Vucinic assicura il passaggio alle semifinali di Coppa Italia nei tempi supplementari. Nei tempi regolamentari, il Milan in vantaggio con El Shaarawy raggiunto su punizione da Giovinco

JUVENTUS – MILAN 2-1
JUVENTUS (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Caceres; Isla, Vidal, Marrone (32’ st Pirlo), Giaccherini, Lichsteiner (38’st De Ceglie); Giovinco (20’ st Vucinic), Matri. A disp.: Buffon, Branescu, Peluso,Padoin, Pogba, Beltrami, Rugani. All. Conte
MILAN (4-3-3): Amelia; Abate, Mexes, Acerbi, De Sciglio; Montolivo, Ambrosini (45’ st Traoré), Boateng; Emanuelson (25’ stBojan), Pazzini (25’ st Niang), El Shaarawy. A disp.:Coppola, Gabriel, Antonini, Carmona, Flamini, Nocerino. All.: Allegri
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo
MARCATORI: 6’ pt El Shaarawy, 12’ pt Giovinco, 5’ pts Vucinic
AMMONITI: Mexes, Boateng, Vidal Montolivo, Vucinic

Antonello Vischeri

Sold out al JS Stadium per i quarti di finale di Coppa Italia tra Juventus e Milan. Come previsto Conte lascia in panchina alcuni titolari come Pirlo, rilevato da L'esultanza di VucinicMarrone, per dare spazio a chi aveva avuto minori opportunità finora di calcare il prato verde, come Giaccherini e Isla.
NEL SEGNO DEI PICCOLETTI – E proprio Giaccherini è il motorino della Juventus nel primo tempo, ben coadiuvato in avanti da Giovinco, stasera ben ispirato. Sul fronte Milan El Shaarawy svaria su tutto il fronte dell’attacco e proprio da una iniziativa di Boateng spostato sulla sinistra dell’attacco rossonero nasce l’azione del gol milanista al 6’. La palla viaggia da Boateng verso il centro area, Pazzini fa velo, Il Faraone raccoglie e piazza una bordata su cui nulla può fare Storari lanciato in tuffo. La reazione juventina è veemente, a  Matri non riesce la deviazione vincente all’8’, poi ci pensa Giovinco a rimettere le cose a posto. Fallo di Acerbi, disastroso il suo primo tempo, ai 22 metri. Si incarica della battuta Giovinco che pennella un pallone imprendibile per Amelia. Mexes si rende protagonista di un fallaccio al 18’ su Giovinco e Conte va su tutte le furie, rischiando l’espulsione, ma ora è la Juventus a comandare il gioco. Altro fallo al 24’ questa volta di Abate su Isla sul lato sinistro dell’attacco juventino, ma questa volta Amelia riesce a deviare di pugno. Il Milan è chiuso nella propria area, Giaccherini sfugge centralmente a Boateng che lo atterra ai 25 metri, la punizione è nuovamente affidata  a Giovinco ma questa volta Amelia è attento e toglie la palla dal sette. Si va al riposo sull’1-1.
RIPRESA – Le squadre nel primo tempo hanno speso molto e la ripresa inizia con meno vigore, ma con la Juventus che continua a fare la partita. Al 6’ è ancora Giovinco  ad impegnare Amelia. La reazione milanista è affidata alle ripartenze del Faraone, come all’8’ quando El Shaarawy imbecca bene Boateng che va  al tiro ma Storari para a terra. Conte gioca la carta Vucinic per cercare di scardinare la resistenza milanista, ed il montenegrino inventa una giocata sontuosa per Lichsteiner, che però non sfrutta l’assist del compagno.  Valxzer delle sostituzioni, entra Pirlo per Marrone ed il Milan avvicenda Emanuelson e Pazzini per Bojan e Niang ed il Milan acquista vigore e riprende campo. Al 36’ Boateng prova il tiro (passaggio?) ed il pallone si perde non molto distante dall’incrocio dei pali, al 42’ Bojan conquista una punizione centrale dai 25 metri, ma il tiro di Montolivo è ribattuto dalla barriera. Sono gli ultimi fuochi di artificio, il risultato non si sblocca e si va ai supplementari.
SUPPLEMENTARI -  Al 5’ scatta il contropiede deklla Juventus, palla a Giaccherini che si inventa un coast to coast, la palla viene toccata leggermente da De Ceglie, ma il tocco anche se leggero è sufficiente per innescare Vucinic che con un tocco morbido supera Amelia. Il Milan non ci sta  e dopo un salvataggio di Amelia su Isla al 7’ del secondo tempo supplementare, i rossoneri spingono a testa bassa. Ci prova Njing, ci prova El Shaarawy al 10’ma il tiro è alle stelle, ci prova Bojan con medesimo destino. All’ultimo minuto ancora un brivido per i bianconeri, corner battuto da Bojan, tiro a colpo sicuro Niang, ma il tiro centrale è neutralizzato da Storari. Per il Milan non è serata, si chiude con la curva juventina che festeggia i suoi giocatori ed il passaggio alle semifinali di Coppa Italia

9 gennaio 2013

Fontefoto: calciototale.netsons.org


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it