Grande prova dei bianconeri, in inferiorità numerica per oltre un’ora per l’espulsione di Buffon. Per la Lazio segna Candreva su rigore, il pareggio bianconero è di Llorente. I laziali colpiscono anche una traversa con Klose ed un palo con Keita

Antonello Vischeri

Archiviate le polemiche degli ultimi giorni sull’asse Torino Milano, sponda Inter, per la vicenda Vucinic-Guarin e la sconfitta in Coppa Italia subita ad opera Llorente, strepitoso il suo goldella Roma, i bianconeri si ributtano sul campionato con l’intenzione di cogliere la 13° vittoria consecutiva. Conte rinuncia a Pirlo schierando al suo posto Marchisio e allo squalificato Chiellini dando spazio ad Ogbonna, per il resto formazione scontata, quella titolarissima. La Lazio, rivitalizzata dalla cura Reja si oppone lasciando in panchina Marchetti causa postumi virus intestinale e schierando una sola punta, Klose supportata dal duo Candreva Hernanes. I primi dieci minuti di gara sono molto tattici, la Lazio imbriglia molto bene le offensive juventine,con la Juve che non riesce a spingere con la consueta intensità. Al 14’un mezzo pasticcio di Buffon nel rinviare a momenti non favorisce Klose, poi l’episodio che peserà sull’andamento del match: al 25’ Klose messo in azione in area da uno splendido taglio, viene atterrato da Buffon in uscita bassa. Per l’arbitro è rigore netto e cartellino rosso per il portiere juventino, che lascia il posto a Storari mentre Asamoah viene richiamato in panchina. Dal dischetto trasforma Candreva al 27’. La Juventus è costretta a giocare in inferiorità numerica per oltre un’ora. Malgrado quest’infortunio la Juventus coraggiosamente si riporta in avanti, al 36’ Llorente, su cross di Tevez, si fa parare una conclusione ravvicinata, poi al 43’ l’altro episodio che farà discutere in area bianconera, la palla schizza sul braccio di Bonucci che tentava in area di contrastare Hernanes, ma l’arbitro fa proseguire. Il primo tempo si chiude quindi con il vantaggio per 1 a 0 dei laziali. La ripresa vede tornare in campo  una Juventus molto determinata e aggressiva, mentre la Lazio si dimostra un po’ timorosa e si chiude affidandosi alle ripartenze. E la partita si accende e diventa vibrante e spettacolare. Dopo una punizione al 5’ di Tevez che non produce risultati concreti ed una ripartenza laziale al 13' iniziata da Hernanes e conclusa da Candreva con un tiro leggermente alto sulla traversa, la Juventus riagguanta il pareggio al 15’ con una splendida girata di testa di Llorente che prende il tempo a Biava sfruttando al meglio un cross di Lichtsteiner. Il pareggio dà nuove energie e determinazione alla squadra di Conte e la partita diventa veramente avvincente e ricca di capovolgimenti di fronte: al 18’uno scambio Llorente – Vidal – Tevez, il tiro di quest’ultimo trova Berisha reattivo, al 19’ un tiro di Hernanes termina a fil di palo, al 28’ nuova verticalizzazione per Llorente ma questa volta Biava riesce a disturbare lo spagnolo e l‘azione sfuma. Al 31’ ci vuole un super Storari e l’aiuto della traversa per fermare una perfetta, ma centrale,  incornata di Klose su punizione battuta da Gonzalez. Ancora Juve al 32’, Vidal è anticipato da Berisha, al 41’ è il palo a salvare nuovamente Storari su tiro a giro di Keita da poco entrato al posto di Candreva.  E’ l’ultima azione pericolosa della gara, poi l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Malgrado la Juventus non abbia centrato la 13° vittoria consecutiva, stasera la squadra di Conte ha sfoderato una prestazione davvero maiuscola, mettendo in mostra tutte le qualità dei suoi uomini migliori. Chapeau!
LAZIO-JUVENTUS 1-1
LAZIO (3-4-2-1): Berisha; Biava, Cana, Dias; Cavanda (20’ st Gonzalez), Biglia, Ledesma, Konko; Candreva (39’ st Keita), Hernanes; Klose. A disp.: Marchetti, Strakosha, Novaretti, Ciani, Vinicius, Pereirinha, Crecco, Anderson, Floccari, Perea. All. Reja.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah (26’ pt Storari); Tevez, Llorente. A disp.:Rubinho, Caceres, Peluso, Padoin, Isla, Pirlo, Pepe, Giovinco, Quagliarella. All. Conte.
ARBITRO: Massa.
MARCATORI: 27’pt Candreva (rig.),15’st Llorente t.
AMMONITI: Biava, Bonucci
ESPULSO: 24’pt Buffon per chiara occasione da gol

25 gennaio 2014

Fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it