Finisce 1-1 tra Juventus e Genoa. Palo di Giovinco. Recriminazioni da parte di tutte e due le squadre per rigori negati

JUVENTUS – GENOA 1-1
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio ( 37’ st st Beltrame), De Ceglie ( 28’ st Giaccherini); Vucinic, Quagliarella ( 24’ st Giovinco). A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Marrone, Padoin, Isla. All.: Conte
GENOA (3-5-2): Frey;  Antonelli, Granqvist, Manfredini (21’ st Manfredini);  Pisano, Moretti, Matuzalem, Kucka, Olivera (14’ st Bertolacci);  Floro Flores, Immobile (14’ st Borriello). A disp.: Donnarumma, Rossi, Jorquera, Said, Tozser, Nadarevic, Sampirisi. All.:  Ballardini     
ARBITRO: Guidi
MARCATORI:  9’ st Quagliarella, 23’ st Borriello
AMMONITI: Vucinic, Granqvist, Matuzalem, Antonelli, Borriello

Antonello Vischeri

Una Juventus meno bella e incisiva del solito impatta allo JS, che presenta tra l’altro larghi vuoti sugli spalti, con il Genova non approfittando così pienamenteFabio Quagliarella è tornato al gol dell’assist offertagli dalla Lazio messa sotto dal Chievo all’Olimpico di Roma. Conte si affida a Quagliarella e Vucinic in attacco ed essendo ancora out Pirlo, dà spazio a Pogba. Nel primo tempo  è molto bravo il Genoa a chiudere tutti gli spazi e la prima conclusione è di Immobile al 4’. Su un calcio d’angolo battuto dalla sinistra il Genoa reclama per un tocco di Vucinic  che col braccio allontana la palla, ma l’arbitro fa proseguire. Al 22’ la Juventus avrebbe la palla gol sui piedi di Marchisio ben lanciato da Pogba ma il centrocampista juventino  sbaglia la conclusione. Al 38’ una ripartenza di Floro Flores viene sventata da Barzagli, Quagliarella che finora non si era praticamente visto al 44’ non riesce a deviare un preciso cross di Lichtsteiner. . E’ sicuramente un buon Genoa che nel primo tempo, con una difesa molto ermetica mette in imbarazzo la Juventus, ma indubbiamente la Juventus in questa prima parte della gara non ha destato una grande impressione, opaca, poco lucida e con poca fantasia in attacco. Nella ripresa la Juventus scende in campo con un altro piglio e si rende pericolosa già al 6’ con Caceres anticipato però da una uscita da Frey. Il gol arriva al 9’, Vucinic serve in profondità Lichtsteiner che va sul fondo e mette al centro dove Quagliarella come un falchetto si avventa sulla palla e mette in rete. Il vantaggio dura poco perché Borriello subentrato ad Immobile ristabilisce la parità in campo. Kukca sfugge ad un incerto Di Ceglie e mette in mezzo un cross perfetto, sulla palla si avventa l’ex juventino non ha difficoltà a mettere in rete, alle spalle di Buffon. Poco dopo Floro Flores deve arrendersi (probabile strappo, ndr) ed il Genoa che aveva già effettuati tutti i cambi si ritrova in inferiorità numerica. La Juventus costringe i giocatori genoani a difendere il pareggio con le unghie e con i denti, Frey al 29’ respinge un tiro centrale di Lichtsteiner, la palla viaggia verso Vucinic che però non sfrutta l’occasione. Splendida punizione di Giovinco al 37’ che si infrange sul palo. Conte gioca anche la carta Bekltrame e l’ex novarese al 39’ è protagonista di un bel tiro che Frey respinge con i guantoni. Al 94’ l’episodio che fara discutere a lungo nei prossimi giorni, su un cross dalla destra, sulla palla si avventa in maniera scomposta Granqvist, pressato da Vucinic. La palla viene colpita dal piede del difensore genoano e si alza andando a sbattere sul braccio destro alzato del genoano, Guida lascia proseguire tra le proteste dei bianconeri. Il più arrabbiato è Conte che al triplice fischio dell’arbitro si lancia verso il sestetto arbitrale protestando vivacemente. La sua rabbia non si placa e a farne le spese è un cartellone pubblicitario. Ma il risultato rimane 1-1.

26 gennaio 2013

Fontefoto: unionesarda.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it