I bianconeri battono con un secco 2-0 il Milan e allungano a +11 sulla Roma. Gol di Llorente e Tevez

Antonello Vischeri

La Juventus sbanca S. Siro e fa sua la gara contro il Milan battendo i rossoneri per 2-0. Gara che nascondeva molte insidie per i bianconeri, prima fra tutte il L'esultanza di Llorente dopo il golpoco tempo avuto a disposizione per riposare e preparare la partita dopo la gara di giovedi in Europa League contro il Trabzonspor, ma questa Juve, ha dimostrato di aver recepito tutti i dettami di Antonio Conte, cinica e spietata, ha lasciato che fosse il Milan a condurre le danze  per 45’ ma è stata lei a segnare con la coppia regiuna di questo campionato LLorente e Tevez. La squadra di Conte allunga così a +11 sulla Roma fermata nell’anticipo sullo 0-0 dall’Inter, la Juve ormai è lanciata verso il superamento dei 100 punti. L’inizio è scoppiettante, al 3’ Lichtsteiner conclude sul primo palo, ma Abbiati sorveglia, risponde al 5’ Taarabt ma Buffon para agevolmente, al 9’ Pazzini mascherato fa da sponda a Kakà, ma il tiro del brasilero è da dimenticare, al 12’ è Pazzini a girare di testa a lato, al 13’ tiro al volo di Emanuelson,  al 16’ sinistro di Tevez su sponda di Llorente ma Abbiati c’è. La prima parata importante la compie Abbiati al 18’ su un destro ravvicinato di Lichtsteiner dopo alcuni errori difensivi dei rossoneri, ma è la Juventus a rischiare grosso al 26’ su un tiro di Kakà parato da Buffon e sulla ribattuta ci pensa Bonucci a spazzare via il pallone dalla linea di porta . Al 42’ altra occasione d’oro per i rossoneri destro a giro di Kakà, respinta di Buffon con Poli che non riesce a buttarla dentro da pochi metri. La Juventus ringrazia e segna: 44’Pirlo verticalizza per Lichtsteiner, Abbiati non ci arriva, cross dalla destra e Llorente mette dentro a porta vuota. Con il risultato di 1-0 per i bianconeri si va al riposo; Milan pericoloso nel primo tempo, ma la Juventus cinica e spietata è andata a segno. Nella ripresa la musica non cambia. Partenza Juve con Tevez che al 4’ impegna Abbiati in una parata a terra. La replica del Milan è affidata ai piedi di Taarabt che mette una palla in mezzo per Pazzini, ma l’uomo mascherato non ci arriva, poi un colpo di testa di poli termina a lato. Il Milan lentamente ma costantemente va in riserva ed esce allo scoperrto nuovamente la Juventus: al 23’ Tevez compie una magia mettendo dalla distanza un pallone sotto la traversa.  Seedorf prova la carta dei panchinari per risolvere la suo favore la gara ma stasera contro questa Juventus c’è poco da fare. La ciliegina sulla torta la mette Pogba che al 42’ scheggia il palo, il colpo di Robinho al 48’ in pieno recupero sulla travera non impressiona più nessuno. 
MILAN-JUVENTUS 0-2
MILAN (4-2-3-1): Abbiati, Abate, Rami, Bonera, Emanuelson, Montolivo (25' st Honda), De Jong, Kakà, Poli (8' st Saponara), Taarabt (30' st Robinho), Pazzini. A disp. Amelia, Gabriel, De Sciglio, Mexes, Birsa, Essien, Constant, Petagna, Zaccardo. All. Seedorf
JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner (38' st Padoin), Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Tevez (47' st Giovinco), Llorente (44' st Osvaldo). A disp. Storari, Rubinho, Chiellini, Ogbonna, Peluso, Quagliarella, Isla.  All. Conte
ARBITRO: Guida
MARCATORI: 44’ pt Llorente, 23’ st Tevez
AMMONITI: Marchisio, Pirlo, Bonera
2 marzo 2014
Foto: Juventus.com

