Vucinic e Matri a segno contro I viola. Tutta la squadra è apparsa in salute

JUVENTUS-FIORENTINA 2-0
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Marrone, Peluso; Lichtsteiner, Pirlo, Vidal, Marchisio, De Ceglie (15' st Caceres); Vucinic (17' st Giovinco), Matri (31' st Pogba). A disp.: Storari, Rubinho, Anelka, Padoin, Giaccherini, Quagliarella. All.: Alessio (Conte squalificato).
FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic (1' s.t. Tomovic); Cuadrado, Romulo, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic (29' st Ljajic), Toni (12' st El Hamdaoui). A disp.: Neto, Lupatelli, Compper, Bernardeschi, Capezzi, LLama, Wolski, Larrondo. All.: Montella.
ARBITRO: Mazzoleni.
MARCATORI: 20’ pt Vucinic, 41’ pt Matri
AMMONITI: Cuadrado, Marchisio, Peluso, Viviano, Pizarro.

Antonello Vischeri

Chi nutriva apprensioni sullo stato di salute della Juventus ha avuto la risposta che cercava: i bianconeri stanno benissimo, sono in perfetta forma psico-Matri festeggiato dai compagnifisica e hanno avuto una ulteriore iniezione di autostima in vista della partita di Champions contro gli scozzesi del  Celtic Glasgow.
FIORETTO – La Juventus usa il fioretto per stuzzicare i viola ed è Marchisio ad avere la prima palla gol al 10' ma il tiro da fuori area va fuori di un nulla. Fermato il primo affondo bianconero la Fiorentina risponde con Jovetic un minuto dopo, su sponda di Toni,  ma Buffon è vigile. Poi ci prova Cuadrado al 13’ e poi ancora Jovetic, liberatosi di Marrone,  al 16’ con una splendida girata, ma Buffon è super.
LA SPADA – I bianconeri ripongono il fioretto e decidono di affondare il colpo al 20’ Pirlo lancia un pallone verso l’area viola, Roncaglia respinge e Vucinic da fuori area fa secco il povero Viviano. Le giocate aumentano con l’aumentare del ritmo, al 32’ ancora Vucinic potrebbe raddoppiare, rubando palla a Rodriguez,  ma tergiversa al momento del tiro e calcia addosso a Viviano, ci pensa allora Matri al 41’ servito da Vidal, a mettere il sigillo sulla gara con un colpo sottomisura, pur calciando senza una scarpa. 2-0 alla fine del primo tempo.
RIPRESA SENZA STORIA – Nella ripresa la Juventus va vicina al colpo del 3-0, sprecato da Matri al 21’, ben servito da Lichtsteiner. Giovinco subentrato a Vucinic cerca il colpo a giro, ma Viviano è attento. La Fiorentina si sforza di riaprire il match ma i tentativi di Cuadrado e di Ljajic falliscono.
9 febbraio 2013

Fontefoto: direttanews.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it