Finisce 0-0 contro la Viola, partita intensa, soprattutto nel secondo tempo, ma poche occasioni da gol. Montella riesce ad imbrigliare i bianconeri

Antonello Vischeri

Massimiliano Allegri contro la Fiorentina, torna all’antico, modulo 3-5-2 vista la penuria di difensori arruolabili e turnover, a centrocampo riposa Marchisio, al altsuo posto Vidal ed in attacco riposa Tevez sostituito da Coman. E’ una Juventus attendista, quella che affronta sotto la pioggia la Fiorentina, mentre Montella tiene alto il baricentro dei viola, con Gomez in avanti supportato da Matías Fernández, Cuadrado e Joaquín. I viola incominciano a pressare alto i bianconeri, andando più volte al tiro, ma senza inquadrare mai lo specchio della porta. La difesa della Juventus si difende con ordine non lasciando spazi utili per andare al tiro, al 18’ però i viola reclamano per una trattenuta in area su Gomez, calcio di punizione di Matí Fernández, mischia a centro area e Gomez viene affossato da Chiellini che lo tiene per la maglia, ma Rizzoli lascia proseguire. Alla mezz’ora Rizzoli incomincia ad estrarre i cartellini gialli, perché gli scontri si fanno più frequenti e duri, complice anche il terreno di gara ormai inzuppato dall’acqua, così finiscono sul taccuino del direttore di gara in rapida successione, Pizarro, Ogbonna, Chiellini e Cuadrado. Il primo tempo, avaro di emozioni, anche se i viola hanno tirato ben sette volte verso la rete di Buffon, termina così sul risultato di 0-0. Nel secondo tempo si vede un’altra Juve, ritmo più alto e anche baricentro più alto e così la Fiorentina è costretta a rinculare a difesa della sua porta.Non grosse occasioni da gol, ma partita decisamente più vivace, al 4’ Coman e Pogba dialogano palla al piede, Pogba va al tiro e Neto ci mette i pugni. Allegri manda in campo al 16’ Tevez al posto di Coman, con il chiaro intento di forzare la partita, ma l’argentino non si dimostra in gran condizione e raramente si rende protagonista. Ci prova Bonucci dalla distanza al 18’ ma Neto para accartocciandosi sul pallone. La Fiorentina quando esce dalla sua area si affida alla velocità di Cuadrado e al 22’ Bonucci, ferma Gomez con una chiusura perfetta, Pogba aveva sbagliato un passaggio regalando palla ai viola e sul proseguimento dell’azione è proprio Cuadrado ad impegnare Buffon, che aveva la visuale coperta,  in una difficile parata con deviazione in angolo.  Anche se la Juve attacca a volte a pieno organico il risultato non si schioda dallo 0-0.
FIORENTINA – JUVENTUS 0-0
FIORENTINA: Neto, Basanta, Gonzalo, Savic, Alonso, Fernandez M, Pizarro, Borja, Joaquin (33’ st Aquilani), Cuadrado (40’ st Kurtic), Gomez (24’ st Babacar). A disp.:Tatarusanu, Richards, Hegazi, Tomovic, Lazzari, Badelj, Vargas, Marin, Ilicic. All. Montella
JUVENTUS: Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Pereyra (43’ st padoin), Vidal, Pirlo (34’ st Marchisio), Pogba, Evra, Llorente, Coman (16’ st Tevez). A disp.:Storari, Rubinho, Mattiello, Pepe, Giovinco, Morata. All. Allegri
ARBITRO: Rizzoli
AMMONITI: Pizarro, Ogbonna, Chiellini , Cuadrado, Pogba
5 dicembre 2014


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it