Primo tempo noioso fra Inter e Juventus, nella ripresa i nerazzurri mettono in difficoltà la squadra di Conte che passa in svantaggio, ma trova subito il pareggio. Nel finale Isla spreca un’occasione clamorosa

Antonello Vischeri

Il derby d’Italia regala una partita dalle due facce, con un primo tempo che non offre emozioni e una ripresa vivace in cui la Juventus ha sofferto per quasi tutti i quarantacinque minuti l’Inter, riuscendo però a reagire subito allo svantaggio trovando l’immediato pareggio, sfiorando anche la vittoria nel finale.
Due moduli speculari, due tecnici grintosi e preparati, due squadre con alle spalle due vittorie in campionato appaiate in testa alla classifica e attese da un banco di prova importante. Questo difatti è Inter-Juventus: un test che darà risposte ai due allenatori e agli addetti ai lavori. Si fermerà l’Inter al primo vero ostacolo stagionale? Saprà la Juventus confermarsi ad alti livelli contro una squadra che sta sorprendendo tutti dopo la deludente passaLa rete di Arturo Vidal che vale l'1-1 (juventus.com)ta stagione?
Quanto visto in campo regala maggiori certezze all’Inter, capace di domare una Signora che per la prima volta ha palesato alcuni limiti ed errori e ha sfiorato il colpaccio giocando un gran secondo tempo. Fino al gol. Perché dopo il vantaggio di Icardi la Juventus è tornata a farsi sentire, ad essere quella squadra assetata di vittorie e dopo il pareggio di Vidal nei minuti finali ha messo alle corde l’Inter. Bisognerà capire se più per foga dettata dalla rete interista, o se per vera volontà.
LAMPO ICARDI, REPLICA VIDAL – Il primo tempo è a dir la verità noioso, l’Inter si conferma squadra quadrata, attenta dietro e con accenni di buone trame di gioco che Mazzarri sta ancora trasmettendo ai suoi giocatori, mente la Juventus ha visto un Vucinic non al meglio e un Pirlo calato sempre più con il passare dei minuti. L’unica occasione da rete è di marca juventina con Pogba che trova una pronta risposta da parte di Handanovic sul suo colpo di testa. La ripresa è invece di marca interista con la Juventus messa alle strette, ma nonostante questo capace di andare al tiro con Vidal al 13’ che però non inquadra lo specchio della porta con il suo diagonale. Poco prima della mezzora Mazzarri sostituisce Taider inserendo Icardi e l’ex blucerchiato conferma di avere una predilezione per i bianconeri visto che dopo al reti messe a segno con la maglia della Sampdoria nello scorso campionato, fa passare solo cinque minuti di orologio per far esplodere San Siro gelando Buffon con un diagonale su suggerimento di Palacio con complice Chiellini, per l’1-0 interista. Due minuti e la Juventus pareggia: Asamoah va sul fondo resiste alla carica di Campagnaro e serve un buon pallone a Vidal che in area controlla e supera Handanovic.
L’Inter si ripropone in avanti, ma la squadra di Conte aumenta il ritmo mandando in difficoltà i nerazzurri che a due minuti dal termine rischiano di capitolare dopo una corta respinta di Handanovic su cui Isla non si coordina bene calciando fuori da ottima posizione.

INTER-JUVENTUS 1-1

INTER (3-5-2): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Guarin, Cambiasso, Taider (23' st Icardi), Nagatomo; Alvarez (35' st Kovacic); Palacio. A disp.: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Belfodil, Kuzmanovic, Wallace, Milito, Samuel, Pereira, Rolando. All.: Mazzarri
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Chiellini, Barzagli Bonucci; Asamoah, Pogba, Pirlo (42' st Padoin), Vidal, Lichsteiner (1' st Isla); Vucinic (27' st Quagliarella), Tevez. A disp.: Storari, Citti, Ogbonna, De Ceglie, Giovinco, Peluso, Llorente, Motta, Padoin. All.: Conte
ARBITRO: Orsato di Schio.
MARCATORI: 28' st Icardi, 30' st Vidal.
AMMONITI: Campagnaro, Lichsteiner, Vidal, Ranocchia.


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it