Finisce 1-1 la gara di andata di semifinale di Coppa Italia. Al gol di Peluso risponde a cinque minuti dalla fine Mauri. Un palo colpito da Vidal, Marchetti strepitoso in alcune parate

JUVENTUS-LAZIO 1-1
JUVENTUS (3-5-1-1): Storari; Bonucci (44' pt Caceres), Marrone, Barzagli; Isla, Vidal, Pogba, Giaccherini, Peluso (26' st De Ceglie); Marchisio (32' st Vucinic); Matri. A disp.: Rubinho, Gagliardini, Rugani, Lichtsteiner, Padoin, Pol Garcia, Kabashi, Schiavone, Beltrame. All.: Conte.
LAZIO (3-5-1-1): Marchetti; Biava (38' st Biava), Cana, Ciani; Cavanda, Gonzalez, Ledesma (25' st Candreva), Hernanes (38' st Brocchi), Lulic; Mauri; Floccari. A disp.: Bizzarri, Carrizo, Scaloni, Zauri, Rozzi, Kozak. All.: Petkovic.
ARBITRO: Damato.
MARCATORI: 18’ st Peluso, 41’ st Mauri
AMMONITI:  Hernanes, Ciani.

Antonello Vischeri

Ancora un pareggio , questa volta però è 1 – 1, tra Juventus e Lazio nella partita di andata della prima semifinale di Coppa Italia, pareggio che in chiave gara Il gol di Pelusodi ritorno, avvantaggia un po’ i biancocelesti. Conte come previsto presenta una squadra spuntata in attacco, dovendo rinunciare oltre che a Giovinco anche a Vucinic e affianca a Matri il rientrante Marchisio come punta, mentre Petkovic deve rinunciare al suo goleador principe Klose e a Konko.
La partita si accende subito e dopo soli quaranta secondi  di gara la difesa laziale pasticcia e Marchisio cerca di finalizzare a due passi dalla porta, una iniziativa di Matri ma Marchetti sbroglia anche se con qualche apprensione. E’ la Juventus come al solito a condurre le danze, praticando il suo solito pressing alto e a tutto campo, Pogba presentatosi in campo con un look più consono allo stile Juventus cerca la botta vincente in acrobazia al 9’, ma la Juventus stenta a creare azioni veramente pericolose. Il primo pericolo di marca laziale arriva al 20’, Storari su un cross ha una leggera incertezza, ma Floccari non ne approfitta. Ancora Juventus al 22’ con Pogba, il corner è di Giaccherini ed il francese incorna ma alto sopra la traversa. Poco alla volta cresce il centrocampo laziale e si spegne quello juventino soprattutto in Pogba. Al 35’ Barzagli mette una grossa pezza in difesa negando il gol a Mauri dopo un errore di Marrone che aveva ingannato Storari in uscita bassa, la Lazio beneficia così solo di un corner. La Juventus nella parte centrale del tempo è meno brillante e la Lazio cresce ma nei minuti finali del primo tempo Giaccherini tenta ancora la via del gol, il suo tiro è ben controllato da Marchetti.  Al ritorno delle squadre in campo si assiste alla solita partenza sprint dei bianconeri che riprendono con buona lena le trame offensive, al 10’ un grande intervento di Marchetti che alza con le punta delle dita la palla sopra la traversa nega a Matri, ben lanciato da Marrone in profondità, la gioia del gol. Il gol arriva comunque al 18’, anche se la dinamica è contestata dai laziali ed è merito di Peluso, prova ancora poco convincente la sua, che in odore di sostituzione (era già pronto Vucinic, ndr) trova lo stacco di testa vincente,  appoggiandosi sulla spalla di Lulic, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Giaccherini. In campo c’è solo la Juventus, la Lazio è smarrita, al 21’ Barzagli con un break sontuoso interrompe una ripartenza laziale e lancia in profondità per Matri, la difesa laziale ci mette una pezza. Al 27’ La Juventus potrebbe raddoppiare, Vidal buca la difesa biancoceleste e piazza la palla dove Marchetti non può arrivare, ma la base del palo respinge il suo tiro. Ancora Vidal pericolosissimo al 35’ il suo colpo di nuca viene deviato da Marchetti con un colpo di reni ed una prontezza di riflessi eccezionale. La Juventus ormai controlla la gara, Vucinic reclama un rigore all’36’ per un fallo di Biava, ma proprio nei minuti finali sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 41’ Mauri appostato sul secondo palo inganna De Ceglie e batte a rete, Storari intercetta solo la palla senza bloccarla che, beffardamente e lentamente rotola in rete.  E’ il gol dell’1-1. In chiusura ci prova ancora Giaccherini ma ancora una volta Marchetti è insuperabile.

22 gennaio 2013

Fontefoto: corrieredellosport.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it