Netta vittoria dei bianconeri che battono la squadra di Petkovic 4-1. A segno Vidal con una doppietta, Vucinic e Tevez, per i laziali a segno Klose

JUVENTUS – LAZIO 4-1
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli (36’ st Ogbonna), Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (34’ st Isla), Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Vucinic (36’ st Quagliarella), Tevez. A disp.: Storari, Caceres, Motta, Peluso, De Ceglie, Padoin, Pepe, Llorente. All. Conte  
LAZIO (4-4-1-1): Marchetti, Cavanda (27’ st Floccari), Novaretti, Cana, Radu; Gonzalez, Biglia (20’ st Ledesma), Hernanes, Lulic; Candreva; Klose (36’ st Ederson). A disp.: Bizzarri, Strakosha, Dias, Biava, Onazi, Keita, Pereirinha, Vinicius, Rozzi. All. Petkovic.  
ARBITRO: Tagliavento.  
MARCATORI: 14’ pt Vidal, 26’ pt Vidal, 28’ pt Klose, 4’ st  Vucinic, 35’ st Tevez  
AMMONITI: Bonucci, Hernanes
ESPULSO: 18’ st Hernanes per doppia ammonizione

Antonello Vischeri

Strapotere bianconero o strapotere di Vidal? Tutti e due i fattori sommati assieme hanno portato 4 gol nella casella reti segnate, contro uno subito, con la Carlitos TevezLazio ancora una volta messa sotto senza problemi. Terza vittoria juventina in gare ufficiali, malgrado Conte sostenga che il gruppo si è impoverito.  E’ uno scatenato  Vidal a condurre le danze nella prima mezz’ora, anche se il primo assaggio di gol  è laziale,  di Hernanes ma Buffon devia in angolo. La Juventus va a segno già al 14’ pallone in verticale di Pogba a Vidal che brucia il suo marcatore Radu e infila l’incolpevole Marchetti. La Lazio si affida a tiri dalla distanza che non impensieriscono più di tanto Buffon. Al 26’ ci pensa nuovamente Vidal ad andare in gol, Bonucci si esibisce in un lancio millimetrico per Vidal scattato sul filo del fuorigioco , pallone controllato  e  messo alle spalle di Marchetti con una naturalezza disarmante. La Lazio ha una reazione rabbiosa che porta al gol di Klose due minuti dopo. Il tedesco segna il suo primo gol alla Juventus raccogliendo una respinta un po’ così di Buffon su tiro di Hernanes e mette la palla in rete. La partita sembra riaperta, la Juve però gioca bene e la Lazio è costretta a cercare di impensierire Buffon, non in gran giornata, con tiri dalla distanza.  Si va al riposo sul risultato di 2-1 e con la convinzione che la partita non sia ancora chiusa. Ci pensa Vucinic a spegnere ogni speranza laziale al 4’ della ripresa, ancora Bonucci  a pescare con un bel lancio il montenegrino che con tocco vellutato mette in rete il gol della tranquillità.  C’è tempo ancora per un altro giallo a Hernanes per fallo di mano al 18’ con conseguente espulsione per il “Profeta”già ammonito, poi Tevez non si sottrae al suo compito di cecchino. Dopo una traversa colpita al 27’ dopo uno scambio con Vidal, l’Apache si rifà, siglando il quarto gol bianconero al 35’, velo di Vucinic, dribbling su Cana e pallone nell’angolo alle spalle di Marchetti: 4-1 tutti a casa.

31 agosto 2013


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it