Avanti con un gol di Zaza, complice una deviazione di Blanchard al 5’ del secondo tempo, i bianconeri si fanno raggiungere al 47’ da un colpo di testa dello stesso Blanchard

Antonello Vischeri

Brutta frenata della Juventus allo Juventus Stadium, i bianconeri opposti al neopromosso Frosinone, ancora al palo in fatto di punti in questo campionato, non va oltre all’1-1. Allegri non ha ancora vinto in casa quest’anno e tutti si aspettavano la prima vittoria casalinga dei bianconeri che li avrebbero rilanciati in una posizione di classifica più consona e fare il pieno di autostima in vista degli impegni di Napoli e di Champions contro il Siviglia. Gli infortuni costringono mister Allegri a cambiare ancora una volta, ma è soprattutto a centrocampo dove si nota il vuoto, l’assenza di Marchisio è pesante e se poi si aggiunge la serata di scarsa vena dio Pogba, la frittata è fatta. Malgrado questi handicap la Juventus crea e spinge e costringe il Frosinone sulla difensiva disperata con il portiere Leali impegnato alla grande. Cuadrado è l’uomo che regala imprevedibilità alla manovra bianconera e al 6’ un suo cross in area non viene raccolto da nessuno. All’11’il primo campanello d’allarme per il Frosinone, contropiede pericolosissimo dei bianconeri, Crivello devia in angolo il cross rasoterra di Lichtsteiner rischiando l'autogol, si replica al 13’ Blanchard regala palla a Cuadrado dentro l'area del Frosinone, ma Gori rimedia in extremis mettendo in corner e al 14’, destro a giro di Pogba dal limite dell'area con  la palla che sfiora la traversa. Il Frosinone è in netta difficoltà. Ancora Cuadrado al 21’ , il suo destro dal limite dell'area manda il pallone a sfiorare il palo alla sinistra di Leali. Un po’ a sorpresa è però il Frosinone ad avere la prima vera occasione gol: al 30’ Castillo devia in mischia col sinistro, Neto resta immobile ma la palla viene respinta dal legno. La Juventus pareggia il conto dei pali al 40' con Pogba che su cross di Pereyra manda la palla a stamparsi sulla traversa. Ad inizio ripresa Allegri manda in campo Chiellini e Dybala al posto di Lichtsteiner e Sturaro e al 4’ Zaza di testa colpisce la traversa, la palla ricade in campo senza passare la linea bianca, poi Pereyra non trova la deviazione sottomisura. La Juve però passa in vantaggio al 5’ Cuadrado appoggia al limite dell'area verso Zaza, il suo tiro incoccia in Blanchard e beffa Leali. Al 12’ è Cuadrado a sfiorare il palo, i bianconeri continuano a premere, ma non riescono a chiudere la partita anche se costringono il Frosinone nella sua area. Neanche al 36’ la palla vuole entrare , cross di Bonucci sul secondo palo per Chiellini che colpisce di testa, ma la palla va fuori di un soffio e uguale sorte tocca ad un tiro di Pereyra un minuto dopo. Quando già si guardano i cronometri ecco il pareggio del Frosinone, 47’ corner da sinistra battuto da Soddimo,  Blanchard stacca di testa a centro area e Neto è battuto. Primo punto dei ciociari in serie A
JUVENTUS – FROSINONE 1-1
JUVENTUS (4-3-3): Neto; Lichtsteiner (1' st Chiellini), Barzagli, Bonucci, Alex Sandro; Sturaro (1' st Dybala), Lemina, Pogba; Cuadrado, Zaza (32' st Hernanes), Pereyra. A disp.: Buffon, Audero, Rugani, Evra, Padoin, Favilli. All. Allegri.
FROSINONE (4-4-2): Leali; M.Ciofani (38' st Rosi), Diakité, Blanchard, Crivello; Frara, Gori, Chibsah (26' st Tonev), Soddimo; D.Ciofani, Castillo (40' st Dionisi). A disp.: Zappino, L.Gomis, Sammarco, Paganini, Pavlovic, Bertoncini, Russo, Verde, Carlini. All. Stellone.
ARBITRO: Cervellera di Taranto.
MARCATORI: 5’ st Zaza, 47’ st Blanchard
AMMONTI: Crivello, Soddimo, Bonucci, Zaza, Rosi
23 settembre 2015


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it