A Sidney i bianconeri vincono 3-2, con le reti di LLorente,  Pogba e Pepe. Gli australiani a segno con Carrusca e Juric

Antonello Vischeri

Alex Del PieroPiù che un’amichevole, un evento storico. La partita che oggi ha visto di fronte le A-League All Stars e la Juventus è stata soprattutto un tributo dell’Australia, intesa anche come massime autorità calcistiche, ad Alex De Piero che dopo due anni di militanza nel Sydney FC  dice addio.  65.000 spettatori sugli spalti dell’ANZ Stadium e 22 giocatori in campo hanno tributato ad Alex Del Piero, entrato in campo accompagnato dai suoi tre bambini, il giusto, meritato e sincero applauso. I fuochi d’artificio hanno dato solennità e coreografia all’evento. La partita poi è vera, le All Star si presentano subito nei paraggi di Buffon e ci vogliono le chiusure provvidenziali di Bonucci e Ogbonna per sventare il pericolo. Gli australiani passano in vantaggio al 9’ Carrusca si inserisce centralmente e con un sinistro angolato fredda Buffon. La Juve cerca di alzare il baricentro e prende in mano il pallino del gioco, ma la sua supremazia è sterile e non produce nulla di concreto. Gli australiani ci provano al 30’ con Berisha ma Buffon è attento e devia, riparte la Juventus al 38’ e Tevez si vede rimpallato il tiro da North: è la prima occasione creata dai bianconeri. Tevez ci prova ancora e sul finire del primo tempo, scheggia il palo alla destra di Galekovic. La Juventus scende in campo nella ripresa determinata a rimettere in carreggiata la partita e va vicino al gol con Marchisio, su cross di Tevez, ma il suo colpo di testa è respinto dai difensori quasi sulla linea di porta. Il gol del pareggio lo firma Llorente che di testa batte Galekovic, finalizzando un’azione partita da Pirlo e proseguita con il cross di Evra. Del Piero lascia il terreno di gioco al 19’ raccogliendo il tributo di applausi da parte di tutto il pubblico in piedi, Gombau, l’allenatore degli australiani inizia ad effettuare sostituzioni  in serie ed il neo entrato Juric al 32’ approfitta di una incertezza difensiva bianconera per mettere alle spalle di Storari, subentrato a Buffon, il pallone del 2-1. I bianconeri alzano il ritmo, prima una volée di Marchisio è bloccata da Birighitti, poi è Pogba imbeccato da Pepe a regalare ai tifosi bianconeri presenti sugli spalti il pareggio al 43’. Gli ultimi minuti sono intensi, ci prova Riera a battere Storari, ci prova Pepe e nei minuti di recupero ancora Pepe rapidissimo a raccogliere un pallone in area, regala la vittoria ai bianconeri con un perfetto rasoterra che si infila alle spalle di Birighitti.
A-LEAGUE ALL STARS – JUVENTUS 2-3
A-LEAGUE ALL STARS (4-3-3):  Galekovic (26' st Birighitti); Muscat (31' st Roux), North (22' st Thwaite), Smith, Rose (26' st Abbas); Carrusca 22' st Montgomery), Riera, Broich (31' st Flinker); Ibini (22' st Hersi), Berisha (31' st Juric), Del Piero (19' st Williams).  All.: Gombau
JUVENTUS (3-5-2):  Buffon (27' st Storari); Caceres, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner (36' st Pepe), Pogba, Pirlo (36' st Pereyra), Marchisio, Evra (27' st Asamoah); Tevez (36' st Coman), Llorente (41' st Giovinco).  A disp.: Rubinho, Audero, Chiellini, Marrone, Motta, Padoin, Vitale, Buenacasa.  All.: Allegri
ARBITRO: Byrch
MARCATORI: 9’ pt  Carrusca, 14’ st Llorente, 32’ st Juric, 43’ st Pogba, 48’ st Pepe
AMMONITI: 25' st Williams
10 agosto 2014


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it