I greci vincono 1-0 con gol di Kasami al 35’. Primo tempo opaco, secondo tempo aggressivo con diverse occasioni gol salvate da uno strepitoso Roberto

Antonello Vischeri

Olympiacos vs Juventus, partita chiave per i bianconeri per poter conquistare un posto e proseguire in Champions League. I greci hanno già dato una severaalt lezione agli spagnoli dell’Atletico e stasera ci riprovano con i bianconeri, pertanto clima bollente come da aspettative allo Karaiskaki Stadium.  Allegri preferisce Pirlo a Marchisio e Morata a Llorente, per il resto tutto secondo previsioni, non ci sono fasi di studio iniziali e l’Olympiacos prende subito metri in campo e al 7’Buffon sventa il primo pericolo su una punizione velenosa di Dominquez. Tra i bianconeri il più brillante sembra essere Morata ed infatti una sua giocata al 19’ mette in apprensione la retroguardia dei greci che si salva in angolo e sulla battuta dell’angolo la difesa dell’Olympiacos pasticcia e Elabdellaoui spazza la palla quasi sulla linea di porta. Al 20’ i bianconeri andrebbero anche in gol, ma la posizione di offside di Tevez è netta e l’arbitro annulla. E’ l’Olympiacos però a condurre le danze, Vidal, Tevez e Pirlo non carburano e la Juventus è in difficoltà, al 27’ rischia di capitolare sempre ad opera di Dominquez che con un tiro al volo manda la palla poco distante dal secondo palo. Il gol per l’Olympiacos arriva al 35’ Pirlo perde palla a centrocampo ed innesca la ripartenza dell’Olympiacos, la palla viaggia veloce da Dominquez a Mitroglou, il cui cross è raccolto da Kasami  che infila Buffon sul suo palo. Il primo tempo si chiude con la Juventus che cerca di sfruttare un paio di situazioni con calci di punizione battuti da Pirlo, ma senza successo.  Primo tempo al di sotto delle aspettative per i bianconeri con i tenori in evidente difficoltà di fronte all’aggressività dei  greci. Il secondo tempo inizia sulla stessa falsariga del primo, pallino del gioco in mano all’Olympiacos con i bianconeri che cercano di reagire, ma le idee in mezzo al campo latitano e le giocate individuali pure, così è l’Olympiacos a sfiorare nuovamente il gol, assist di Dominquez  a Kasami, il suo tiro lambisce il secondo palo con Buffon proteso vanamente in tuffo. Marchisio che aveva rilevato Pirlo sembra dare maggior spessore al centrocampo bianconero e al 21’ c’è il primo vero pericolo per la porta difesa da Roberto, Tevez dal limite dell’area assiste Morata al centro dell’area che si gira fulmino e scaraventa in rete centralmente, Roberto ci mette i pugni. Tevez sembra crescere e alcuni suoi suggerimenti mettono in condizione Morata di battere a rete, ma i difensori greci fanno buona guardia. Nelle altre situazioni, ci pensa un ottimo Roberto a sventare le minacce, come al 30’ quando Pogba mette in azione Vidal che dal fondo mette indietro per Tevez che batte a colpo sicuro, ma uno strepitoso Roberto ribatte. L’Olympiacos si difende bene, ma la Juventus cresce e Allegri poco dopo la mezz’ora manda in campo Pereyra al posto di Ogbonna per dare maggior incisività alla manovra. Juventus pericolosissima al 35’ un tiro cross di Vidal viene messo in angolo da Roberto e sulla battuta dal calcio d’angolo la palla arriva a Morata che batte a rete ma ancora una volta una strepitosa parata di Roberto, che si salva con l’aiuto  della traversa, blinda la porta greca. L’Olympiacos rincula sempre di più sotto la pressione bianconera e la difesa si fa affannosa, 41’ ancora Morata per Tevez che spara a rete ma trova l’onnipresente Roberto a deviare. Juventus sfortunata. Lo stadio è una polveriera, l’Olympiacos tiene e per la Juventus questa nuova sconfitta complica il cammino verso gli ottavi di finale di Champions League.
OLYMPIACOS - JUVENTUS 1-0
OLYMPIACOS (4-4-1-1): Roberto; Elabdellaoui, Botia, Abidal, Mausaku; Milivojevic, Maniatis, Kasami (45' st Giannoulis), Ndinga; Domínguez (38' st Fuster); Mitroglou (22' st Afellay). A disp.: Avlonitis, Durmaz, Diamantakos, Megyeri. All. Michel
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna (30' st Pereyra), Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo (10' st Marchisio), Pogba (41' st Giovinco), Asamoah; Tevez, Morata. A disp.: Storari, Coman, Evra, Llorente. All. Allegri.
ARBITRO: Mazic (Srb)
MARCATORE: 35’ st Kasami
AMMONITI: Lichtsteiner, Botia, Mausaku, Pogba, Marchisio
22 ottobre 2014

Fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it