Finisce 7-0 il primo collaudo bianconero contro una selezione della Valle d’Aosta, doppietta di Vucinic e Matri, a segno anche Tevez, Motta e Mattiello

Antonello Vischeri

Tutto esaurito al  “Perucca” di Saint Vincent per vedere la prima uscita stagionale della Juventus. Sparring partner una formazione valdostana formata da altgiocatori militanti in Eccellenza ed in Seconda Categoria. Conte per questa prima esibizione, mancando ancora i Nazionali, manda inizialmente in campo una formazione lungo un 3-5-2: Storari in porta , la linea difensiva composta da  Motta, Ogbonna, Pol Garcia Tena, il centrocampo nei piedi di  Lichtsteiner, Vidal, Rossi, Asamoah, De Ceglie ed in attacco la coppia dei top player formata da Tevez e Llorente. Gli occhi sono soprattutto puntati sui nuovi acquisti e Llorente si mette subito in mostra per il suo dinamismo, impensierendo a più riprese la retroguardia avversaria. La Juve è padrona del campo ma il gol stenta ad arrivare, al 28’ una grande giocata di Tevez, che in sforbiciata manda di poco a lato un preciso cross di Motta, è il preludio al primo gol che arriva al 31’ad opera di Motta su lancio di Llorente. Ancora una bella giocata di Llorente al 44’ poi il gol di Tevez al 45’ su servizio di Vidal chiude il primo tempo. Nella seconda frazione di gara Conte manda in campo Rubinho, Buchel, Magnusson, Peluso, Sakor, Untersee, Padoin, Vucinic, Matri e Quagliarella tenendo in campo ancora Motta e passando così al modulo 4-3-3. Matri va subito in gol al 5’ servito da un bel lancio in verticale. Anche Isla entra in campo al 17’ per Motta, malgrado la cessione quasi certa del cileno. La selezione VDA si fa vedere al 18’, Fuffori colpisce il palo. Vucinic e Quagliarella sfiorano il gol con preziosismi tecnici, poi il montenegrino realizza al 26’ il quarto gol su rigore, decretato dall’arbitro per atterramento di Buchel. Due minuti dopo è Quagliarella ad essere atterrato in area  e Vucinic trasforma nuovamente il rigore del 5-0. Al 31’ Conte avvicenda Sakor con Emanuello e Penna con Untersee. Vucinic coglie anche un palo al 33’ dopo che Quagliarella un minuto prima si era visto respingere un suo tiro sulla linea di porta. Mattiello rileva Buchel al 38’ e proprio Mattiello con azione personale  porta a sei il bottino bianconero al 41’. La partita non ha più nulla da dire ma Matri nei minuti di recupero trova il modo di siglare il settimo gol, realizzando anche lui la sua personale doppietta. Il risultato conta poco in queste amichevoli di inizio stagione, ma la sensazione, considerando che anche in mattinata Conte aveva sottoposto i suoi ad un duro lavoro atletico è stata sicuramente positiva. Dei nuovi bene Llorente e Ogbonna, bene anche Tevez che ha brillato per alcune giocate e Vucinic nella ripresa.

17 luglio 2013


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it