Grande prova dei bianconeri che battono la Fiorentina 3-1. Al gol su rigore  di Ilicic al 3’ risponde Cuadrado al 6’ poi nella ripresa i gol di Mandzukic e Dybala chiudono la gara

Antonello Vischeri

Ormai tutti i dubbi sono fugati, la Juventus è tornata prepotentemente in lotta per lo scudetto, lo ha apertamente dichiarato stasera battendo con cinismo una Fiorentina bella solo nel primo tempo. Primi minuti di gara al cardiopalma, neanche il tempo di concentrarsi sulla gara e la Fiorentina è già in vantaggio. Al primo altaffondo. Bernardeschi impatta in area con Chiellini che lo tocca sul piede e dopo un conciliabolo via etere arbitro-assistente di porta,  il signor Orsato opta per il rigore che Ilicic trasforma con freddezza. Una avvio di gara che stroncherebbe qualsiasi squadra, ma non la squadra di Allegri che impiega esattamente tre minuti per rimettere le cose a posto: al 6’ Pogba sulla sinistra appoggia su Evra che giunto sul fondo crossa sul secondo palo, dove Cuadrado libero può indirizzare una palombella sul palo opposto che sorprende Tatarusanu. La Viola comanda le operazioni, con un possesso palla prolungato bello a vedersi ma sterile che non le permette mai ad arrivare ad impegnare Buffon. La Juve viene irretita dal perfetto dispositivo difensivo ideato da Paulo Sousa e non riesce più ad arrivare nei pressi di Tatarusanu anche se Dybala semina il panico tra le fila viola ogni qual volta prende la palla. Mandzukic lotta ma è poco assistito dai centrocampisti. I ritmi sono altissimi e la partita è piacevole anche se non ci sono occasioni gol. Nella ripresa la partita scade di intensità, la Juventus abbassa anche gli attaccanti e attende il momento opportuno per piazzare la zampata vincente, si moltiplicano gli interventi di Orsato che estrae cartellini gialli a dritta e a manca. Il primo acuto bianconero al 14’, Evra uno dei migliori in campo scende sulla sinistra e crossa per Dybala, palla  alato di un soffio. Cresce la Juventus che incomincia a mettere pressione ai centrocampisti viola che non riescono più a ripartire. Al 35’ la fiammata che fa svoltare la gara, Mandzukic subisce fallo a centrocampo, ma anziché fermarsi da terra allunga per Pogba che lancia in profondità Dybala; il tiro dell’argentino è parato a terra da Tatarusanu ma non bloccato, arriva Mandzukic che aveva seguito l’azione e scaraventa in rete.  Ora  i bianconeri hanno in mano la gara, al 38’ Sturaro, subentrato a Khedira, di testa impegna severamente Tatarusanu e quando ormai stanno scorrendo i titoli di coda, al 46’ ecco il colpo di genio del folletto Dybala, su errore difensivo di Astori: l’argentino s’impossessa della palla, salta due difensori e batte Tatarusanu per il definitivo 3-1.
JUVENTUS-FIORENTINA 3-1
JUVENTUS: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira (17' st Sturaro), Marchisio, Pogba, Evra (32' st Alex Sandro); Dybala, Mandzukic (41' st Morata). A disp.: Neto, Rubinho, Caceres, Rugani, Lichtsteiner, Padoin, Vitale, Zaza. All.: Allegri
FIORENTINA: Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badelj, Vecino (41' st Rossi), Marcos Alonso (40' st Pasqual); Borja Valero, Ilicic (41' st Mati Fernandez); Kalinic. A disp.: Sepe, Lezzerini, Roncaglia,  Mario Suarez, Gilberto, Verdù, Rebic, Babacar. All.: Sousa
ARBITRO: Orsato
MARCATORI: 3’ pt Ilicic  (rig.), 6’ pt Cuadrado, 35’ st Mandzukic, 46’ st Dybala
AMMONITI: Alonso, Pogba, Borja Valero, Ilicic, Mandzukic, Vecino,  Marchisio, Pasqual
13 dicembre 2015

fontefoto: juventus.com

 


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it