Solo 1-1 tra bianconeri  e ducali, al gol di Pirlo risponde Sansone

PARMA-JUVENTUS 1-1
PARMA (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Santacroce; Biabiany, Marchionni (37' st Acquah), Valdes, Parolo, Gobbi; Amauri (23' st Sansone), Belfodil. A disp.: Pavarini, Fideleff, De Angelis, Rosi, Morrone, Musacci, Palladino, Ninis, Pabon. All. Donadoni.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Padoin (dal 20' s.t. De Ceglie); Quagliarella (dal 23' s.t. Vucinic), Giovinco. A disp.: Storari, Branescu, Peluso, Isla, Marrone, Giaccherini, Matri, Beltrame. All. Conte
ARBITRO: De Marco
MARCATORI: 7’ st Pirlo, 32’ st Sansone
AMMONITI: Padoin, Paletta, Acquah.

Antonello Vischeri

La Juventus non va oltre al pareggio al Tardini di Parma contro la squadra allenata da Donadoni. I bianconeri non riescono così a centrare neanche questaPirlo a segno su calcio di punizionevolta la loro prima vittoria dell’anno 2013 pur disputando una gara autorevole, rimanendo beffata nel finale da una leggerezza che ha permesso il lancio lungo a Sansone. A fare la partita all’inizio è il Parma ed il primo tiro è di Paletta al 4’ di poco alto, al 13’ Barzagli mura un tiro di Parolo, poi al 21’ Belfodil  per poco non beffa Buffon e un minuto dopo, su calcio d’angolo  Biabiany non riesce a sfruttare una bella opportunità. La Juventus si sveglia al 29’, Pogba  dal limite manda a lato. Conte è sempre più arrabbiato perché in attacco le occasioni da rete non arrivano e la difesa qualche volta va in affanno, come al 34’ quando Lichtsteiner respinge quasi sulla linea un tiro di Belfodil. Quando la Juventus riesce a rendersi pericolosa ci pensa Mirante a chiudere la saracinesca, come al 39’ su punizione di Pirlo e al 41’ su un tiro di Quagliarella .
La partita conosce la sua prima svolta al 7’ della ripresa, Marchionni commette fallo su Padoin, s’incarica della punizione Pirlo che dai 18 metri uccella Mirante,  complice una netta deviazione di Biabiany.  I padroni di casa accusano il colpo e la Juventus cerca di gestire la gara, al 20’ Quagliarella da centrocampo prova uno dei suoi tiri, ma la palla è alta, un minuto dopo Pogba disturbato da Biabiany non riesce a concretizzare l’azione. Al 33’ il Parma compie un break a centrocampo con Paletta bravo a fermare Vucinic, la Juventus è leggermente scoperta, la palla raggiunge Sansone da poco entrato, che giunto al limite dell’area trafigge Buffon sul secondo palo, riportando la gara in perfetta parità. Nei minuti finali la Juventus cerca il gol del successo , il più determinato è Lichtsteiner ma nessuno raccoglie i suoi suggerimenti. L’ultimo pericolo lo corre la Juventus al 47’ su un cross di Acquach, ma il risultato non cambia più.
13 gennaio 2013


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it