Tra viola e bianconeri finisce 0-0, traversa di Jovetic

FIORENTINA-JUVENTUS 0-0
FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Tomovic; Cuadrado, Romulo (46' st Migliaccio), Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic (42' st Toni), Ljajic (32' st. Fernandez). A disp.: Lupatelli, Neto, Savic, Hegazi, Camporese, Cassani, Olivera, Seferovic, Llama. All.: Montella.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Vidal, Pirlo (23' st Pogba), Giaccherini (29' st Marchisio), Asamoah; Giovinco, Quagliarella (13' st Vucinic). A disp.: Storari, Rubinho, Isla, Marrone, Caceres, De Ceglie, Bendtner, Matri. All.: Carrera (Conte squalificato)
ARBITRO: Tagliavento.
AMMONITI: Pizarro, Rodriguez, Ljajic, Vidal.

Antonello Vischeri

Una Juventus sottotono, a tratti irriconoscibile nei suoi uomini migliori, pareggia 0-0 al Franchi di Firenze contro una Fiorentina che si conferma una bellaVincenzo Montella realtà del campionato italiano. La marcia trionfale dei bianconeri subisce così un imprevisto rallentamento ma l’analisi della gara dice che i viola sono stati nettamente superiori ai rivali durante l’arco della partita e che i bianconeri devono ringraziare la traversa che ha salvato Buffon su colpo di testa di Jovetic e un clamoroso errore di Ljajic sottoporta, se tornano a Torino con un punto in più in classifica. Evidentemente il giocare ogni tre giorni ha lasciato delle scorie nei giocatori non abituati a questo tipo di impegno al di là del turnover studiato dal duo Conte- Carrera.
PRIMO TEMPO – La Juventus si presenta senza Vucinic e Marchisio tenuti in panchina a rifiatare, mentre Montella si affida a Jovetic e a Ljajic in avanti e a Cuadrado che ha la meglio su Migliaccio nel centrocampo a cinque. Anche se il primo tiro verso la porta è di Giovinco al 4’, sono i viola a fare la partita. Dopo una percussione di Ljajic al 6’ contrato regolarmente in area bianconera, è Pasqual ad essere atterrato da Vidal in area al 24’, ma l’arbitro giudica giustamente regolare l’intervento. Gli avanti della Fiorentina si muovono bene senza dare punti di riferimento mentre il centrocampo bianconero stenta in Vidal, in serata no, ed in Pirlo e le punte bianconere hanno pochi rifornimenti. Al 41’ il colpo di testa di Jovetic si stampa sulla traversa ed un minuto dopo Ljajic mette clamorosamente a lato dopo aver saltato la difesa bianconera e a tu per tu con Buffon.
RIPRESA – La seconda frazione di gara riprende con lo stesso tema, Fiorentina all’attacco anche se meno arrembante rispetto al primo tempo e Juventus che cerca di controllare senza mai poter offendere. All’ 8’ Roncaglia dopo aver saltato due uomini, mette a lato di un nulla, così come Jovetic tre minuti dopo su cross di Romulo. Carrera manda in campo Vucinic al posto di Quagliarella, Pogba al posto di Pirlo e pochi minuti dopo Marchisio al posto di Giaccherini. La Fiorentina è ancora pericolosa al 28’ con Cuadrado su assistenza di Pizzarro, ma la Juventus con questi innesti sembra meglio disposta in campo. Le ultime emozioni della gara  portano la firma dell’inesauribile Pasqual che al 36’ incorna in tuffo di testa indirizzando la palla sul palo più distante, ma sbagliando la mira e al 43’crossa al centro, il suo tiro viene deviato da un difensore ma Buffon riesce a mettere in angolo. Finisce così con uno 0-0 che permette alla Juventus, aldilà dei risultati di domani di rimanere in testa alla classifica e alla Fiorentina di avere maggiori certezze sulle sue potenzialità.

25 settembre 2012

Fontefoto:  notizie.tiscali.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it