I bianconeri  affrontano domani il Galasataray e la vittoria è indispensabile per il cammino in Champions. Tevez in forse, Vucinic è pronto, dubbio a centrocampo tra Pogba e Marchisio

Franco Brunetti

Finiti (finiti?!) i veleni post derby, Antonio Conte ed i suoi ragazzi si rituffano nell’avventura Champions. Domani sera allo JS sarà di scena il Galasataray che Antonio Conte in conferenza stampada poche ore ha Roberto Mancini come allenatore. I turchi non sembrano attraversare un buon momento, l’esonero di Therim , anche se ufficialmente l’allenatore è stato esonerato perché non voleva firmare un prolungamento di contratto di 2 anni con la società turca,lo conferma, ma la presenza di Felipe Melo, Drogba e forse di Sneijder da una parte e probabilmente di Carlitos Tevez dall’altra aggiungono pepe a questa sfida. Sfida che la Juventus deve assolutamente vincere, per non trovarsi poi a mal partito quando la classifica del girone B dirà quale squadra passerà al turno successivo, gli ottavi di finale. Antonio Conte non si cura delle polemiche post derby: “Non ho nulla da aggiungere, noi in due anni abbiamo vinto due scudetti ed una Supercoppa ed è logico che siamo diventati catalizzatori di tensioni. Ne prendo atto e continuerò ad andare sulla mia strada e se qualcuno vorrà ricamare sulle mie dichiarazioni, nessun problema”. Archiviati i veleni del derby l’attenzione dell’allenatore bianconero è ora concentrato sulla partita di domani sera contro il Galasataray: “Mi fa piacere che Mancini sia tornato, in questo modo la colonia italiani di allenatori in Champions è aumentato. Avrei preferito incontrarlo un po’ più in là, perché ogni cambio di allenatore comporta modifiche tattiche, anche se non credo che il Galasataray domani giocherà in maniera molto diversa da come l’aveva impostato Therim, perché non penso che Mancini abbia potuto già lasciare la sua impronta. Comunque non abbiamo certezze tattiche e quindi dovremo stare molto attenti”. Tutto il popolo bianconero spera che la Juventus non ripeta la prestazione di Copenhagen, ma su questo Conte non ha dubbi: “Prendiamo la partita di Copenhagen come una giornata storta, noi siamo stati impresi, loro fortunati ed è stato bravo il loro portiere. A prescinder però da quella partita noi dobbiamo centrare l’obiettivo, vogliamo portare a casa i tre punti e migliorare quello che abbiamo fatto lo scorso anno, però abbiamo bisogno del nostro pubblico, che si faccia sentire e ci sostenga deve essere il dodicesimo uomo. Il nostro mantra sarà: tirare spesso in porta, perché il problema è arrivare al tiro non se la palla entra o va fuori”. La sconfitta subita dai turchi contro il Real Madrid di Ancellotti, non tranquillizza il tecnico bianconero: Ho rivisto la partita ed il risultato è stato penalizzante per il Galasataray, hanno avuto tante occasioni, poi dopo la rete del Real hanno perso un po’ il filo del gioco ed il Real Madrid è stato bravo a sfruttare le loro indecisioni. Noi non dovremmo farci ingannare e fare molta attenzione, fare una partita intensa e cercare di vincere”. Sulla formazione che manderà in campo, Conte stende un cortina fumogena: “Vucinic dopo l’infortunio al ginocchio subito in Nazionale ed il problema al calcagno che si è trascinato per lungo tempo, ora è a posto e vedrò se utilizzarlo. Tevez ieri non si è allenato vedremo dopo l’allenamento di oggi e la rifinitura di domani come starà. Certo è che io voglio garanzie precise. Un dubbio ancora ce l’ho e riguarda il centrocampo, Pogba potrebbe anche riposare e Marchisio dopo il rientro dall’infortunio potrebbe anche accusare un po’ di stanchezza, vedremo, ci penserò bene”. In chiusura non manca un pensiero a Drogba che da possibile acquisto dello scorso gennaio è diventato invece avversario di oggi: “Drogba è un grande campione, un trascinatore in campo. Se avrei preferito averlo con me? Per questioni di mercato lo sapete dovete rivolgervi a Marotta”.

1 ottobre 2013


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it