci quello che hanno fatto lo scorso anno, dovremo quindi affrontarli cercando di capire i loro punti deboli e colpirli”.

1 settembre 2012

Fontefoto: affaritaliani.libero.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it