I neroverdi fermano sull’1-1 la Juventus confermandosi bestia nera del tecnico. Al vantaggio di Zaza risponde Pogba nel primo tempo. Roma a -1

Antonello Vischeri

Si ferma il cammino della Juventus e la Roma arriva a -1 dai bianconeri che mantengono la testa della classifica grazie al pareggio ottenuto contro il Sassuolo. Una gara che ha visto i bianconeri passare in svantaggio e recuperare subito, senza però riuscire poi a ribaltare lo svantaggio iniziale nonostante nel primo tempo Pogba regali una giocata spettacolare con Consigli che chiude la porta al francese. Quello di Reggio Emilia rimane un campo stregato per Massimiliano Allegri che nel mese di gennaio si era guadagnato l’esonero dal Milan dopo il poker di Berardi e la sconfitta per 4-3, ed oggi non riesce a mettere in cassaforte i tre punti conquistati nello scontro diretto con la Roma come aveva chiesto alla vigilia. Gli scudetti non si vincono negli scontri diretti, ma contro le piccole, questa è la regola e la Juventus da questo stop contro l’ultima in classifica che ha il sapore di una sconfitta deve riprendere la retta via.
BOTTA E RISPOSTA – La prima vera occasione è per la Juventus all’11’ con Llorente che cerca di interrompere il proprio digiuno dal gol colpendo di testa sul Pogba contrastato da Berardi (foto juventus.com)cross di Pogba, ma Consigli respinge prima che Pereyra da buona posizione mandi alto. Due minuti dopo, in seguito ad una rete giustamente annullata per fuorigioco a Bonucci sugli sviluppi di un angolo, il Sassuolo passa: Zaza va alla conclusione, Bonucci sulla linea salva, ma sulla respinta Longhi rimette in mezzo dalla sinistra e Zaza al centro dell’area devia in rete sorprendendo Buffon. Passano appena cinque minuti e Tevez lotta su un pallone destinato al fondo del campo, servendo Pogba al limite; il tiro del francese indirizzato sul palo lontano si insacca a fil di palo per l’1-1. Le due squadre si rintuzzano a vicenda dando vita ad una partita con pochissime pause, con i biancoverdi che chiudono bene in difesa cercando di far male in contropiede. Al 39’ Ogbonna in area si ritrova il pallone fra i piedi, ma calcia alto, mentre al 41’ Pogba si inventa una giocata spettacolare partendo palla al piede dopo un contrasto vinto, percorrendo una sessantina di metri prima di arrivare in area dopo aver saltato due avversari e cercare di piazzare la palla con l’interno. Consigli rimane in piedi fino all’ultimo ed alza il tiro con il piede, il pallone arriva a Tevez, ma sulla sua volee il numero uno del Sassuolo si supera ancora allungandosi alla sua sinistra e deviando il pallone.
FORTINO – Nella ripresa il Sassuolo  riparte forte dopo un finale di prima frazione in calando e Berardi su punizione al 6’ sfiora il palo, mentre pochi minuti dopo Bonucci stoppa Zaza. Al 15’ Antei di testa manda di poco il pallone alto sulla traversa con la Juventus che fatica ad affacciarsi dalle parti di Consigli ed anzi rischia al 20’ con Buffon che salva sulla conclusione di Zaza dal limite dell’area. A dodici dal termine la Juventus crea la prima vera palla gol del secondo tempo, ancora con Pogba servito da Tevez, ma Consigli è attento nel deviare in angolo. Nel finale il Sassuolo si chiude in difesa senza rinunciare ad attaccare sfruttando gli errori in fase di impostazione della Juventus che concede pericolosi contropiedi agli uomini di Di Francesco troppo stanchi però per far male. Ai bianconeri saltano anche i nervi con Bonucci ammonito per aver ripreso l’arbitro fermatosi a bere in occasione di un infortunio a Vrsaljko e Pirlo e Padoin protagonisti di vibranti proteste in panchina che costano l’espulsione al secondo.

SASSUOLO-JUVENTUS 1-1
SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Terranova, Cannavaro (10’ pt Antei), Acerbi; Vrsaljko, Magnanelli, Missiroli (32’ st Taider), Longhi; Berardi, Zaza, Sansone (25’ st Biondini). A disp.: Pomini, Polito, Bianco, Chibsah, Pavoletti, Gazzola, Brighi, Gliozzi, Floccari. All.: Di Francesco.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra, Pirlo (38’ st Giovinco), Pogba, Evra (15’ st Marchisio); Tevez, Llorente (21’ st Coman). A disp.: Storari, Rubinho, Mattiello, Asamoah, Padoin. All.: Allegri.
ARBITRO: Banti.
MARCATORI: 13’ pt Zaza, 19’ pt Pogba.
AMMONITI: Zaza, Bonucci, Acerbi, Pogba.
ESPULSO: 95’ Padoin dalla panchina per proteste.


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it