I bianconeri vincono 2-1 con i gol di Pogba e Cuadrado. Il momentaneo pareggio dei granata porta la firma di Bovo.

Franco Brunetti

La Juventus tra le mura amiche vince per il secondo anno consecutivo il Derby grazie ad una rete segnata nell’ultimo minuto di recupero. L’anno scorso era stato Pirlo a dare la vittoria ai bianconeri, quest’anno è toccato a Cuadrado consegnare alla Juventus il 141° derby.
Partita che i bianconeri dovevano assolutamente vincere per allontanare lo spettro della crisi conclamata ma che il Torino ha rischiato di vincere dopo aver pareggiato il gol iniziale di Pogba.  Ventura schiera i suoi con il solito modulo 3-5-2 affidandosi alla coppia Quagliarella – Maxi Lopez per far male agli avversari. Allegri cambia un’altra volta modulo e schiera i suoi lungo un 4-3-1-2 che vede Hernanes dietro le due punte Morata e Dybala; ma è anche la notte di Halloween e per il Toro è la notte delle streghe. Iniziano bene i granata che si presentano già al 2’ nei paraggi della porta di Buffon con la palla che viene deviata in angolo da un bianconero, ma l’arbitro non se ne avvede. La Juventus sceglie di far fare la partita al Torino aspettandolo e sfruttando le ripartenze. Al 9’ l’episodio che mette out Khedira e che si rivelerà salvifico per i bianconeri: al suo posto entra Cuadrado che nel corso della gara farà ben poco, ma che segnerà il gol del successo. I bianconeri trovano il gol al 19’ grazie ad un gran colpo di Pogba, complice un errato piazzamento di Padelli troppo fuori dai pali: la palla viaggia da Cuadrado a Dybala che fa velo in favore del francese che lascia partire un tiro a palombella che coglie impreparato il portiere granata. La Juve cresce e ai granata riesce più difficile uscire dalla propria area col giro palla, anche perché il centrocampo del Torino è monco delle giocate di Baselli che non è entrato in partita. La prima occasione per il Torino di pareggiare capita al 30’ sui piedi di Quagliarella che ricevuta palla da Baselli tira ma la palla prende un effetto ad uscire finendo di  poco a lato. Acuto di Dybala al 33’ palla vicino al sette; altra occasione per il Torino al 42’ , su un cross di Molinaro né a Maxi Lopez né a Quagliarella riesce il tiro vincente, ma dopo il primo tentativo di Maxi Lopez l’arbitro aveva ravvisato un fallo dell’argentino su Barzagli e fermato l’azione. Nel secondo tempo la partita prende quota, i granata tornano in campo decisi a rimontare lo svantaggio e ci riescono al 6’: fallo di Bonucci su Quagliarella, del calcio di punizione si incarica Bovo, il suo tiro s’infrange su Baselli ma la palla ritorna all’ex Genoa che lascia partire un missile terra aria che Buffon non può fermare. Ristabilita la parità  i granata continuano ad attaccare  e al 12’ ci vuole un grande intervento di Buffon per fermare una capocciata di Glik che sull’evolversi di un angolo battuto aveva cercato la via del gol. Si gioca ora a ritmi alti, il Toro fa entrare Zappacosta e sposta Bruno Peres a sinistra al posto di Molinaro ormai a corto di benzina, con il risultato di spegnere le folate offensive del brasiliano, al 19’ Hernanes va al tiro, alto sopra la traversa, 24’ palla che viaggia da Cuadrado a Morata, poi a Dybala con palla deviata che finisce in angolo, 25’ tiro improvviso di Vives e Buffon in qualche modo riesce ad intercettare la palla. La Juventus cambia ancora modulo passando al 4-4-2, Il Toro insiste comunque all’attacco, su una ripartenza Quagliarella effettua un lungo lancio a Zappacosta e Buffon mette in angolo. Ultimi minuti di gioco, con tensione altissima sulle panchine, al 42’ entrano Alex Sandro al posto di Dybala e Belotti al posto di Maxi Lopez, al 45’ punizione battuta da Cuadrado e palla a Bonucci che colpisce la traversa, sulla ribattuta è lesto Marchisio a battere nuovamente a rete, ma Padelli si supera e respinge. Al 48’ l’episodio decisivo, Alex Sandro dalla sinistra mette in mezzo un cross rasoterra, Padelli non interviene e Cuadrado anticipando Bruno Peres insacca il 2-1.
JUVENTUS – TORINO 2-1
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Padoin, Barzagli, Bonucci, Evra; Khedira (11' pt Cuadrado), Marchisio, Pogba; Hernanes; Dybala (42' st Alex Sandro), Morata (33' st Mandzukic). A disp.: Audero, Neto, Rugani, Caceres, Sturaro, Lemina, Zaza. All.: Allegri
TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Acquah, Vives, Baselli (20' st Benassi), Molinaro (16' st Zappacosta); Maxi Lopez (42' st Belotti), Quagliarella. A disp.: Castellazzi, Ichazo, Pryyma, Silva, Prcic, Amauri. All.: Ventura
ARBITRO: Rocchi di Firenze
MARCATORI: 19' pt Pogba,  6’ st Bovo, 48' st Cuadrado
AMMONITI: Bovo, Acquah, Morata, Baselli, Zappacosta, Pogba, Bruno Peres
31 ottobre 2015.


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it