Al gol di Tevez replica Moralez. Nel secondo tempo i bianconeri si scatenano, a segno  Pogba, Llorente e Vidal

Antonello Vischeri

La Juventus dei grandi numeri  rifila quattro pappine alla malcapitata Atalanta di mister Colantuono e inanella così la nona vittoria consecutiva. Il ruolino di Llorente e Pogba dopo il golmarcia della capolista è davvero impressionante, più cinque sulla Roma seconda in classifica e più dieci punti sul Napoli lontanissimo terzo incomodo. Le altre pretendenti allo scudetto? Disperse. La gara al Fratelli D’Italia di Bergamo contro l’Atalanta c’è stata solo per quarantacinque minuti, il primo tempo. Le cose per le casacche bianconere si erano messe bene fin dall’inizio: al 6’ Tevez, alla prima vera occasione pericolosa, l’aveva messa dentro, azione personale e diagonale maligno, ma la reazione dei padroni di casa aveva prodotto il pareggio al 15’ con Bonaventura lesto a sfruttare un’indecisione tra Pogba e Asamoah e dal fondo lesto a servire all’indietro a Moralez  l’assist per l’1-1. E’ nel secondo tempo che la Juventus, scesa in campo con la miglior formazione possibile ad eccezione di Pirlo infortunato e con Marchisio in cabina di regia, prende il sopravvento e  domina l’Atalanta, che sparisce progressivamente dalla gara.  Crolla così dopo 745’ l’imbattibilità di Buffon, ma è tutta la squadra a patire il contraccolpo, il gioco non scorre come vorrebbe Conte  ed i nerazzurri chiudono bene gli spazi. Poco alla volta la Juventus si riprende e torna padrona del campo con Tevez che si mangia una colossale occasione per raddoppiare: splendido assist di Pogba, tentativo dell’argentino di dribblare Consigli che però è bravo a fermarlo.   Nella ripresa vi vede una sola squadra in campo, la Juventus. Dopo 58’’ della ripresa Pogba, su tocco di Llorente che aveva raccolto un cross di Asamoah , porta la Juventus in vantaggio. I bianconeri gestiscono ora la gara  sprecando alcune occasioni da gol, ma poi va ancora a segno al 30’ con Llorente autore di una splendida azione personale e con Vidal al 34’ su assistenza di Lichtsteiner. L’Atalanta a questo punto si è arresa e solo sul finale Denis ci prova ad ammorbidire il risultato senza però che Buffon ne soffra. Ora le vacanze, poi al gennaio la prima gara sarà Juventus – Roma. Auguri!
ATALANTA – JUVENTUS 1-4
ATALANTA (4-4-1-1):Consigli; Raimondi ( 42’ st Kone), Stendardo, Migliaccio, Del Grosso (23’ st Cazzola); Bonaventura ( 23’ st Livaja), Carmona, Cigarini, Brivio; Moralez; Denis. A disp.: Sportiello, Scaloni, Giorgi, Canini, Baselli, Brienza, Gagliardini, Marilungo, De Luca. All: Colantuono.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (35’ st Padoin), Marchisio, Pogba (37’ st Peluso), Asamoah; Tevez ( 35’ st Quagliarella), Llorente. A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Ogbonna, De Ceglie, Motta, Isla, Giovinco. All: Conte.
ARBITRO: Celi.
MARCATORI: 6’ pt Tevez, 15’ pt Moralez, 1’ st Pogba, 30’ st Llorente, 34’ st Vidal
AMMONITI: Pogba, Barzagli, Migliaccio
22 dicembre 2013


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it