“Drogba nessuno l’ha mai chiesto e nessuno ce l’ha proposto. Llorente? Se sceglierà la Juventus sarò contento”

Antonello Vischeri

Si riparte. Smaltiti il panettone (Balocco ovviamente!) di Natale e le bollicine di Capodanno grazie agli intensi allenamenti fatti disputare da Antonio Conte a Antonio ConteVinovo, la Juventus si ripresenterà domani allo JS ai suoi tifosi per la prima partita dell’anno 2013. Avversario la Sampdoria targata Delio Rossi, in una gara che si annuncia avvelenata e spigolosa, contro una squadra che sta cercando di risalire dai bassifondi della classifica e che annovera tra le sue fila giocatori importanti anche se presenta al momento alcune problematiche causa infortuni nel ruolo di portiere. “Le insidie alla ripresa del campionato dopo la sosta invernale – questo il commento di Conte – sono note a tutti. In questo periodo abbiamo ricaricato le pile ma abbiamo anche fatto un ripasso di soluzioni tattiche e rimesso a posto la squadra sul piano fisico”. La Juventus si presenterà all’appuntamento di domani con un’arma in più, Peluso, il giocatore prelevato dall’Atalanta nel primo giorno di mercato utile: “Era un acquisto necessario, perché non avevamo in rosa un vice Chiellini. Finora avevamo adottato delle soluzioni di emergenza ma in organico avevamo solo centrali adattabili a destra, nessuno a sinistra oltre a Chiellini. E’ un giocatore che io conosco – continua Conte – avendolo già allenato e sono sicuro ci darà una grossa mano. Se sarà in campo domani? Mi spiace dovete aspettare la lettura delle formazioni …”. Il sogno dei tifosi per quanto riguarda il calcio mercato si chiama Drogba, la realtà, ufficializzata anche dall’Athletico Bilbao si chiama invece Llorente: “ Drogba è una operazione che io continuo a leggere sui giornali – puntualizza Conte – io non l’ho mai chiesta e mai mi è stata proposta. Ci sono dei parametri da rispettare e da quando sono io allenatore la Juventus ha solo fatto operazioni intelligenti, low cost. Llorente è un nazionale spagnolo, un giocatore dell’Athletico Bilbao che sta andando in scadenza di contratto e non ha rinnovato con il suo Club. Logico che la Juventus tenga sotto controllo queste situazioni e se Llorente sceglierà la Juventus io sarò contento. Un anno e mezzo fa questo non sarebbe successo segno che la Juventus ha riconquistato il suo appeal all’estero”. La Juventus ha chiuso in maniera positiva l’anno 2012, raggiungendo traguardi importanti come lo Scudetto e record prestigiosi e di questo Conte ne è giustamente orgoglioso: “Aver vinto lo Scudetto, aver chiuso l’anno a 94 punti, battendo il record precedente di 93 è sicuramente motivo di orgoglio. Rivincere lo scudetto sarebbe una cosa importante perché significherebbe che alle spalle c’è programmazione. La Champions invece è un sogno, un sogno da coltivare senza grandi assilli e patemi, poi soltanto i risultati stabiliranno dove potremo arrivare”. Per la gara di domani sarà disponibile anche Vucinic reduce da problemi alla caviglia, che durante questi giorni è stato monitorato e tenuto sotto controllo ma che comunque sta meglio e potrà essere impiegato.  

5 gennaio 2013

 


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it