Carabinieri, Finanza e Consob in azione per presunte irregolarità costruttive nello stadio e per acquisire documentazione circa l’aumento di capitale appena deliberato

Antonello Vischeri

E meno male che non era venerdì 17, perché il giovedì 20 ottobre è iniziato male per la Juventus ed èalt proseguito peggio. Carabinieri, Guardia di Finanza e Consob hanno infatti bussato per motivi diversi alla porta del club bianconero.
I carabinieri sono stati mandati dalla Procura di Torino nell’ambito dell’inchiesta su presunte irregolarità compiute al fine di ottenere l’agibilità dello stadio, in tempo utile per l’inizio del campionato.
Si parla di utilizzo di una fornitura di acciaio non conforme alle norme, per alcune sovrastrutture e l’inchiesta portata avanti dal procuratore capo Gian Carlo Caselli, dai pm Andrea Beconi, Raffaele Guariniello e Gabriella Viglione ha prodotto al momento alcune perquisizioni e ha portato a tre avvisi di garanzia, a Giovanni Quirico dirigente dell’ufficio tecnico del Comune e agli ingegneri Francesco Ossola e Paolo Erbetta in qualità di direttori dei lavori. Si è temuto persino che il Prefetto di Torino Alberto Di Pace negasse l’agibilità dello stadio impedendo così la disputa delle partite Juventus - Genoa in programma sabato sera e Juventus - Fiorentina in programma martedì sera.  Eventualità scongiurata nel corso di una riunione che si è tenuta in Prefettura nel tardo pomeriggio tra il Prefetto, il Sindaco di Torino Piero Fassino, l’assessore allo sport del Comune Stefano Gallo, il presidente bianconero Andrea Agnelli e gli avvocati Michele Briamonte e Luigi Chiappero. I documenti presentati sia dall’ufficio tecnico del Comune che dalla Juventus hanno permesso al Prefetto di dare il suo placet affinché l’attività dello stadio potesse continuare in quanto la sicurezza era garantita.
altMentre la grana stadio era in pieno decorso, in corso Galileo Ferraris, alla sede della Juventus si sono presentati i militari della Guardia di Finanza su incarico della Consob per acquisire della documentazione. Su cosa? Sui bilanci, sulle delibere, sui contratti e sull'aumento di capitale appena stabilito dall'assemblea degli azionisti. I funzionari della Consob dovrebbero trattenersi per circa una settimana presso la sede bianconera per completare gli accertamenti.

21 ottobre 2011


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it