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

Juventus spaziale

I bianconeri battono con un nsecco 2-0 ol Milan e allungano a +11 sulla Roma. Gol di Llorente e Tevez

Antonello Vischeri

La Juventus sbanca S. Siro e fa sua la gara contro il Milan battendo i rossoneri per 2-0. Gara che nascondeva molte insidie per i bianconeri, prima fra tutte il poco tempo avuto a disposizione per riposare e preparare la partita dopo la gara di giovedi in Europa League contro il Trabzonspor, ma questa Juve, ha dimostrato di aver recepito tutti i dettami di Antonio Conte, cinica e spietata, ha lasciato che fosse il Milan a condurre le danze  per 45’ ma è stata lei a segnare con la coppia regiuna di questo campionato LLorente e Tevez. La squadra di Conte allunga così a +11 sulla Roma fermata nell’anticipo sullo 0-0 dall’Inter, la Juve ormai è lanciata verso il superamento dei 100 punti. L’inizio è scoppiettante, al 3’ Lichtsteiner conclude sul primo palo, ma Abbiati sorveglia, risponde al 5’ Taarabt ma Buffon para agevolmente, al 9’ Pazzini mascherato fa da sponda a Kakà, ma il tiro del brasilero è da dimenticare, al 12’ è Pazzini a girare di testa a lato, al 13’ tiro al volo di Emanuelson,  al 16’ sinistro di Tevez su sponda di Llorente ma Abbiati c’è. La prima parata importante la compie Abbiati al 18’ su un destro ravvicinato di Lichtsteiner dopo alcuni errori difensivi dei rossoneri, ma è la Juventus a rischiare grosso al 26’ su un tiro di Kakà parato da Buffon e sulla ribattuta ci pensa Bonucci a spazzare via il pallone dalla linea di porta . Al 42’ altra occasione d’oro per i rossoneri destro a giro di Kakà, respinta di Buffon con Poli che non riesce a buttarla dentro da pochi metri. La Juventus ringrazia e segna: 44’Pirlo verticalizza per Lichtsteiner, Abbiati non ci arriva, cross dalla destra e Llorente mette dentro a porta vuota. Con il risultato di 1-0 per i bianconeri si va al riposo; Milan pericoloso nel primo tempo, ma la Juventus cinica e spietata è andata a segno. Nella ripresa la musica non cambia. Partenza Juve con Tevez che al 4’ impegna Abbiati in una parata a terra. La replica del Milan è affidata ai piedi di Taarabt che mette una palla in mezzo per Pazzini, ma l’uomo mascherato non ci arriva, poi un colpo di testa di poli termina a lato. Il Milan lentamente ma costantemente va in riserva ed esce allo scoperrto nuovamente la Juventus: al 23’ Tevez compie una magia mettendo dalla distanza un pallone sotto la traversa.  Seedorf prova la carta dei panchinari per risolvere la suo favore la gara ma stasera contro questa Juventus c’è poco da fare. La ciliegina sulla torta la mette Pogba che al 42’ scheggia il palo, il colpo di Robinho al 48’ in pieno recupero sulla travera non impressiona più nessuno.  

MILAN-JUVENTUS 0-2

MILAN (4-2-3-1): Abbiati, Abate, Rami, Bonera, Emanuelson, Montolivo (25' st Honda), De Jong, Kakà, Poli (8' st Saponara), Taarabt (30' st Robinho), Pazzini. A disp. Amelia, Gabriel, De Sciglio, Mexes, Birsa, Essien, Constant, Petagna, Zaccardo. All. Seedorf

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner (38' st Padoin), Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Tevez (47' st Giovinco), Llorente (44' Osvaldo). A disp. Storari, Rubinho, Chiellini, Ogbonna, Peluso, Quagliarella, Isla.  All. Conte

Arbitro: Guida

MARCATORI: 44’ pt Llorente, 23’ st Tevez

AMMONITI: Marchisio, Pirlo, Bonera

2 marzo 2014

Foto: Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it