Inizia il tour de force juventino, ma Carrera non parla di turnover: “Sono tutti titolari”

Antonello Vischeri

La Juventus, ricuperati tutti i giocatori in giro con le Nazionali dei loro rispettivi paesi si appresta ad incontrare domani a Marassi il Genoa di Gigi De Canio. Massimo CarreraUn banco di prova importante per i bianconeri che andranno incontro a venti giorni di fuoco e a ricordarlo è Massimo Carrera: “Sarà una gara dura contro una squadra difficile da affrontare e che avrà grandi motivazioni, da giocare su un campo, Marassi, che normalmente si trasforma in una bolgia quando arriva la Juventus. Noi dovremo scendere in campo con  le stesse armi, geinta e determinazione, senza scordarci che l’anno scorso pareggiammo sia in casa nostra che a Genova”. Carrera non accetta che si parli di turnover in vista dei tanti e importanti impegni ravvicinati: “Non abbiamo titolari o riserve, in campo vanno sempre quelli che ci danno più affidamento in modo da poter schierare la formazione migliore e che ci dà più garanzie”. La Juventus ha ricuperato i giocatori infortunati come Lucio che quindi parteciperà alla trasferta, così come l’ultimo arrivato Bendtner. Anche isla potrebbe essere disponibile avendo giocato quasi tutta la gara con la Nazionale cilena, mentre Pepe rimarrà a Torino per proseguire gli allenamenti come pure Padoin. In questi giorni alla Juventus si parla molto di rinnovi e dopo quello del dg Marotta, si parla di quelli di Giovinco e Buffon. Su Giovinco le idee di Carrera sono chiarissime: “"Sebastian è un giocatore importante e  lo ha dimostrato in queste partite ed in futuro potrà diventare il simbolo della Juventus, però alla Juventus ci sono tanti giocatori importanti”.

15 settembre 2012

Fontefoto: repubblica.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it