I bianconeri battono i rosanero 2-0 a segno Vidal nel primo tempo e Llorente nel secondo. Palo di Giovinco nel finale

Antonello Vischeri

La Juventus approfitta subito del mezzo passo falso compiuto dalla Roma ieri sera, pareggio a reti inviolate        sul campo di Marassi contro la Sampdoria, Il gol di Vidal che ha sbloccato l'incontroper riportare a tre i punti di vantaggio sui romanisti. Il Palermo di Iachini si rivela un avversario tutt’altro che facile almeno fino al gol del raddoppio dei bianconeri, ma alla fine deve cedere alla netta supremazia tecnica e tattica della squadra di Allegri, per 2-0. A dimostrazione che la sconfitta di Atene in Champions League, dopo il pareggio contro il Sassuolo, non è sintomo di crisi.
Allegri fa riposare Pogba ed a centrocampo schiera Marchisio con Pirlo e Vidal edin avanti si affida ancora una volta al duo Tevez Llorente. Le fasce sono presidiate da Asamoah e Pereyra. Iachini invece rinuncia inizialmente a Belotti e davanti si affida a Dybala e Vazquez. Il Palermo cerca di pressare alto per togliere la possibilità ai bianconeri di impostare manovra e ripartenze, i ritmi sono abbastanza bassi e questo agevola i difensori palermitani che controllano abbastanza agevolmente le iniziative di Tevez & C.. Ci vuole un errore per sbloccare la gara e l’errore lo compie Feddal al 32’ perdendo palla su pressione di Pereyra con un coffo intervento, il diagonale di Vidal su assist di Tevez è preciso e chirurgico nell’angolino basso dove Sorrentino non riesce ad arrivare. La reazione del Palermo stenta a decollare e si va al riposo sull’1-0, ma con i siciliani ancora in partita. La ripresa vede la squadra di Iachini cercare di proporsi in avanti al fine di rimettere in gioco la partita, Dybala con Barreto sono tra i più attivi, ma l’attacco dei rosanero non impensierisce più di tanto la difesa bianconera. Iache Belotti per accrescere il potenziale offensivo , ma è la Juventus ad andare nuovamente in col al 19’ con Llorente. Il Re Leone, finalmente si sblocca su un calcio d’angolo il suo colpo di testa è preciso e Sorrentino è battuto per la seconda volta. La Juventus però non smette di giocare e continua a pressare alto e a tenere alto il ritmo, al 32’ Marchisio tenta una doppia conclusione a rete, poi un minuto dopo Dybala, vedendo Buffon leggermente fuori dai pali, aggancia il pallone e lascia partire un tiro a parabola, che il portiere bianconero riesce comunque a neutralizzare. Ammirevole comunque il gesto tecnico del rosanero.  La Juventus amministra la partita ma c’è spazio anche per Giovinco che entra in campo al 35’, per una uscita incerta ma senza conseguenze  di Buffon ostacolato da Chiellini al 36’ e per un palo della Formica Atomica al 44’. Quattro i minuti concessi dall’arbitro come recupero durante i quali la Juventus non corre alcun pericolo e Giovinco cerca di impensierire al 93’ Sorrentino con un tiro centrale bloccato dal portiere rosanero. Poi cala il sipario.
JUVENTUS – PALERMO 2-0
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Pereyra (8’ st Lichtsteiner), Vidal, Pirlo (20’ st Pogba), Marchisio, Asamoah; Llorente, Tevez (35’ st Giovinco). A disp.: Storari, Rubinho, Romulo, Morata, Coman, Mattiello. All.: Allegri.
PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Andelkovic; Pisano, Bolzoni, Rigoni (28’ st Maresca), Barreto (14’ st Belotti), Feddal; Vazquez (35’ st  Quaison), Dybala. A disp.: Ujkani, Vitiello, Lazaar, Joao Silva, Makienok, Chochev, Terzi, Daprelà, Morganella. All.: Iachini.
ARBITRO: Calvarese di Teramo.
MARCATORI: 32’ pt Vidal, 19’ st  Llorente
AMMONITI: Barreto, Marchisio, Vidal
26 ottobre 2014


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it