I friulani vincono con un gol di Thereau al 33’ della ripresa. Juventus lenta, senza cambi di marcia e prevedibile, mai pericolosa

Antonello Vischeri

Si accendono i riflettori dello Juventus Stadium sulla prima di campionato stagione 2015/2016. Juventus vs Udinese ha stabilito il computer al momento della formulazione del calendario, Allegri contro Colantuono. Una Juventus volutamente rimaneggiata rispetto a quella che ha spadroneggiato vincendo il quarto tricolore consecutivo, sono partiti tra gli altri Pirlo, Tevez e Vidal tre pezzi da novanta in grado di risolvere le partite da soli, grazie magari ad una invenzione balistica e sono arrivati Dybala, Rugani, Mandzukic, Zaza, Khedira e soltanto ieri Alex Sandro a sostituirli. E domani molto probabilmente arriverà Cuadrado. Allegri affianca Coman a Mandzukic e stando gli infortuni di Marchisio e Khedira rispolvera Padoin e Pereyra a centrocampo, ma è un’altra Juve quest’anno, che fa leva e si affida a Pogba come nuevo 10, ma soprattutto al gioco del collettivo e con le squadre chiuse e attente come l’Udinese messa in campo da Colantuono fatica a trovare la via del gol. Succede così che l’Udinese sbanca lo Juventus Stadium. Gran possesso palla, gran pressione sul centrocampo avversario, ma pochi gli spunti vincenti nel primo tempo, il più clamoroso arriva al 32’ su un pasticciaccio difensivo dell’Udinese ma il tiro di Lichtsteiner è parato da Karnezis. Il catenaccio dei friulani regge a meraviglia e la prima frazione di gioco finisce con l’Udinese che si spinge in avanti. Nella ripresa Allegrila Juventus alza il ritmo ed i benefici si vedono, al 13’ un intervento strepitoso di Bruno Fernandes in acrobazia toglie a Pereyra una palla gol. Poi entra in campo Dybala al posto di Coman ed il gioco ne trae beneficio. Colantuono manda in campo Zapata al posto di Di Natale e l’Udinese diventa più intraprendente e alla prima occasione al 33’ va in gol: cross da destra di Kone, difesa bianconera addormentata e tocco vincente sotto misura di Thereau, dimenticato sul secondo palo. La reazione dei bianconeri, malgrado i cambi di Allegri, non produce effetti positivi e così la squadra di Allegri incassa la prima sconfitta. Non era mai successo alla prima di campionato, un brutto inizio.
JUVENTUS – UDINESE 0-1
JUVENTUS: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (36' st Isla), Pereyra (34' st Llorente), Padoin, Pogba, Evra; Coman (19' st Dybala), Mandzukic. A disp.: Neto, Rubinho, Alex Sandro, Caceres, Vitale, Rugani, Sturaro, Zaza. All.: Allegri
UDINESE: Karnezis; Heurtaux, Danilo, Piris; Edenilson, Bruno Fernandes, Iturra, Badu (8' st Kone), Adnan (41' st Widmer); Thereau, Di Natale (21' st Zapata). A disp.: Meret, Perisan, Domizzi, Neuton, Pasquale, Merkel, Pinzi, Perica, Aguirre. All.: Colantuono
ARBITRO: Mazzoleni
MARCATORE: 33’ st Thereau
AMMONITI: Piris, Heurtaux, Padoin, Adnan
23 agosto 2015


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it