Gara intensa soprattutto nel secondo tempo, un gran gol del capitano giallorosso spacca la gara. Juventus inferiore alle attese

ROMA-JUVENTUS 1-0
ROMA (3-4-2-1): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Marquinhos; Torosidis, De Rossi, Pjanic (dal 23’ s.t. Bradley), Marquinho (dal 38’ s.t. Balzaretti); Lamela, Totti (dal 43’ s.t. Florenzi); Osvaldo. A disp.: Lobont, Goicoechea, Taddei, Romagnoli, Perrotta, Tachtsidis, Lucca, Lopez. All. Andreazzoli.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal (dal 26’ s.t. Anelka), Pirlo, Pogba, Asamoah (dall’11’ s.t. Padoin); Matri, Vucinic (dall’11’ s.t. Giovinco). A disp.:Storari, Rubinho, Marrone, Isla, Giaccherini, Quagliarella. All. Conte.
ARBITRO: Rocchi di Firenze
MARCATORE: 13’ st Totti
AMMONITI: De Rossi, Totti, Lichtsteiner, Matri, Pirlo.
 
Antonello Vischeri

La Juventus si ferma. Le scorie della gara di Champions contro il Celtic si sono fatte sentire in campionato e dopo un primo tempo abbastanza equilibrato tra Pirlo e Totti in una fase della garabianconeri e giallorossi, nella ripresa la Roma ha alzato un po’ il ritmo gara e Totti ha spaccato la partita con un gran tiro dai 25 metri. Dopo il gol la Juventus si è portata in avanti ma l’ha fatto non con la consueta lucidità e determinazione e la Roma può recriminare per aver mancato in parecchie occasioni il colpo del ko.
GARA EQUILIBRATA – Nel primo tempo le due squadre si fronteggiano senza scoprirsi molto, la Juventus sembra però non essere in serata in parecchi dei suoi uomini chiave, Vidal, Asamoah, Pogba, Vucinic. La palla gira ma a fatica senza la necessaria rapidità e precisione. Il primo pericolo comunque è di marca bianconera, un rimpallo su Burdisso al 4’ mette Vucinic nelle condizioni di puntare Stekelenburg, ma il ricupero di Piris vanifica l’azione. La Roma controbatte all’8’ con Osvaldo, ma il tiro non difficile, è preda di Buffon. Altro pericolo per la difesa juventina all’11’, Lamela lancia Osvaldo che però si allarga troppo sulla sinistra con Buffon che lo fronteggia, il numero nove romanista riesce comunque a mettere la palla in mezzo all’area dove Bonucci appoggia su Buffon che raccoglie con le mani, tra le proteste dei giallorossi. La Juventus risponde con una punizione velenosa di Pirlo che Stekelenburg mette in angolo con una parata a fil di palo. Totti al 31’ viene graziato per una brutta entrata sul ginocchio di Pirlo, ma la partita non offre altre emozioni nell’ultimo quarto d’ora. Si va all’intervallo sullo 0-0.
TOTTI SPACCA LA GARA – La ripresa denota subito una Roma più determinata e vogliosa, mentre la Juventus non riesce a cambiare ritmo, al 3’ Osvaldo su lancio di Totti non riesce a chiudere a tempo  l’azione ed il pallone si perde largo sul secondo palo. Un minuto dopo Pogba si destreggia in area appoggia su Vucinic ma il tiro è a lato. 5’ gran palla di Totti per Torosidis, con tiro a lato del greco, 6’ tiro improvviso di Pjanic di destro, Buffon respinge. La partita è viva, la Roma sembra più pimpante, ma la Juverntus risponde con sufficiente autorità. Al 9’ Pogba appoggia a Matri e Stekelenburg si rifugia in angolo. Grossa occasione per i giallorossi al 12’, Pjanic crossa per Osvaldo che di testa manda la palla addosso a Buffon che si salva. Il gol arriva un minuto dopo, calcio di punizione battuto da Torosidis, la barriera ribatte, raccoglie Totti che spara una bordata imprendibile per Buffon. 1-0 per la Roma
RIPARTENZE GIALLOROSSE – La Juventus cerca di riversarsi in avanti nel tentativo di riequilibrare la gara, ma facendo questo si espone giocoforza alle ripartenze dei romanisti. Al 20’ su una di queste De Rossi lancia Torosidis  che appoggia a Osvaldo che si intralcia con De rossi e l’azione sfuma. Ancora Roma al 25’ Totti per Lamela che perde l’attimo propizio per il tiro. Conte gioca la carta Anelka, senza successo, la Juventus non sfonda e la Roma è sempre pericolosa nelle ripartenze come al 32’ quando Totti mette in mezzo una palla velenosa per Marquinhos. Le squadre ormai sono molto lunghe e la Juventus con la ultime energie rimaste si porta ancora in avanti nei quattro minuti di ricupero. Al 94’ Pirlo batte una bunizione dalla trequarti, la palla viene messa in angolo, ma non c’è più tempo per batterlo secondo l’arbitro Rocchi, che fischia la fine suscitando le proteste dei giocatori bianconeri.
16 febbraio 2013

Fontefoto: romanews.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it