Un capolavoro di Pirlo su punizione al 44’ della ripresa consegna la vittoria ai bianconeri. Buffon in precedenza aveva neutralizzato un rigore di Calaiò

Antonello Vischeri

La partita di sofferenza della Juventus stasera a Marassi contro il Genoa si è conclusa nel migliore dei modi, con una vittoria strappata al 44’ della ripresa da altuna magia del solito Pirlo su calcio di punizione dopo che Buffon aveva neutralizzato un calcio di rigore battuto al 26’ e calciato malissimo da Calaiò. Il Genoa stasera ha impresso alla gara un ritmo elevatissimo, praticando un pressing asfissiante per tutti i 90’ di gara, denotando una tenuta atletica impressionante, la Juventus che prima della gara durante il riscaldamento, aveva dovuto rinunciare a Barzagli per un problema al polpaccio e che aveva lasciato a Torino Tevez per curarsi in vista del match di giovedì di Europa League contro la Fiorentina, ma che aveva in campo Chiellini inizialmente destinato alla panchina, ha sofferto il ritmo, i raddoppi ed il pressing asfissiante dei genoani, denotando anche la scarsa vena di alcuni uomini chiave, Asamoah, Vidal e Llorente. I bianconeri nel primo tempo si vedono annullare anche due gol per fuorigioco, al 21’ e al 39’ sempre con Osvaldo protagonista, nel primo caso l’attaccante si era liberato grazie ad un pasticcio della difesa genoana e nel secondo su assist di tacco di Pogba che aveva evitato la marcatura del difensore rossoblù. Nel primo caso l’offside era evidente, nel secondo un po’ meno. Al di là di questi due episodi solo Genoa. Genoa  che al 38’ potrebbe beneficiare anche di un calcio di rigore per l’ostacolo fatto da Lichtsteiner  ai danni di Bertolacci, che manda di testa alto sopra la traversa un cross dalla destra di Sturaro, ma l’arbitro non interviene. Nella ripresa ci si aspetta un calo di intensità da parte degli uomi8ni di Gasperini, che invece continuano a correre e a raddoppiare come assatanati, all’11 doppio grosso pericolo per la porta di Buffon, grande azione di Gilardino, che con una finta si libera del suo marcatore, tira e centra in pieno Buffon che gli aveva ristretto la luce della porta, la palla giunge a Motta a destra che lascia partire un diagonale che si perde di un nulla sul fondo. La svolta della gara in chiave genoana, giunge al 26’, fallo di mano di Vidal in area su cross di Motta e rigore assegnato al Genoa, ma non ammonizione a Vidal già ammonito in precedenza, Sul dischetto si presenta Calaiò, che da poco aveva rilevato un esausto Gilardino, lo scugnizzo di Napoli si lascia ipnotizzare da Buffon e lascia partire un tiro debole rasoterra sulla sinistra del portiere che è facile preda del numeo 1 juventino. Ancora un’occasione per il Genoa al 42’ che si presenta nell’area piccola con cinque uomini, il batti ribatti manda la palla sui piedi di Antonelli, ma ne esce un tiro fiacco che non impensierisce. Al 44’ invece la svolta in salsa bianconera, fallo su Quagliarella, punizione in favore della Juventus ai 25 metri. Se ne incarica Pirlo e seppur con 10 uomini in barriera, tra rossoblù e bianconeri, il metronomo juventino non fallisce il match ball. 1-0 e tutti a casa.
non potrebbe arrivare neanche avesse le ali. Le ali le mette la Juve, che vola sempre più in alto.
GENOA-JUVENTUS 0-1
GENOA:  Perin; Burdisso, De Maio, Marchese; Motta, Sturaro, Matuzalem, Bertolacci, Antonelli; Gilardino (19' st Calaiò), Sculli. 
A disp.: Bizzarri, Albertoni, De Ceglie, Portanova, Centurion, Konatè, Cabral, Fetfatzidis. All.: Gasperini 

JUVENTUS: Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini: Lichtsteiner (40' st Isla), Vidal (40' st Padoin), Pirlo, Pogba,Asamoah; Osvaldo (34' st Quagliarella), Llorente.  A disp.: Storari, Rubinho, Barzagli, Ogbonna, Slivka,  Marzouk. All.: Conte
ARBITRO: Mazzoleni
MARCATORE: 44’ st Pirlo
AMMONITI: De Maio, Sturaro, Sculli, Gilardino, Vidal, Pogba
16 marzo 2014

Fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it