Ottima partita dei bianconeri che a Stamford Bridge rimontano i due gol del Chelsea pareggiando 2-2

CHELSEA-JUVENTUS 2-2

CHELSEA (4-3-3): Cech; Ivanovic, Terry, Luiz, Cole; Ramirses (24’ st Bertrand), Mikel, Lampard; Hazard, Torres, Oscar (29’ st Mata). A disp.: Turnbull, Azpilicueta, Cahill, Moses, Rommel. All.: Di Matteo.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (32’ st Isla), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic (43’ st Matri), Giovinco (29’ st Quagliarella). A disp.: Storari, Lucio, Marrone, Giaccherini. All.: Carrera (Conte squalificato).

ARBITRO: Proenca (Portogallo)

MARCATORI: 31’ pt Bonucci (aut.), 33’ pt Oscar,38’ pt, Vida, 36’ st, Quagliarella

AMMONITI: Ramires, Vidal

Antonello Vischeri

Tremilacentodue cuori a battere per la Juventus, tremilacentodue ugole a sostenere i bianconeri a Londra in uno dei templi dei calcio mondiale, StamfordL'esultanza di Fabio Quagliarella Bridge,la casa dei blues del Chelsea campioni d’Europa, alla prima uscita in Champions League della truppa di Conte-Carrera. Il ritorno in Europa dei bianconeri dopo due stagioni di assenza non poteva essere migliore. Un pareggio che però poteva trasformarsi in vittoria se l’incrocio dei pali non avesse detto no al gran tiro di Quagliarella nei minuti finali, anche se l’inizio è stato negativo e avrebbe messo a terra qualsiasi formazione, segno di una grande personalità e di una enorme fiducia nei propri mezzi. Il Chelsea senza Drogba fa meno paura anche se nelle sue fila gioca ora Oscar, davvero bravo.

INIZIO SHOCK – E’ il Chelsea a menar le danze all’inizio, anche se i blues non si rendono mai pericolosi se non con qualche mischia nei paraggi di Buffon. A dir la verità le occasioni migliori capitano però ai bianconeri, la prima capita a Marchisio messo in azione con un lungo lancio da Barzagli ma Cech gli si fa incontro e stoppa la conclusione, la seconda capita a Vucinic che tutto solo indirizza però sull’esterno della rete alla sinistra di Buffon. Inaspettatamente il Chelsea va in vantaggio, siamo al 30’ ed un tiro del brasilero Oscar viene deviato in porta da Bonucci con Buffon proteso in un vano tuffo. Al portiere juventino non rimane altro che smoccolare. Gli inglesi continuano la loro pressione e l’uppercut del 2-0 è micidial, arriva tre minuti dopo la prima rete ed è un gioiellino di Oscar., superato Pirlo si inventa un tiro di destro dal limite imprendibile per Buffon.

RISCOSSA – La sveglia è affidata a Vidal, uno dei più attivi assieme a Marchisio, mentre gli avanti bianconeri Vucinic e Giovinco appaiono abbastanza sottotono, soprattutto il secondo. Il ’guerriero’piazza pur con la caviglia acciaccata, un sinistro micidiale che batte Cech. La Juventus tira un sospiro di sollievo e va all’intervallo con la convinzione che nulla è perduto e che nella ripresa può ancora succedere di tutto. In effetti la ripresa appare più equilibrata anche se è Buffon ad essere impegnato per primo da una conclusione di Ivanovic. Carrera fa entrare Quagliarella e la partita cambia volto. Marchisioal 36’ pesca l’attaccante che addomestica la palla e trafigge Cech facendogliela passare in mezzo alle gambe. La Juventus, ma soprattutto Quagliarella non si accontenta e al 42’ il jolly bianconera centra un clamoroso incrocio dei pali con un tiro che avrebbe dato, se avesse avuto fortuna migliore, la vittoria ai bianconeri.

19 settembre 2012


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it