I bianconeri vincono 1-0 contro il Cagliari, il gol al 12’ del secondo tempo è di Giovinco. Infortuni a Vidal e Bendtner

JUVENTUS-CAGLIARI 1-0
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Marrone, Barzagli; Isla, Vidal (16' pt Asamoah), Pogba, Padoin, De Ceglie; Bendtner (44' pt Matri), Giovinco. A disp.: Rubinho, Branescu, Caceres, Chiellini, Lichtsteiner, Pirlo, Marchisio, Giaccherini, Vucinic. All. Conte
CAGLIARI (4-2-3-1): Avramov; Perico, Del Fabro, Rossettini, Murru; Eriksson, Ekdal (dal 1' s.t. Dessena); Ibarbo, Ceppelini (dal 32' s.t. Piredda), Thiago Ribeiro; Pinilla. A disp.: Agazzi, Russu, Camilleri, Casarini, Chelo. All. Pulga
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata
MARCATORE: 12’ st  Giovinco
AMMONITI: Eriksson, Pinilla,  Perico, Thiago Ribeiro

Antonello Vischeri

Si accendono i riflettori sullo JS per la gara degli ottavi di Coppa Italia tra Juventus e Cagliari, ma anche per la serata dell’abbraccio dei tifosi bianconeri adSebastian Giovinco Antonio Conte che ritorna in panchina la prima volta in una partita casalinga dopo la squalifica per Scommessopoli e la prima sorpresa sono gli spalti, sorprendentemente vuoti malgrado il sold out dichiarato dalla società bianconera. Effetto del freddo che ha tenuto a casa parecchi abbonati; il tifo comunque è caldo e l’applauso a Conte, ricambiato dall’allenatore nei confronti dei tifosi, dura circa cinque minuti.
In campo per la Juventus, i giocatori che hanno avuto finora meno possibilità di giocare come previsto, ma il responso del primo tempo del campo penalizza i bianconeri con tre infortuni, quello di Giaccherini nella fase di riscaldamento, quello di Vidal (botta al ginocchio)e di Bendtner (problemi muscolari) durante la gara che obbligano Antonio Conte a mandare in campo anche Asamoah e Matri. Il copione della gara è scontato, Juventus che si propone in avanti con Giovinco e Bendtner che cercano e trovano lo scambio vincente in un paio di occasioni ed un Cagliari ben schierato e attento nella fase difensiva, che si affida alla velocità di Ibarbo e Pinilla in avanti. La prima vera occasione di marca bianconera capita al  sui piedi di Bendtner al 20’ sul lancio di Giovinco, ma il tiro del  danese viene bloccato a terra da Avramov. Ci riprova Bendtner cinque minuti dopo con un colpo di testa ma anche questa volta l’attaccante non riesce a sfruttare l’occasione. Giovinco viene fermato sul filo del fuorigioco in un paio di occasioni di cui almeno una al 38’ alquanto dubbia, così il risultato nel primo tempo non si schioda dallo 0-0.
Nella ripresa la Juventus va in gol al 12’ sfruttando un errore difensivo di Rossettini, Padoin mette in mezzo ed il cagliaritano non riesce a liberare e Giovinco saltando Del Fabro è lesto a mettere in rete il pallone. La reazione del Cagliari non si fa attendere  e al 15’ Dessena impegna Buffon che mette in angolo. Le azioni di attacco cagliaritane si appoggiano quasi sempre su Tiago Ribeiro che però non brilla per precisione nei cross e nelle conclusioni a rete. La Juventus poco a poco riprende il comando delle operazioni ed il Cagliari malgrado la buona volontà non trova sbocchi. Al 30’ un cross di  Ceppelini che aveva rubato palla a Barzagli per Pinilla viene messo a lato dal  cileno e al 36’ è ancora Pinilla con una percussione a mettere in apprensione la retroguardia bianconera. La Juventus non concede spazi e chiude la partita in attacco affidandosi alle ripartenze di Giovinco e portando così a casa la vittoria ed il passaggio ai quarti della Coppa Italia.

12 dicembre 2012

Fontefoto: sportnews.eu


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it