Abbattuto il Chievo 4-0, con una doppietta di Morata ed i gol di Alex Sandro e Pogba. Strepitosa partita di Dybala sempre presente in tutte le azioni importanti

Antonello Vischeri

La Juventus all’ora di pranzo si mette dalla parte della ragione andando a vincere a Verona sul campo del Chievo per 4-0. Dodicesima vittoria consecutiva per la squadra di Massimiliano Allegri che si porta così momentaneamente in testa al campionato in attesa di Napoli vs Empoli. La cavalcata dei bianconeri sta assumendo Alvaro Morata doppietta per luiproporzioni inimmaginabili, è diventata un qualcosa di impressionante; la lucidità, la forza, la concentrazione, la classe che mettono in campo è di un livello superiore, quando poi i suoi top player decidono di dare un’accelerata al match è notte fonda per gli avversari. Qualsiasi essi siano. Oggi sugli scudi nuovamente Alvaro Morata che grazie all’infortunio di Mandzukic  torna al gol in campionato, segnando addirittura una doppietta, ma sono soprattutto Dybala e Pogba ad impressionare, il primo  per le sue giocate talentuose, il secondo per il ruolo, che sente sempre più suo, di leader a centrocampo. I bianconeri impiegano sei minuti di gara per indirizzare il match, al primo affondo infatti passano in vantaggio, Pogba apre sulla destra per Lichtsteiner, stop di petto e cross immediato rasoterra che attraversa l’area, il portiere Bizzarri non esce e alle spalle di tutti sbuca Morata che insacca.  La Juve non molla e Pogba sale in cattedra all’121 con un missile di contro balzo che si perde di poco alto. Azione da applausi al 19’ Pogba-Morata-Dybala, la “Yoya” manca per poco la deviazione a rete. Il portiere Bizzarri deve intervenire per respingere i tentativi che ora Dybala, ora Pogba portano avanti, mentre il primo tiro verso Buffon dei clivensi arriva al 34’ ed è Rugani a sferrarlo. La Juventus chiude il match al 40’, ancora Dybala protagonista nella veste di rifinitore, l’argentino allarga per Khedira che crossa dalla sinistra, sul palo opposto raccoglie Morata per il 2-0. La ripresa diventa quindi solo più una formalità, si deve solo capire quale sarà il punteggio finale, anche se il Chievo rientra in campo più determinato e va al tiro al 2’ con Cacciatore, su calcio di punizione battuto da Birsa e poi cerca di sfruttare le ripartenze, Castro al 10’ viene chiuso da Barzagli al momento del tiro. La Juventus dopo aver concesso un po’ di libertà al Chievo riprende il controllo della gara e va in gol al 17’ Dybala serve Lichsteiner sull'interno, palla per Pogba che invece di tirare apre per Alex Sandro, che insacca da pochi passi. La Juventus ora gioca sul velluto e Pogba finalmente conclude la sue positiva prestazione con il gol, al 22’. E’ un gol pazzesco e bellissimo, il francese punta la porta, fa fuori in dribbling i due centrali e con un destro preciso batte Bizzarri. Ma la partita regala ancora emozioni, al 27’  Alex Sandro colpisce la traversa con un destro armato da un cross di Sturaro, poi un minuto dopo è Inglese a sfruttare un errore di Bonucci, procurando così la prima vera occasione gol per i padroni di casa, ma Buffon è attentissimo e respinge con i pugni.  Nell’ultimo quarto d’ora la Juve cerca il quinto gol con insistenza, 30’ pallonetto di Morata alto sulla traversa, 35’ tacco di Dybala per Morata che punta la porta ma Bizzarri mette in angolo, 36’ ancora Dybala con l’esterno con palla leggermente alta, 47’ lancio di Bonucci per Pogba che stoppa un pallone impossibile con il tacco, si gira e scarica un destro che si stampa sul palo quasi all’incrocio. Game over, la Juventus, aspettando l’esito di Napoli vs Empoli si godo il momentaneo primato ma soprattutto il ritrovato Morata ed i suoi gioielli Dybale Pogba.
CHIEVO-JUVENTUS 0-4
CHIEVO (4-3-1-2): Bizzarri; Cacciatore, Dainelli, Sardo, Frey; Castro, Radovanovic (16' st Pinzi), Rigoni; Birsa (23' st Pellissier); Inglese, Mpoku (28' st Gobbi). A disp.:Bressan, Seculin, Spolli, Costa, Damian, Depaoli. All. Maran
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner (36' st Padoin), Khedira (1' st Sturaro), Marchisio (24' st Hernanes), Pogba, Alex Sandro; Dybala, Morata. A disp.:Neto, Rubinho, Rugani, Chiellini, Pereyra, Cuadrado, Zaza, Favilli. All. Allegri.
ARBITRO: Doveri di Roma
MARCATORI: 6' pt Morata, 40' pt Morata, 16' st Alex Sandro, 22' st Pogba
AMMONITI: Radovanovic, Sardo, Pinzi, Alex Sandro, Hernanes
31 gennaio 2016


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it