“Sappiamo quanto è importante a livello economico entrare in Champions"

Antonelli Vischeri

Dopo la gara contro il Genoa, Marchisio ha parlato di mancanza di mentalità. Quale è la sua analisi e quale è il reale obiettivo della Juventus?
“L’obiettivo più importante è riprendere la credibilità agli occhi dei tifosi. Veniamo da due settimi posti e quindialt nessuno può fare proclami, però sappiamo benissimo quant'è importante, a livello economico, entrare in zona Champions. Per quanto concerne la partita contro il Genoa, dopo il loro gol abbiamo smesso di pressare l’avversario ed abbiamo abbassato il baricentro della squadra. Dobbiamo essere sempre sul pezzo, tutti quanti, giocatori, allenatore ed i tifosi. Le partite in casa, grazie a ll’apporto del tifo, devono essere un fattore a nostro favore ed i tifosi devono essere il nostro dodicesimo uomo “.
Conte che partita si aspetta domani contro la Fiorentina?
“Sarà una partita tosta perché la Fiorentina è una squadra che si difende molto bene e davanti ha giocatori importanti come Gilardino, Cerci, Jovetic e riesce sempre a creare in attacco superiorità numerica. Bisognerà quindi fare molta attenzione perché è una squadra che merita di più dei punti che ha attualmente in classifica”.
Si gioca ogni tre giorni, ci sarà turnover?
“Cercherò di schierare la formazione migliore, ma per noi, non avendo le Coppe non si pone il problema, infatti giochiamo ogni tre giorni solo una volta al mese, quindi non abbiamo giocatori stanchi o stressati”.
Cosa pensa circa l’annuncio dato da Agnelli circa la situazione di Del Piero?
“Io con Del Piero parlo solo di discorsi tecnici”
Come spiega il momento di crisi di Krasic e Chiellini?
"Krasic, è fuori dubbio che in questo momento incontra qualche difficoltà. Lui, come Chiellini, però sulla carta sono fondamentali e se si inizia a metterli in discussione per qualche errore inizia a venirmi l’ansia.  Io cerco di curare sia l’aspetto tecnico, che tattico che psicologico e con alcuni giocatori parlo tanto, usando magari bastone e carota”.
Come sta Vidal? Sarà in campo domani?
“Vidal ieri ha svolto una parte di lavoro differenziato, poi il resto dell’allenamento con i compagni. Oggi pomeriggio si allenerà, vedremo in base alle sue condizioni”.
Pepe è l’unico giocatore fisso nel ruolo d’esterno, al momento attuale? Riproporrà un centrocampo a tre?
“In effetti è così, abbiamo iniziato con un sistema di gioco poi sono arrivati Vidal, Giaccherini, Elia ed Estigarribia. Al momento ho Giaccherini infortunato e Krasic in difficoltà. Con tre centrocampisti ci vuole maggior equilibrio sia difensivo che offensivo e sto valutando tante soluzioni tattiche, tenendo conto che Vidal, a centrocampo, con Marchisio è in grado di garantire entrambe le fasi di gioco”.
Ci vuole ancora molto per vedere Quagliarella in campo?
“E’ un giocatore su cui io punto, per me è una certezza, è un punto fermo e lo rimarrà. Fabio viene da un brutto infortunio al crociato, quando lo vedrò pronto lo farò giocare”.
Ci può dare indicazioni circa l’infortunio di Buffon ed il suo ricupero?
“Buffon sta proseguendo le fisioterapie e siamo d’accordo con lui che sarà lui stesso a valutare le sue condizioni e a dirmi quando sarà pronto. Noi abbiamo molta fiducia in Storari che è un portiere di assoluto valore”.

24 ottobre 2011


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it