Il gol dello svizzero è sufficiente per battere la Lazio. Ora i bianconeri affronteranno l’Inter in semifinale

Antonello Vischeri

La Juventus battendo la Lazio 1-0, prosegue il suo cammino in Coppa Italia, approdando alle semifinali dove dovrà vedersela con l’Inter di Mancini. Successo meritato per la squadra di Allegri, anche se dopo un primo tempo abbastanza equilibrato è stato necessario scomodare “l’occhio di falco” per decidere se la palla altdell’ex Lichtsteiner avesse varcato la linea di porta. Nella Lazio debutta il neo acquisto Bisevac, mentre Allegri fa un ampio turnover, ma sarebbe errato parlare di Juventus delle riserve, perché Neto, Caceres, Sturaro, Morata e Zaza non possono certo essere ritenute tali. La Lazio sa che questo è forse l’ultimo treno utile per agguantare un posto in Europa e ne esce una partita giocata a ritmi elevati e a tutto campo: il primo tiro, dopo una punizione di Candreva, è del laziale Keita al 13’ che finisce alto a cui risponde due minuti dopo Pogba con un colpo di testa che finisce sopra la traversa. Il primo tempo non offre grandi emozioni, ci prova ancora Pogba al 26’, anche se la squadra di Pioli cerca nel finale di forzare il ritmo affidandosi soprattutto a Keita, ma non passa. Nella ripresa i bianconeri cercano di più le verticalizzazioni, ci provano in tandem Morata e Zazaal 6’, ma il primo tiro dello spagnolo è parato ma non trattenuto dal portiere laziale e Zaza spedisce poi sull’esterno della rete a porta sguarnita. Il bomber bianconero in questa occasione non ha avuto fortuna. Non è così al 21’ per Lichtsteiner, Zaza con un tiro dal limite colpisce il palo, sulla respinta la palla arriva allo svizzero che la butta dentro, Berisha la respinge quando già la palla ha oltrepassato la linea bianca. La Juve però non molla la presa e continua a spingersi in avanti e Sturaro al 29’ sfiora il raddoppio. Pioli cerca di riprendere la partita inserendo Anderson, ma l’attacco dei biancocelesti è spuntato e non riesce ad incidere. Zaza cerca di migliorare il suo score ma il suo tiro al 31’ è fuori bersaglio, ma mentre la Lazio è ridotta in inferiorità numerica per l’infortunio subito da Biglia uscito in barella dopo uno scontro con Cuadrado, è ancora la Juventus ad andare vicinissima al raddoppio con Mandzukic. Vani gli ultimi assalti della squadra di Pioli alla porta bianconera difesa da Neto. Biglietto staccato per la semifinale contro l’Inter
LAZIO-JUVENTUS 0-1
LAZIO:  Berisha; Konko (28' st Anderson), Bisevac, Mauricio (17' st Hoedt), Radu; Milinkovic-Savic, Biglia, Lulic; Candreva, Klose (37' st Matri), Keita. A disp.: Guerrieri, Matosevic, Braafheid, Patric, Onazi, Cataldi, Parolo, Mauri, Djordjevic. All.: Pioli
JUVENTUS:  Neto; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (35' st Cuadrado), Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro; Zaza (45' st Dybala), Morata (31' st Mandzukic). A disp.: Buffon, Audero, Rugani, Padoin, Hernanes, Asamoah. All.: Allegri
ARBITRO: Damato
MARCATORE: 21’ st Lichtsteiner
AMMONITI: Lulic, Chiellini, Mauricio, Konko, Zaza, Dybala
20 gennaio 2016
Fonte foto Juventus FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it