Finisce 3-1, a segno Lichtsteiner, Chiellini, Vidal e Rolando. Nerazzurri mai in partita

Antonello Vischeri

La grande notte di Juventus Inter inizia male, un centinaio di metri prima di entrare nello stadio il pullman dei nerazzurri è stato colpito da un lancio di sassi e Coreografia super allo JS per il Derby d'Italiauova da parte di supporter bianconeri. Bilancio: un vetro rotto, ma per fortuna nessun danno alle persone. Il Derby d’Italia poi sul campo non ha praticamente avuto storia, troppo il divario tra le due squadre. Conte si affida alla ormai collaudata formazione titolare con la variante di Storari in porta al posto dello squalificato Buffon e Marchisio in panca con Osvaldo in tribuna, mentre  Mazzarri schiera un’Inter ad una sola punta, Palacio, lasciando in panchina il neo acquisto D’Ambrosio, con Hernanes in tribuna per ritardi nel deposito delle fidejussioni. Tutto troppo facile per i bianconeri che già al 3’ impegnano severamente Handanovic in una doppia parata su tiri di Tevez. L’Inter in questo inizio partita fa molto giro palla, ma non riesce mai a superare la trequarti del campo mentre la Juventus gioca a memoria e affonda i colpi. Il gol al 15’, palla a Pirlo che da fermo lancia di precisione in area, Lichtsteiner gabba il suo difensore che sbaglia il movimento e si presenta puntuale all’appuntamento, il suo colpo di testa in tuffo manda la palla in rete accarezzando il palo alla destra del portiere. I bianconeri non devono neanche dannarsi troppo, tanto è l’inconsistenza della squadra di Mazzarri, che si aggira con aria disperata e sconsolata nella sua area tecnica. Al 27’ Pogba smista per Tevez sul primo palo, ma l’azione sfuma, al 31’ Kuzmanovic rischia nel tentativo di liberare l’area, poi al 40’ un rinvio sbilenco di Bonucci sulla trequarti innesca il contropiede interista tre contro due: Kovacic allarga per Palacio sulla destra, il tiro è alto sopra la traversa. Occasione sprecata che se trasformata avrebbe riaperto la gara. Nell’intervallo Conte probabilmente richiama i suoi ad una maggior attenzione e incisività, perché al rientro in campo la Juventus mette in cassaforte il risultato al 2’ di di gioco con Chiellini. L’azione nasce da un calcio d’angolo battuto da Pirlo, palla respinta dalla difesa, Pogba ci mette lo zampino, i difensori interisti pasticciano e Chiellini mette nel sacco il 2-0. La reazione interista è ancora affidata a Palacio che al 7’ su cross di Alvarez si gira in area ma spara altissimo. Al 10’ Mazzarri manda in campo Milito, affiancando così a Palacio un’altra punta nella speranza di modificare l’andamento della gara, ma la Juventus va subito a segno per la terza volta. Rimessa laterale, tiro a rete di Pogba ribattuto da Handanovic, la palla giunge a Vidal che insacca. Entra anche il neo interista D’Ambrosio per dare maggiore spinta e poi Botta per rendere meno umiliante il risultato e l’Inter accorcia le distanze. Calcio d’angolo battuto dalla sinistra, palla in area dove regna la confusione, palla a Rolando che infila il pertugio giusto: 3-1. L’Inter ora è più aggressiva grazie anche all’apporto del talentino Botta, ma il risultato non cambia più, anche se al 41’ D’Ambrosio mette una bella palla per Milito che smista a Palacio  che di testa manda sopra la traversa. Conte al 41’ manda in campo anche Vucinic, saggia mossa psicologica, ed il montenegrino in pieno recupero al 46’ calcia a rete, ma il suo tiro sporcato leggermente da Rolando colpisce il palo alla destra di Handanovic. Non è serata … per l’Inter.
JUVENTUS-INTER 3-1
JUVENTUS(3-5-2): Storari; Barzagli (18’ st Caceres), Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (37’ st Isla), Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente (41’ st Vucinic), Tevez. A disp.: Rubinho, Vannucchi, Ogbonna, Peluso, Marchisio, Padoin, Pepe, Giovinco. All. Conte.
INTER (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus; Jonathan (13’ st D’Ambrosio), Kuzmanovic (10’ st Milito), Kovacic (21’ st Botta), Taider, Nagatomo; Alvarez; Palacio. A disp.: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Ranocchia, Samuel, Zanetti, Mudingayi, Icardi. All. Mazzarri.
ARBITRO: Rocchi.
MARCATORI: 15’ pt Lichtsteiner, 2’ st Chiellini, 10’ st  Vidal, 27’ st Rolando
AMMONITI: Kuzmanovic, Pogba, Alvarez
 
2 febbraio 2014


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it