Tevez regala i primi tre punti stagionali alla Juventus di Conte che sotto un vero e proprio nubifragio batte la Sampdoria a Marassi

Antonello Vischeri

In casa Juve le buone abitudini non si perdono mai e così, contro la Sampdoria, nella prima giornata di campionato, iIl gol di Tevez bianconeri partono subito con il piede giusto battendo la squadra di Delio Rossi capace nel passato campionato di battere la Juventus sia all'andata che al ritorno.
NUBIFRAGIO A MARASSI - L'attesa per vedere l'esordio in campionato di Carlitos Tevez è molta e il nubifragio che cade su Genova rovina solo in parte la festa per i tifosi bianconeri. La squadra di Antonio Conte, con il solo Tevez come novità rispetto alla scorsa stagione, comanda il gioco fin dai primi minuti mettendo in difficoltà la Sampdoria. I doriani faticano a contrastare lo strapotere fisico della mediana juventina e a trovare le giuste contro misure ad un generosissimo Vucinic.
IMMEDIATAMENTE JUVE - Pirlo dopo pochi minuti, tre per l'esattezza, impegna Da Costa con una conclusione da fuori area che il portiere brasiliano devia in angolo. La Sampdoria cerca di rendersi pericolosa con Eder e Gabbiadini che trovano in Chiellini il punto debole della retroguardia guidata da Buffon e che proprio dal lato difeso dal livornese creano le maggiori occasioni. Rischia anche Chiellini quando si vede saltare con un tunnel da Gabbiadini al limite dell'area sul fondo del campo e per fermarne la corsa, che stava proiettando l'attaccante ligure a tu per tu con Buffon, lo trattiene. Pochi centimetri e sarebbe stato calcio di rigore, ma il giudice di fondo vede bene facendo assegnare punizione dal limite, dimenticandosi però di far ammonire Chiellini.
Il primo tempo non regala particolari emozioni: Gabbiadini non arriva per pochi centimetri all'appuntamento con il gol su cross dalla sinistra; Asamoah impegna Da Costa con un colpo di testa al 20', mentre prima dell'intervallo Tevez trova ancora l'opposizione del portiere doriano sul suo tiro.
E' SUBITO APACHE - La ripresa vede la Juventus passare in vantaggio al 13': Pogba entra in area sulla sinistra e serve al centro Tevez che resiste al ritorno del difensore doriano e di piatto deposita in rete. Esordio con gol decisivo per l'ex City alla seconda rete in due gare ufficiali con la maglia bianconera.
SCOSSA SAMP - I padroni di casa subito lo svantaggio si ridestano andando vicini solo pareggio con un tiro di Obiang e trovando poi il pari con Costa in evidente posizione di fuorigioco ravvisata dal direttore di gara. La Juventus sotto il diluvio controlla la partita concedendo un solo minuto a Llorente entrato all'89' per Tevez conquistando così i primi tre punti della stagione.

SAMPDORIA-JUVENTUS 0-1
SAMPDORIA: 
Da Costa; Gastaldello (27’ st Mustafi), Palombo, Costa; De Silvestri, Eramo (27’ st Soriano), Krsticic, Obiang, Berardi (38’ st Castellini); Eder, Gabbiadini
. A disp.: Tozzo, Gavazzi, Fornasier, Salamon, Gentsoglou, Rodriguez, Wszolek, Pozzi, Sansone. All.: Rossi
.
JUVENTUS: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez (44’ st Giovinco), Vucinic (44’ st Llorente). A disp.: Storari, Caceres, De Ceglie, Marrone, Ogbonna, Peluso, Isla, Padoin, Matri, Quagliarella. All.: Conte.
ARBITRO: Banti di Livorno.
MARCATORE: 13' st Tevez.
AMMONITI: Eramo, Gastaldello, Vidal, Lichtsteiner, Vucinic.
ESPULSO: 45’ st Castellini

24 agosto 2013

Fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it