I bianconeri subiscono la seconda sconfitta stagionale. Vince il Milan per 1-0 con un contestato rigore messo a segno dal brasiliano

MILAN-JUVENTUS 1-0
MILAN (4-3-3): Amelia; De Sciglio, Mexes ( 27’ st Zapata), Yepes, Constant; Montolivo, De Jong, Nocerino; Robinho ( 20' st Pazzini), Boateng ( 38’ st Flamini), El Shaarawy. A disp.: Gabriel, Acerbi, Strasser, Emanuelson, Bojan, Niang. All.: Allegri.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Isla (1’ st Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah ( 27’ st Pogba); Vucinic, Quagliarella (12’ st Giovinco ). A disp.: Storari, Lucio, Marrone, Lichtsteiner, De Ceglie, Giaccherini, Pepe, Bendtner, Matri. All.: Alessio (Conte squalificato)
ARBITRO: Rizzoli
MARCATORE: 31’ pt Robinho (rig.)
AMMONITI:  Nocerino, Bonucci, Mexes, Marchisio, Isla, Yepes e Giovinco

Antonello Vischeri

Berlusconi ha evidentemente delle doti taumaturgiche. Nelle sue ultime frequentazioni a Milanello aveva indicato in Robinho l’asso nella manica del Milan edIl rigore calciato da Robinhoil brasiliano ‘desaparecidos’ da lungo tempo, stasera ha ringraziato il suo presidente-patron siglando con l’aiuto di Rizzoli il gol vittoria a S. Siro, contro la Juventus.  Sì perché anche questa sera è stato determinante l’arbitro. E’ una costante di questa gara, gol di Muntari dello scorso anno non visto ed è una costante di questo campionato con rigori fischiati a capocchia ed altri ben più netti ignorati. La classe arbitrale deve darsi una regolata ed in fretta per non falsare il campionato ed anche perché la Juventus la prossima settimana giocherà il derby contro il Torino e lì errori non sarebbero graditi né ammessi, da ambo le parti. Ciò non toglie che poi alla fine il Milan abbia meritato il successo, ma come si sarebbe sviluppata la partita senza quel rigore? Ahi il senno del poi!.
PARTENZA MILAN – Il Milan schiaccia subito sull’acceleratore e al 5’ è il baby De Sciglio a mettere i brividi a Buffon ma il suo fendente sfiora il palo. In contropiede Boateng e Robinho hanno buon gioco al 14’ ma il ghanese si vede neutralizzare il tiro da Buffon. E la Juventus? Le fatiche di Coppa pesano sulle gambe e nella testa ed i bianconeri stentano ad ingranare la quinta, si vedono al 21’ con Quagliarella ma senza impensierire Amelia schierato tra i pali per il forfait di Abbiati durante il riscaldamento. Stranamente la Juventus stasera non riesce a produrre la sua solita spinta offensiva, il suo solito gioco ed il Milan ne approfitta giocando in contropiede. Al 31’ il gol. L’azione si sviluppa sulla destra, Nocerino colpisce di testa e la sfera carambola su Isla che si sta girando. Braccio-spalla sentenzia Rizzoli, schiena diranno le immagini, ma Robinho non si pone il problema e insacca anche se Buffon intercetta allungandosi la palla ma non riuscendo a bloccarla. Boateng potrebbe subito raddoppiare ma il suo tiro non impensierisce.
RIPRESA – Conte-Alessio corrono ai ripari e nella ripresa Padoin prende il posto di Isla, il Milan arretra il suo baricentro cercando di contenere la prevedibile sfuriata bianconera e pronto a ripartire in contropiede. La “Formica Atomica” sostituisce Quagliarella a l 18’ e l’eroe di Coppa non la prende bene. Al 18’ Giovinco cerca in acrobazia di sorprendere Amelia ma non inquadra la porta. La partita si trasforma in una gara di scacchi tra i tre allenatori, Allegri manda in campo Pazzini al posto di Robinho, Alessio mette Pognba al posto di Asamoah. Zapata prende il posto di Mexes claudicante. Al 29’ El Shaarawy serve Pazzini, la Juventus spazza in angolo. Botta e risposta tra Yepes che impegna Buffon al 38’ e Vucinic sul cui tiro si immola Costant. Ora la Juventus attacca a testa bassa perché non ci sta a perdere la seconda volta ma il Milan si fa sempre più operaio e difende il gol di Robinho con tutte le sue forze.

25 novembre 2012

 

Fontefoto: calciototale.netsons.org


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it