A segno Pirlo con una doppietta, Pogba, Giovinco e Asamoah. Ora il rientro in Italia

Antonello Vischeri

Ultima partita della Juventus di questo Tour asiatico, dopo Jakarta, Sidney è la volta di Singapore. Anche qui grande entusiasmo per i giocatori bianconeri a altdimostrazione di quanto sia stata redditizia sotto l’aspetto delle pubbliche relazioni e del marketing questa lunga trasferta. Massimiliano Allegri, rompe gli indugi e prova, seppur in amichevole il modulo ad albero di Natale, con un’unica punta LLorente. I bianconeri gestiscono la gara a loro piacimento contro i modesti indonesiani, l’unico pericolo è rappresentato dal terreno di gioco, veramente mal ridotto e pieno di buche. Dopo due belle conclusioni di Giovinco al 9’ e di Pirlo all’11’, arriva la prima vera occasione da rete per la banda Allegri: al 13’ Pereyra viene atterrato in area da Baharudin, è rigore per tutti ma non per l’arbitro. Il gol è solo rimandato di pochi minuti, al 17’ Giovinco viene atterrato al limite dell’area, punizione battuta rasoterra da Pirlo che si infila sotto la barriera e termina nell’angolo alla destra del portiere. Sempre Juve in avanti, 30’ Giovinco è anticipato di un soffio dall’uscita del portiere, 42’ dopo un bello scambio con Llorente, Giovinco calcia alto, ma  va però in gol un minuto dopo su lancio di Pirlo. L’arbitro però annulla. Al 45’ Pereyra è strattonato in area e questa volta l’arbitro decreta il rigore che Pirlo trasforma. Nel primo tempo ci si aspettava la goleada, che invece non è arrivata, però si sono viste buone cose, come ad esempio l’attivismo di Vitale sulla fascia sinistra e la determinazione di Giovinco oltre alla solita freddezza e classe di Pirlo e soprattutto il nuovo modulo ha dato segnali positivi. Nel secondo tempo Allegri cambia gli interpreti in difesa e qualcuno anche in mediana, ma non cambia il modulo: avanti quindi con l’esperimento del 4-3-2-1. L’inizio è subito scoppiettante, al 3’ Pogba si libera di un paio di avversari e fa secco il portiere con un destro a giro. Poi al 6’ è la volta di Pereyra a impegnare l’estremo difensore indonesiano con un bel colpo di testa al termine di un’azione Pogba-Giovinco e al 10’ Giovinco mette a segno il quarto gol su assist dalla bandierina di Pirlo. La Juventus rallenta il ritmo ma non ha problemi a mettere a segno il quinto gol al 28’, Caceres salta l’uomo sulla destra, mette in mezzo e complice la deviazione di un difensore la palla giunge ad Asamoah che al volo la mette in rete.  Allegri fa ruotare quasi tutti gli uomini a disposizione, dei big rimane in panca il solo Tevez, ma i cambi non modificano l’assetto tattico e la supremazia dei bianconeri sulla formazione indonesiana, davvero molto modesta. Ora l’immediato rientro in Italia
SINGAPORE SELECTION: - JUVENTUS 0-5
SINGAPORE SELECTION: Hasan Sunny (27' st Mahabud); Rahman (14' st Suhaimi), Khalzan,  Baharudin, Hamzah; (1' st Ramli) Pejic (21' st Ghani), Harun (34' st Yunos), Sulaiman (Arifin), Camara (42' st Esah) ; Ishak (26' st Hussain), Velez (45' st Quak). A disp.: Amri. All.: Stange
JUVENTUS (4-3-2-1): Buffon (1’ st Storari), Lichtsteiner (11’ st Marrone), Bonucci (1’ st Caceres), Ogbonna (1’ st Chiellini), Evra (1’ st Asamoah): Pirlo (14’ st Motta), Pogba (37’ st Blanco), Vitale (1’ st Marchisio); Pereyra (30’ st Buenacasa), Giovinco; Llorente (14’ st Pepe). A disp.: Rubinho, Audero, Padoin, Tevez, Coman. All. : Allegri.
ARBITRO: Taqi
MARCATORI: 17’pt  Pirlo, 45’ pt Pirlo, 3’ st Pogba, 10’ st Giovinco, 28’ st Asamoah
AMMONITI: Rahman,  Pepe
16 agosto 2014


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it