Con questa vittoria i bianconeri allungano a 12 la striscia di vittorie consecutive, allo JS finisce 4-2, ma i blucerchiati mettono paura ai bianconeri, ribattendo colpo su colpo. Doppietta di Vidal, a segno anche Pogba e Llorente. Per i doriani dopo l’autogol di Barzagli a segno Gabbiadini

Antonello Vischeri

La Juventus tritatutto liquida anche la pratica Sampdoria portando a 12 il suo score di partite consecutive vinte. Il punteggio di 4-2 non deve però trarre in altinganno: non è stata una partita facile perché i blucerchiati pur sotto di due gol sono sempre rientrati in partita, riducendo le distanze. Ma la Juventus si è dimostrata grande anche in questi frangenti, come si è accorta che la gara poteva prendere un piega non gradita, ha premuto nuovamente sull’acceleratore riportandosi a distanza di sicurezza.  La coppia d’attacco Tevez – Llorente funziona a meraviglia supportata da un Vidal stratosferico. Oggi non c’era Pirlo, tenuto a riposo e Bonucci, ma Marchisio ha svolto egregiamente il ruolo di play basso e Ogbonna ha disputato un’ottima gara con puntuali chiusure. Il primo tiro verso la porta avversaria è Asamoah a scoccarlo al 3’, la parata di Da Costa è facile. Al 13’ il primo vero assalto alla porta blucerchiata, tiri ripetuti rimpallati, poi Chiellini spara alto. Il gol non tarda però ad arrivare, anche perché i bianconeri costringono sempre i doriani sulla difensiva: 18’ Pogba lancia in profondità in area per Vidal che con un tocco morbido di esterno beffa Da Costa per il gol dell’1-0. La reazione della Samp è affidata a Gabbiadini il suo tiro al 20’ scheggia il palo alla destra di Buffon. E’ di Llorente il secondo gol al 25’, azione di calcio d’angolo battuto da Vidal, inzuccata perfetta dello spagnolo, niente da fare per Da Costa 2-0. La Samp non ci sta e si riporta sotto, 27’ Gabbiadini va al tiro, ma Ogbonna fa scudo, la palla è per Mustafi, ma Buffon allungando un piede si salva. Le speranze doriane si riaccendono al 38’ cross di Gabbiadini, interviene Barzagli per il più classico degli autogol: 2-1 partita riaperta. La Juventus mette in cassaforte il risultato al 41’, Regini stende Vidal in area, rigore: trasforma Vidal dal dischetto. Si va al riposo sul tranquillizzante risultato di 3-1. Nella ripresa la Juventus attende la reazione blucerchiata affidandosi alle ripartenze e la Sampdoria si fa nuovamente sotto. Il primo sussulto per le coronarie bianconere è al 16’ quando De Silvestri raccoglie di testa un corner , Buffon è battuto, ma il portierone bianconero si supera deviando con la punta delle dita in angolo. Un minuto dopo è Llorente innescato da un lancio dalle retrovie a mangiarsi un gol solo davanti al portiere Da Costa. La Sampdoria raccoglie i frutti della sua pressione al 25,’ angolo dalla destra Buffon respinge il primo tiro di Regini, ma nulla può fare sulla ribattuta di Gabbiadini: 3-2. Lo stesso Gabbiadini colpisce una clamorosa traversa al 28’ con un tiro dalla distanza . La partita è viva e vibrante con continui capovolgimenti di fronte, la Sampdoria ci crede, ma la Juventus riaccelera. Al 29’ Pogba avrebbe l’opportunità di puntare a rete ma invece preferisce l’appoggio a Vidal, così l’azione sfuma. Il francese si fa subito perdonare mandando in rete un autentico siluro dalla distanza al 33’: è il gol del 4-2 che tranquillizza tutti, anche i ragazzi di Mihajlovic.
JUVENTUS-SAMPDORIA 4-2
JUVENTUS (3-5-2):  Buffon; Barzagli, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah (35' st Peluso); Tevez (41' st Giovinco), Llorente (41' st Quagliarella).  A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Bonucci, Padoin, Pirlo, Pepe, Isla, Vucinic.  All.: Conte
SAMPDORIA (42-3-1):  Da Costa; De Silvestri, Mustafi (8' st Costa), Gastaldello, Regini; Palombo, Obiang; Gabbiadini, Bjarnason (1' st Renan), Wszolek (26' st Sansone); Eder. A disp.: Fiorillo, Tozzo, Berardi, Rodriguez, Salamon, Fornasier, Pozzi, Gavazzi.  All.: Mihajlovic
ARBITRO: Gervasoni
MARCATORI: 18’ pt  Vidal, 25’ pt Llorente, 38’ pt Barzagli (aut.) 38' pt, 41’ pt Vidal (rig.), 25’ st Gabbiadini, 33’ at Pogba
AMMONITI: Chiellini, Regini, Wszolek, Gastaldello

18 gennaio 2014
Fontefoto Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it